Passa ai contenuti principali

Appuntamento in Primo Piano: Festa Natalizia AGL del 14 dicembre





 Festa Natalizia AGL del 14 dicembre

La cosa più importante e bella per realizzare un sogno è la condivisione di una volontà e di un percorso comune.
L’AGL (Associazione Giovani Legali) non ha fini di lucro, e da quasi 10 anni, di concerto con quanto previsto dal nostro Statuto Nazionale si prefigge:
· di rappresentare unitariamente e tutelare a livello nazionale e comunitario la figura del giovane legale, sia esso praticante o avvocato, e dell’avvocatura tutta nelle sedi istituzionali e non;
· di promuovere iniziative volte alla qualificazione professionale, culturale e sociale dei propri iscritti e delle associazioni confederate;
· di sviluppare i rapporti con l’Avvocatura, la Magistratura, l’Università, la Politica, i Media, la Società civile e le Associazioni di categoria in ambito nazionale e comunitario;
. di confederarsi con altre associazioni aventi finalità compatibili con il nostro Statuto, seppur rappresentanti altre categorie professionali, per la promozione degli scopi comuni nelle sedi ritenute opportune.
Questo ci ha consentito di creare legami con il mondo professionale e le sue istituzioni, associazioni di categoria, ordini professionali, associazioni di volontariato, dando vita ad un loro ampio coinvolgimrento nelle nostre variegate attività associative.
La nostra mission, è anche quella di contribuire a migliorare tutti gli aspetti della relazione tra “Persona e Lavoro” favorendo attivamente lo sviluppo culturale e professionale di chi nelle varie realtà associative opera direttamente per questo obiettivo.
Crediamo profondamente che il successo di ogni Associazione passi anche attraverso la capacità di coinvolgimento dei vari protagonisti del nostro tessuto sociale, nell'ottica di un miglioramento e dell’elevazione della vita sociale di ciascuno.
In questo solco si inserisce la consuetudine dall'AGL di organizzare un momento di intrattenimento, di svago ma anche un ulteriore possibilità di confronto e di scambio reciproco soprattutto con  realtà  diverse da quella che abitualmente frequentiamo per motivi lavorativi.
Siamo ad un punto di svolta della nostra realtà economica e crediamo molto nel dare risalto a iniziative che evidenzino uno spirito di ripresa e di crescita personale, culturale ed economica.
La condivisione, da parte Tua, del nostro percorso ci darà la concreta possibilità di contribuire ad essere volano dello sviluppo delle persone, della loro professionalità nonchè dell’economia del nostro territorio.
Ti chiediamo dunque di condividere il nostro progetto e costruire insieme un terreno comune, di fertile coinvolgimento ideale e di partecipazione effettiva a partire dalla realizzazione di questa serata tanto attesa da tutti i nostri associati ed amici.
Nel ringraziarTi per l’attenzione dimostrata, Ti invitiamo ad essere presente alla Festa Natalizia organizzata dall'AGL(Associazione Giovani Legali) che si terrà  venerdì 14.12.2012 alle ore 21,30 presso il locale “Elios” sito in Pignola(PZ) alla via Coiro Luigi Camillo, n. 11.
Distinti saluti

                                                                                          Avv. Vincenzo Telesca
                                                                                                   Presidente AGL sez. Potenza
     aglbasilicata@tiscali.it      
                                                                                                   avv.vincenzo.telesca@hotmail.it

Post popolari in questo blog

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Breve dialogo intorno al Presepe di Don Rocco

Rionero in Vulture. - A primo impatto appare come un’opera avveniristica, un’attesa che da primordiale riappare futurista. “Sì, perché le lampade richiamano l'Oriente ... l'assenza di statue ed immagini richiama l'Islam ... Forse un simbolo che Gesù è venuto al mondo per tutta l'umanità anche per i musulmani. Forse un messaggio di rinascita universale...” E’ quanto asserisce Lucia. “Prestando attenzione si sente la cascata della buona novella” ribatte Giovanna. “Da dove si capisce che è un presepe e non una installazione di quelle che vediamo a Venezia nella Biennale di Arte...?” Rammenta Donato. Certo, va visto dal vivo quel presepe che ha realizzato Don Rocco Di Pierro, nella Chiesa Mater Misericordia; eppure, sapendo che è in chiesa si intuisce che si tratta di un presepe... “E se fosse stato allestito in un museo cosa significherebbe? e se fosse stato in chiesa a Pasqua?” Ribatte ancora Donato. Tuttavia, offre una sensazione di quiete, luminosa, aurea per

Il lucano Francesco Di Silvio, produttore del film in concorso a Venezia "Rabin, the last day" di Amos Gitai

Lido di Venezia. E' lucano di Palazzo San Gervasio Francesco Di Silvio, il produttore del film "Rabin, The Last Day" di Amos Gitai, fra i più acclamati e possibile vincitore di un Premio importante alla 72. Mostra del Cinema di Venezia. Lunedì 7 settembre, alla prima del film in Sala Grande, era alle spalle del regista e dell'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il quale ha scelto di venire alla Mostra solo per questo straordinario film; un opera necessaria per capire più a fondo le problematiche del conflitto israelo-palestinese, a partire dall'assassinio del premier Rabin avvenuto venti anni or sono.

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Cristìnia di Cristina di Lagopesole – Edizioni dell’Eremo

“L’arte dello scrivere è l’arte dello scoprire ciò in cui credi”. Lo scriveva Gustave Flaubert due secoli fa, e alquanto si addice alla maniera (tormentata e gioiosa) di scrivere di Cristina di Lagopesole, poetessa sacra ed innografa lucana, che ha appena dato alle stampe la sua ultima fatica letteraria dal titolo “Cristìnia”. Un’opera poetica dall’elegante veste grafica (come del resto lo sono anche le precedenti pubblicazioni), edita dalle Edizioni dell’Eremo – La Grafica Di Lucchio, Rionero in Vulture – 120 pagine ben illustrate e corredate di immagini sacre, che guidano il lettore nella storia e nella preghiera di Santi, Beati, Venerabili che portano il nome Cristina, declinato anche in altre lingue ed epoche storiche.    Incontriamo la poetessa – originaria di Rionero in Vulture – in procinto di recarsi nell’Eremo carmelitano da lei edificato, fra il castello federiciano di Lagopesole e il santuario del Carmine di Avigliano. È un testo molto importante su Santi e