Appuntamenti in Primo Piano: LIBERA Giornata contro le mafie

massmedia@melfi.chiesacattolica.it


Insieme per un nuovo rinascimento
Quest’anno la diciottesima “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime  delle mafie” si svolge il 16 marzo a Firenze ed il 21 di marzo in tutte le piazze italiane.      Perché Firenze?
Le ragioni sono tante. E’ innanzitutto la città sfregiata dalla strage di via Georgofili, nella notte del 26 e 27 maggio 1993, Vittime del terrorismo mafioso, morirono cinque persone: la famiglia Nencioni al completo, papà Fabrizio e mamma Angela, le figlie Nadia di 9 anni e Caterina di soli 50 giorni. Morì Dario Capolicchio, studente siciliano di architettura trasferitosi in Toscana, amante della montagna e impegnato nella difesa dell’ambiente.
Li ricorderemo insieme a tutte le altre vittime innocenti delle mafie, stretti attorno ai loro parenti e famigliari.
Firenze è poi la città adottiva del grande  Nino Caponnetto – di cui è appena trascorso il decennale della morte – “padre” del pool antimafia di Falcone e Borsellino; ha dato i natali a un altro valoroso magistrato, Pier Luigi Vigna, da poco scomparso, nonché al giudice Gabriele Chelazzi – morto anni fa – che ha lavorato tanto su via dei Georgofili e al quale si devono molto dei risultati dell’inchiesta. Ma a Firenze nasce anche don Lorenzo Milani – che  a Calenzano promosse quelle  “ esperienze  pastorali” tradotte nell’utopia di Barbiana – toscano di Santa Fiora, alle pendici del monte Amiata, è padre Ernesto Balducci, che  a Firenze ha vissuto per molto tempo. Coscienze inquiete di una Chiesa chiamata a saldare il cielo e la  terra, la carità e i diritti, la legalità e la responsabilità. Cristiani e cittadini che hanno  denunciato l’ingiustizia e promosso la dignità e  libertà di tutte le persone, tenendo insieme lo spirito del Vangelo e i principi della Costituzione, la prima delle nostre leggi antimafia. Ma la scelta di Firenze ha anche un valore simbolico, legato a ciò che evoca il nome Firenze nella mente e nel cuore degli italiani e del mondo intero.
Firenze come sinonimo di quel RINASCIMENTO  che ha prodotto opere di raro ingegno e bellezza nell’ambito delle arti e della letteratura, della scienza e del pensiero politico. Ed è a questo significato che vuole associarsi anche la “nostra” Firenze: Firenze  come tappa di un necessario Rinascimento morale, sociale, civile. (don Luigi Ciotti)  da  LAVIALIBERA

Manifestazione Nazionale   16 MARZO 2013 FIRENZE
PROGRAMMA
15 MARZO
ore 21,30 PARTENZA DA RIONERO piazzale stazione FS
ore 22,00 PARTENZA DA MELFI  palasport
ARRIVO A FIRENZE E PARTECIPAZIONE COME DA PROGRAMMA     WWW.LIBERA.IT
Colazione e pranzo a sacco.
16 MARZO
ore  17,00 PARTENZA DA FIRENZE E RIENTRO
Quota di partecipazione euro 15,00

COORDINAMENTO LIBERA VULTURE-MELFESE
SEMI DI GIUSTIZIA - FIORI DI CORRESPONSABILITA’   

21 MARZO 2013
XVIII GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO
IN RICORDO DELLE VITTIME DELLE MAFIE

MELFI
ORE 11,30  ISTITUTO  ISTRUZIONE SUPERIORE G. GASPARRINI
Chiostro  delle magnolie – All’interno dell’Istituto
ASSEMBLEA STUDENTI
LETTURA DEI NOMI DELLE VITTIME DELLE MAFIE
Interventi:
Studenti, Michele  Masciale, Remo Strazzo,

Ore 19,00 SALA CONFERENZE ALBERGO-OSTELLO IL TETTO
Piazza IV Novembre
INCONTRO – DIBATTITTO
LA FORZA DELLA VERITA’

Interventi:
liberato canadà, vincenzo pantaleo, michele masciale,

COORDINAMENTO LIBERA VULTURE-MELFESE