Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: Bari - Giornata Internazionale della Pace

Bari sabato 5 ottobre 2013  
La Fondazione Onlus For A Better World e L'Associazione non Governativa Lord Byron New Frontiers, celebrano la Giornata Internazionale della Pace

PROGRAMMA

Intenso il programma della giornata che prevede nel club del Lord Byron College in Via Principe Amedeo, 61 Bari,  momenti di dibattito e di riflessione, e all’aperto in Via Sparano, un vasto repertorio di musiche con danzatori d’epoca e numerose esibizioni sportive di giovani atleti appartenenti a diverse associazioni pugliesi. Due i momenti salienti della manifestazione


1)     Ore 16.00 Cerimonia presso la scuola Lord Byron College Via  P. Amedeo, 61.
Gli ospiti, le autorità e Luca Ward testimonial dell’evento, incontrano i giornalisti per un momento di riflessione e di approfondimento sul tema della PACE nel Mondo insieme ad esperti e relatori internazionali. 

2)     Ore 17.00 Cerimonia all’esterno, Corso Vittorio Emanuele e Via Sparano.
Raduno dei partecipanti. Autorità, studenti e famiglie si riuniscono in Corso Vittorio Emanuele nello spiazzo antistante il Palazzo Prefettura per formare un festoso corteo. La partecipazione è aperta a tutti, senza alcuna formalità. Sfilata lungo Corso Vittorio Emanuele con in testa le Majorettes e tanti striscioni con slogan dedicati alla Giornata della Pace. Il corteo prosegue per Via Sparano sino a incrociare Via Principe Amedeo all’altezza della scuola Lord Byron College. Qui, dalle ore 17.30 ha inizio la fase spettacolare, una vera e propria festa, con le esibizioni di bande musicali, majorettes, gruppi di bambini, associazioni sportive e scuole di danza.
Conclude la fase spettacolare la straordinaria ed esclusiva esibizione di un gruppo di danzatrici e danzatori del Circolo Pugliese della Società di Danza diretto da Assunta Fanuli. I danzatori, in abito d’epoca, eseguono passi e figure di alcune danze di società tipiche dell’ottocento.
Promotori dell'iniziativa sono il Lord Byron College e l'associazione Lord Byron New Frontiers, associata al dipartimento d'informazione dell'ONU, che organizza l'evento a livello internazionale.  Tante le adesioni, tra queste la Fondazione Ciao Vinny e il portale www.cittadeibimbi.it .

Al termine, alle ore 20.00,  le  autorità insieme a Luca Ward saluteranno tutti i partecipanti dal balcone del Lord Byron College su via Sparano rinnovando l’appuntamento per il prossimo anno. L’Inno Europeo a cura delle Bande Musicali concluderà la manifestazione.

Tutto l’evento sarà ripreso e il documento filmato sarà pubblicato, insieme a simili eventi svolti lo stesso giorno in tutte le parti del mondo, sul sito ufficiale “Peace One Day” delle Nazioni Unite, Palazzo di Vetro di New York.





Per contatti e info: Lord Byron College Via Sparano, 102  Bari   tel. 080 523 26 86

LUCA WARD : FILMOGRAFIA

Luca Ward inizia la sua carriera come attore nel 1963 a soli tre anni. Da allora non smette più di lavorare. Diventa noto al grande pubblico interpretando ruoli in varie serie televisive prodotte dalla Rai e dal Canale 5 (CentoVetrine,  Elisa di Rivombrosa, La squadra, Capri, Un dottore quasi perfetto, Donna Detective, Un amore di strega, Un medico quasi perfetto). Nella stagione 2005-2006, si presenta nel ruolo del capitano Von Trapp con Michel Hunziker (musical: Tutti insieme appassionatamente). Interprete, con Lucrezia Lante della Rovere e Kaspar Capparoni, la fiction di RAI Uno Donna detective (2007). Nello stesso anno, intepreta il ruolo del protagonista del film 7 km da Gerusalemme, tratto dall’omonimo romanzo di Pino Farinotti.

DOPPIAGGIO
Figlio d’arte della famosa dinastia di doppiatori della famiglia Ward (la sorella Monica fa la voce di Lisa Simpson), Luca Ward è noto per aver doppiato le voci dei più famosi attori di Hollywood:  Russell Crowe (Il gladiatore), Samuel L. Jackson (Jackie Brown,  Pulp Fiction), Keanu Reeves (Matrix Trilogy, Ultimatum alla terra), Hugh Grant  ( Il diario di Bridget Jones, Sette matrimoni e un funerale), Pierce Brosnan (negli episodi della saga di James Bond), Brandon Lee ( Il corvo), Robert Downey Jr. (Sherlock Holmes), Kevin Costner (Robin Hood). La lista continua con altri attori doppiati, fra cui figurano Antonio Banderas, Eric Roberts, Kevin Bacon, Alec Baldwin, James Woods, Viggo Mortensen, Dennis Quaid, Steven Seagal. La sua voce dà vita a personaggi televisivi rappresentati da Robert Patrick (The X-Files),  Peter Gallagher (The O.C)., Richard Burgi (Sentinel ),  Alex O’Loughlin (Moonlight), William Fichtner (Prison Break), René Steinke (Squadra Speciale Cobra 11).
Suo il doppiaggio dell’agente Sam Fisher nella serie di videogiochi Splinter Cell, di Corto Maltese nelle omonime produzioni di cartoni animati italo-francese, e di Sua Eccellenza il Palazzo, in onda su MTV Excel Saga. Alla RAI Radio Due, Luca Ward ha evocato, con forti cromie espressive, i personaggi di Sandokan e di Diabolik.


PEACE ONE DAY
oltre il muro della parola
Bari sabato 5 ottobre 2013  la Fondazione Onlus For A Better World e L'Associazione non Governativa Lord Byron New Frontiers, celebrano la Giornata Internazionale della Pace
Con il Patrocinio del Comune di Bari e dalla Regione Puglia, la Fondazione Onlus For A Better World e L'Associazione non Governativa Lord Byron New Frontiers, associata al dipartimento d’informazione dell’ONU, celebra a Bari, sabato 05 ottobre 2013, la Giornata Internazionale della Pace. 
L’evento aspira a promuovere la sospensione, per almeno 24 ore, dei conflitti mondiali di qualsiasi entità e natura, al fine di consentire l’attuazione di programmi umanitari alle popolazioni colpite dalla guerra.

Affiancando L’ONU, il Consiglio Europeo accoglie in pieno il messaggio di questa iniziativa e,  per raggiungere l’obiettivo, fa riferimento alla funzione complementare delle lingue come “mediatore culturale”, festeggiando nella stessa data la Giornata Internazionale delle Lingue.


Sabato 05 ottobre, giornata programmata per la manifestazione, a Bari, prende dunque il via il programma Peace One Day.  A partire dalle ore 16,00,  il celebre attore/doppiatore Luca Ward, ospite di riguardo e testimonial dell’evento, saluterà autorità, studenti e cittadini presso la scuola  Lord Byron College, Via P. Amedeo 61,  Bari, e per l’occasione consegnerà agli studenti meritevoli le prestigiose certificazioni di Cambridge.

Subito dopo si entrerà nel vivo della manifestazione. Alle 17.00 partirà da Corso Vittorio Emanuele davanti al Palazzo della Prefettura e diretto verso Via Sparano, un corteo composto da  bande, majorettes, danzatori in costumi d’epoca, giovanissimi atleti appartenenti a circoli sportivi di Bari e provincia. Il corteo si fermerà  sul tratto di strada delimitato dalla Via Principe Amedeo da un lato e dall’altro dalla Via Putignani. Qui i protagonisti daranno vita ad una vera e propria festa con l’esibizione sportiva dei giovani atleti, la musica delle bande e la performance dei ballerini”.
L’evento si concluderà con l’esibizione di un gruppo di danzatrici e danzatori del Circolo Pugliese della Società di Danza diretto da Assunta Fanuli. I danzatori, in abito d’epoca, eseguiranno passi e figure  di alcune danze di società tipiche dell’ottocento. Tante altre associazioni hanno assicurato la loro partecipazione, tra queste la Fondazione CIAO VINNY e il portale www.cittadeibimbi.it.

Tutto l’evento sarà ripreso e il documento filmato sarà pubblicato, insieme a simili eventi svolti lo stesso giorno in tutte le parti del mondo, sul sito ufficiale “Peace One Day” delle Nazioni Unite, Palazzo di Vetro di New York.

Promotori dell'iniziativa sono il Lord Byron College e l'associazione Lord Byron New Frontiers, associata al dipartimento d'informazione dell'ONU,che organizza l'evento a livello internazionale.




Per contatti e info: Lord Byron College Via Sparano, 102  Bari   tel. 080-5232686


Post popolari in questo blog

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Breve dialogo intorno al Presepe di Don Rocco

Rionero in Vulture. - A primo impatto appare come un’opera avveniristica, un’attesa che da primordiale riappare futurista. “Sì, perché le lampade richiamano l'Oriente ... l'assenza di statue ed immagini richiama l'Islam ... Forse un simbolo che Gesù è venuto al mondo per tutta l'umanità anche per i musulmani. Forse un messaggio di rinascita universale...” E’ quanto asserisce Lucia. “Prestando attenzione si sente la cascata della buona novella” ribatte Giovanna. “Da dove si capisce che è un presepe e non una installazione di quelle che vediamo a Venezia nella Biennale di Arte...?” Rammenta Donato. Certo, va visto dal vivo quel presepe che ha realizzato Don Rocco Di Pierro, nella Chiesa Mater Misericordia; eppure, sapendo che è in chiesa si intuisce che si tratta di un presepe... “E se fosse stato allestito in un museo cosa significherebbe? e se fosse stato in chiesa a Pasqua?” Ribatte ancora Donato. Tuttavia, offre una sensazione di quiete, luminosa, aurea per

Il lucano Francesco Di Silvio, produttore del film in concorso a Venezia "Rabin, the last day" di Amos Gitai

Lido di Venezia. E' lucano di Palazzo San Gervasio Francesco Di Silvio, il produttore del film "Rabin, The Last Day" di Amos Gitai, fra i più acclamati e possibile vincitore di un Premio importante alla 72. Mostra del Cinema di Venezia. Lunedì 7 settembre, alla prima del film in Sala Grande, era alle spalle del regista e dell'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il quale ha scelto di venire alla Mostra solo per questo straordinario film; un opera necessaria per capire più a fondo le problematiche del conflitto israelo-palestinese, a partire dall'assassinio del premier Rabin avvenuto venti anni or sono.

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Cristìnia di Cristina di Lagopesole – Edizioni dell’Eremo

“L’arte dello scrivere è l’arte dello scoprire ciò in cui credi”. Lo scriveva Gustave Flaubert due secoli fa, e alquanto si addice alla maniera (tormentata e gioiosa) di scrivere di Cristina di Lagopesole, poetessa sacra ed innografa lucana, che ha appena dato alle stampe la sua ultima fatica letteraria dal titolo “Cristìnia”. Un’opera poetica dall’elegante veste grafica (come del resto lo sono anche le precedenti pubblicazioni), edita dalle Edizioni dell’Eremo – La Grafica Di Lucchio, Rionero in Vulture – 120 pagine ben illustrate e corredate di immagini sacre, che guidano il lettore nella storia e nella preghiera di Santi, Beati, Venerabili che portano il nome Cristina, declinato anche in altre lingue ed epoche storiche.    Incontriamo la poetessa – originaria di Rionero in Vulture – in procinto di recarsi nell’Eremo carmelitano da lei edificato, fra il castello federiciano di Lagopesole e il santuario del Carmine di Avigliano. È un testo molto importante su Santi e