Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: FIAT 500 E AUTO STORICHE A MONTICCHIO E ATELLA PER IL 21° MEETING DEL VULTURE TRA NATURA, SAPORI, MOTORI



Un ricco weekend organizzato dagli Amici di Monticchio



La splendida ed incontaminata natura di Monticchio si appresta ad ospitare il 21esimo Meeting del Vulture organizzato al solito, al meglio, dall’Associazione Amici di Monticchio, e con esso anche il 4° Raduno di Auto d’Epoca, per un fantastico binomio tra le mitiche Fiat 500 e le altre “vecchie signore” della strada. 




“Un appuntamento che ci permette di offrire ai partecipanti, nonostante non disponiamo di grosse cifre, un variegato programma, distribuito su due giorni, sabato 28 e domenica 29, con natura, sapori, motori, tour, passione per le auto gloriose che portano in giro con orgoglio i loro anni – ha detto Gianni Torregiani, che organizza l’evento con Enzo Verrastro e G. Pellegrino, il fiduciario regionale del Fiat 500 Club Italia – ma anche il far conoscere sempre più la nostra realtà di Monticchio e dell’intero Vulture, che ha tanto da offrire a chi qui arriva in carovane colorate e festose come quelle delle auto storiche e della mitica Fiat 500, la vera regina delle piccole storiche”. Il verde, le passeggiate nei boschi, il profilo della Badia di S. Michele Arcangelo che si specchia nel Lago Piccolo, il sapore dei prodotti tipici, insieme alla scoperta, anno dopo anno di uno dei centri del Vulture, formano una attrattiva davvero incredibile su coloro che amano la 500 o la propria auto storica e sono pronti a raggiungere la splendida Monticchio per questo annuale appuntamento con qualcosa che ormai è diventato un cult per tantissimi. “Sono 21 anni col mondo degli amanti delle Fiat 500 – hanno detto ancora gli organizzatori – ma anche si è al 4° anno con altre auto storiche, che ci permettono di spostarci sulla zona per far conoscere altri centri del Vulture, come Rionero, o Melfi lo scorso anno, sempre con una settantina di vetture a partecipare al nostro happening con la storia su quattro ruote. Quest’anno abbiamo scelto Atella e la sua storia – hanno aggiunto – e li si recheranno la carovana dei partecipanti e tutta l’organizzazione nella mattinata di domenica, prima di concludere il nostro meeting col pranzo presso l’Hotel “Villa Maria” di Monticchio Bagni”. Ma quest’anno vogliono dedicare l’evento ad un caro e appassionato amico di Monticchio e del mondo delle 500, come Giovanni Della Rossa, “che torni presto tra noi dopo problemi di salute e con la sua vettura a partecipare nonostante la sua assenza” hanno sottolineato. A concretizzare il tutto quindi l’impegno dell’Associazione Amici di Monticchio, in collaborazione con la Pro Loco di Vitalba, l’Unicef e per la parte auto partecipazione del Fiat Club Italia di Potenza ed il Circolo Auto Storiche Oraziane di Venosa, iscrizioni in Piazza Lanari a Monticchio Bagni dalle 14 di sabato e consegna ad ogni vettura partecipante di cartello con logo e numero e sacca contenente prodotti tipici locali. Il resto del programma prevede un tour tra le frazioni e la visita all’Azienda Agricola Ofanto, prima di uno spettacolo serale, con grigliata e la divertente elezione di Miss 500. Alle 10 della domenica carovana in partenza per Atella, sosta in Piazza Matteotti, illustrazione della storia della cittadina ed aperitivo per tutti, poi ritorno per pranzo a Monticchio e saluti finale, prima di rientrare a casa, il tutto per due giorni in cui auto e natura confermeranno di poter viver insieme!!

                                                                                              L’Ufficio Stampa


Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Addio a Walter Golia

Nella primavera del 2006 dopo un certosino lavoro di raccolta fondi (23 tra istituzioni pubbliche, 11 Comuni lucani, Regioni, Proloco, Comunità montane, Associazioni culturali, il CineClub De Sica-Cinit di Rionero, la famiglia Doino; qui e nel Limburg in Belgio, aziende, la Fiat Sata di Melfi...) il film si concretizza: siamo a Bella nella sala consiliare del Comune e stiamo provinando bambini in quantità per formare la classe di quinta elementare che vedremo spesso nel film nella parte lucana, sotto l'abile e amorosa cura del maestro, interpretato magistralmente da Ulderico Pesce. Abbiamo soprattutto da trovare piccoli interpreti per quattro ruoli sfaccettati, Armando, Egidio, Vito e Mario. Armando ed Egidio ci saranno in tutto il film, in Lucania e nel Limburg. Quello che mi fa tremare i polsi è trovare l'interprete di Armando, il figlio più giovane di Michele Acucella (Franco Nero) e di Vitina (Valeria Vaiano), che lo dovrà raggiungere in Belgio, a ricongiungers…