Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: Rionero "Il Codice Segreto del Surreastrattismo"


Qualcosa di magico, di assolutamente arcano è stato documentato all'interno di questo sorprendente viaggio di Arte e di Mistero. Questo racconto andrà di volta in volta discorrendo senza alcuna pretesa ne di dettaglio ne di appunto. 

Andrà seguitando come il cammino di un viandante al tramonto di una giornata energica di emozioni, ricca di sensazioni che baloccano lo spirito e rilassano la mente. Andrà discorrendo ad abbraccio, cercando di carpire da ogni episodio il motivo corale di una incantevole idea diventata pensiero, azione ed in fine materia. Per poter esprimere, in maniera più trasparente possibile, gli esperimenti ed i sortilegi visivi di forza, eleganza e prestigio che scaturiscono dai quadri del maestro Ermanno e degli umani rapporti ad esso collegati. Cercheremo di risolvere l’ enigma di utopia nascosto all’interno dei colori e dei simbolismi delle opere Surreastratte. Ci lasceremo affascinare e sedurre dalla bellezza estatica e dalla grazia impareggiabile del “Femminino Sacro”, come motivo e tema dominante di ogni suo incantesimo pittorico. Proveremo a decifrare il segreto celato all’interno del codice Dialkeniko fatto di emblemi criptati e ammantati da un misticismo al di là di ogni possibile fantasia. Passeremo alla scoperta di una misteriosa cittadella esoterica del Sud Italia, costellata dalle numerologie segretate dietro le guglie del suo monte e degli intriganti misteri racchiusi negli anfratti della cattedrale medievale da cui hanno avuto origine i sogni e le profezie artistiche di Dialkan. Luoghi dove il cristallino sorriso delle ninfe sembra sublimare l’eterna arte degli Immortali: uomini che con la loro vita e le loro opere hanno timbrato in modo indelebile il corso degli eventi, ed in virtù di ciò anche il seguitare della storia. Inizia così il nostro cammino, che attraversa il tempo umano scandito dai rintocchi della torre antica, attraversando strade e memorie come il “Sogno di una Stella sul ponte dell’Invisibile”.

Grazie e cordiali saluti
Antonio Petrino

Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Addio a Walter Golia

Nella primavera del 2006 dopo un certosino lavoro di raccolta fondi (23 tra istituzioni pubbliche, 11 Comuni lucani, Regioni, Proloco, Comunità montane, Associazioni culturali, il CineClub De Sica-Cinit di Rionero, la famiglia Doino; qui e nel Limburg in Belgio, aziende, la Fiat Sata di Melfi...) il film si concretizza: siamo a Bella nella sala consiliare del Comune e stiamo provinando bambini in quantità per formare la classe di quinta elementare che vedremo spesso nel film nella parte lucana, sotto l'abile e amorosa cura del maestro, interpretato magistralmente da Ulderico Pesce. Abbiamo soprattutto da trovare piccoli interpreti per quattro ruoli sfaccettati, Armando, Egidio, Vito e Mario. Armando ed Egidio ci saranno in tutto il film, in Lucania e nel Limburg. Quello che mi fa tremare i polsi è trovare l'interprete di Armando, il figlio più giovane di Michele Acucella (Franco Nero) e di Vitina (Valeria Vaiano), che lo dovrà raggiungere in Belgio, a ricongiungers…