Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: Melfi. BICINCITTA’ TRA RISPETTO AMBIENTALE E SOLIDARIETA’



Domenica 15 a Melfi la XXVI edizione dell’evento organizzato dalla Uisp



Torna domenica a Melfi Bicincittà 2014, l’appuntamento con la voglia di vivere insieme, grandi, piccoli, donne, famiglie, una bella intensa giornata in bici, rispettando l’ambiente e ridonando spazi vitali alla città senza inquinamento, traffico e caos. Giunto alla XXVI edizione, ed inserito al solito nel complesso programma che si concretizza in contemporanea nazionale, tra maggio e giugno in 130 città della penisola, l’appuntamento di Melfi è al solito organizzato in modo impeccabile dalla Uisp, Comitato Territoriale Potenza di Melfi, in collaborazione con l’Avis e l’associazione “La Bottega delle Emozioni”. All’iniziativa ha dato il Patrocinio l’Amministrazione Comunale e tutto si avvale anche dell’attenzione dell’associazione di Protezione Civile “Ronca Battista” per permettere che vada tutto per il meglio, lungo il percorso che si snoderà tra il centro storico di Melfi e la zona di Valleverde, con partenza, arrivo, premiazioni in Piazza Abele Mancini, vero e proprio “quartier generale” dell’evento, per raduno ed iscrizioni dalle 8 alle 9,45 e per alcuni stand legati alla pratica del rispetto ambientale attraverso sempre maggior ricorso alla raccolta differenziata, la distribuzione anche di kit di raccolta e sacchetti specifici per i vari rifiuti, oltre alla possibilità di far ritirare rifiuti ingombranti o pericolosi, nell’ambito del “Fuori tutto” con l’azienda che cura la raccolta a Melfi. Per la seconda volta di fila Bicincittà a Melfi è inserito nella Giornata dell’Ambiente del Comune, per l’alto valore che questo evento ha sul territorio, per la sua lunga e proficua storia, per i messaggi che porta con se, in ambito di rispetto ambientale ed attenzione forte ai temi della sicurezza di chi va in bici e della solidarietà. Non a caso, vanta il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare e degli Affari Regionali, le Autonomie e lo Sport, proprio per il messaggio di grande spinta verso città sostenibili e da vivere al meglio, in bici, da tutti, favorendo la crescita di spazi senza traffico e di aree e piste ciclabili, ma in questa edizione ecco anche un forte momento di solidarietà verso il PalaDeiana di Olbia, palasport colpito dall’alluvione del novembre scorso. “Per questo, oltre alla voglia di bici, a stare insieme, a momenti forti a favore delle tematiche ambientali e energetiche – ha detto in questi giorni il Presidente Uisp Aldo Laspagnoletta – quest’anno si vuole sensibilizzare i cittadini sul problema della solidarietà e per questo una quota dell’iscrizione, soli 2 euro e 50, verrà devoluta all’acquisto di un campo in Taraflex Sport M Evolution per il Palasport di Olbia dal costo di 15.000 euro”. In cambio, per i partecipanti, uno zainetto in materiale riciclabile e una medaglia ricordo, tutto per non inquinare e col nuovo ricorso alle fontane pubbliche per le soste per bere, oltre a 2 momenti di ristoro con merendine offerte dall’organizzazione ai partecipanti, età minima 8 anni, massina 99. Previsti anche giochi con la bici per i bimbi piccoli e premiazioni alle 12, con premi estratti e per i nuclei familiari più numerosi, ricordando che i partecipanti saranno considerati validi solo se si saranno registrati con la Certificazione di Impegno Ambientale, visto che “mission” di Bicincittà è “inquinamento 0 e solo aria pulita, vita sana in bici, città a misura di tutti, azioni concrete per la salvaguardia ambientale e la solidarietà verso gli altri”.

Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Addio a Walter Golia

Nella primavera del 2006 dopo un certosino lavoro di raccolta fondi (23 tra istituzioni pubbliche, 11 Comuni lucani, Regioni, Proloco, Comunità montane, Associazioni culturali, il CineClub De Sica-Cinit di Rionero, la famiglia Doino; qui e nel Limburg in Belgio, aziende, la Fiat Sata di Melfi...) il film si concretizza: siamo a Bella nella sala consiliare del Comune e stiamo provinando bambini in quantità per formare la classe di quinta elementare che vedremo spesso nel film nella parte lucana, sotto l'abile e amorosa cura del maestro, interpretato magistralmente da Ulderico Pesce. Abbiamo soprattutto da trovare piccoli interpreti per quattro ruoli sfaccettati, Armando, Egidio, Vito e Mario. Armando ed Egidio ci saranno in tutto il film, in Lucania e nel Limburg. Quello che mi fa tremare i polsi è trovare l'interprete di Armando, il figlio più giovane di Michele Acucella (Franco Nero) e di Vitina (Valeria Vaiano), che lo dovrà raggiungere in Belgio, a ricongiungers…