L'Opinione di Marco Lombardi


In Francia l'UMP di Sarkozy ha fatto il pieno al secondo turno delle provinciali e in molti a sinistra tirano un sospiro di sollievo, in quanto il FN di Le Pen ha perso tutti i ballottaggi, pur restando potenzialmente la seconda forza del paese. E' la storia della volpe e dell'uva, perché in realtà la debacle del partito socialista francese mina alla base una colonna portante del movimento contro le politiche di austerità. 

Che la Francia anticipi forse il destino politico dell'Europa, vale a dire che il populismo antieuropeista partorisca un'Unione ancora più sorda alle richieste di cambiamento?