Passa ai contenuti principali

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio


Tom Waits fra Roma e il Vulture

“La storia mette un santo in ogni sogno”. E’ uno dei versi scritti e cantati (come sa fare solo lui) da Tom Waits in “Time”, - è facile reperirlo, basta cliccare, si trova tutto -. Ciò che non è facile trovare, invece, è il sogno, il santo, la storia: la straziante bellezza del verso del cantautore americano ci amareggia ancor più perché questo tempo (Time, appunto) si è svuotato persino di ogni necessità, non ci fanno sentire funzionali (e organici) a nessun sistema. Ciò che credevamo risolto appare d’un tratto sfinito, svenduto. Immorale ed amorale.

Persino i cardinali, dopo i criminali di affari loschi nel Comune più sommo della Nazione, depredano quanto dovuto alle necessità più prossime, del loro “prossimo” . Barconi e gommoni che premono sulle coste del Mare Nostrum, che affondano con i loro carichi di miseria, già imminenti alla fine.                                             
Periferie inurbane, senza luce né legge. Lo sguardo rarefatto va oltre per non sentirsi complice; annuisce per non macchiarsi di colpe altrui. Il proletariato rimane ancor di più soggiogato, nell’inganno di sentirsi padrone del proprio tempo, solo perché si guarda in Tv. Necessita, eccome, di un santo nel proprio sogno ormai perenne di riscatto.    
Nella periferia del mondo  - dove si scrive: Vulture, Sud -  si accapigliano in questo periodo  per un Parco naturale, simulano lo scontro e l’irreprensibilità     della Polis, non avendone presupposti né connotati evoluti; si  blatera per darsi una parvenza di appartenenza (o di esistenza) non sapendo stimare che il proprio angolo di trascurabili certezze.
La storia, è bene ribadirlo, non regala più santi.                                

Post popolari in questo blog

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Il ferro battuto di Pietro Lettieri

Arte e cultura: da Rapone a Londra e Dubai    Rapone. L’idea nasce da Marianna Pinto, una giovane manager di Rapone, da alcuni anni attiva con una grande azienda a Londra. Gira molto per l’Europa e non soltanto, dopo gli studi svolti a Bologna. E’ dunque intenzionata ad esportare il made in Italy, in particolare “una antica arte m a allo stesso tempo nuova che in Italia sta scomparendo: sculture e quadri ed elementi di interior design in ferro battuto.” Il fulcro della galleria e un artigiano/artista di Rapone, Pietro Lettieri in arte Pie.

📰 Segnalazioni in Primo Piano: LA DOTT.SSA STEFANIA LAMANNA: PEDIATRA E SCRITTRICE

La dottoressa Stefania Lamanna rappresenta da tantissimi anni un punto di riferimento importante nel mondo della Pediatria dell’intera zona del Nord Basilicata. Svolge la sua professione con competenza e professionalità dal 1993, assistendo all’evoluzione generazionale di tutti i bambini e delle mamme mettendo a confronto l’epoca precedente e questa, denotando tante differenze sorprendenti, riferisce infatti di aver notato, nella società attuale, una prevalenza di digitalizzazione (soprattutto sotto l’aspetto dei social) piuttosto che aggregazioni interpersonali più partecipate e più vive. Con tutta se stessa si è sempre prodigata in prima persona per curare i bambini in maniera dettagliata, attenta, e soprattutto per ‘’educare’’ le mamme per quanto riguarda l’approccio psicologico, di educazione ed abitudine dei lori figli. La dott.ssa Lamanna sottolinea l’importanza di seguire oculatamente i bambini da 0 a 16 anni circa, affermando che secondo il suo parere professionale ogni

LA VULTUR RIONERO IN IMMAGINI

Un volume di Pasquale De Nicola illustra la storia e gli eventi dal 1920 al 2000 Un pregevole quasi “almanacco calcistico” del sodalizio Vultur Rionero. Questo l’interessante volume dal titolo “ L’orgoglio e la passione bianconera” che ha come sottotitolo “ Storia, immagini, documenti del calcio rionerese dal 1920 al 2000”, autore Pasquale De Nicola, presentato nei giorni scorsi presso il Centro Sociale “Pasquale Sacco”di Rionero alla presenza di un foltissimo pubblico di ex giocatori, ex allenatori, ex dirigenti, oltre che di tifosi e sportivi giovani e meno giovani.