Passa ai contenuti principali

Segnalazione in Primo Piano: AL VIA IL BANDO GRATUITO PER CORTOMETRAGGI DELL'AS FILM FESTIVAL 2015 - Scadenza 1 ottobre 2015



AL VIA LE ISCRIZIONI DELL’AS FILM FESTIVAL 2015 - III edizione

UN FESTIVAL UGUALE AGLI ALTRI. PERO’ DIVERSO!

Iscrizione gratuita, scadenza 1 ottobre 2015
Sono aperte e gratuite le iscrizioni alla terza edizione di ASFF - AS FILM FESTIVAL, primo festival di cinema ed arti visive realizzato con la partecipazione attiva di giovani con sindrome di Asperger, che si terrà a Roma il 14 e 15 novembre 2015 presso l'Auditorium del MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo.




Il bando della manifestazione, coordinata da Giuseppe Cacace e Marco Manservigi e premiata con il  Best Breakthrough Festival Award come miglior festival esordiente italiano al Biografilm Festival di Bologna, è visibile al link www.asfilmfestival.orgLa scadenza è fissata per il 1 ottobre 2015

Due le sezioni principali di ASFF 2015 : Punti di vista, sezione competitiva a tema libero, per cortometraggi di durata massima di 20 minuti, ovvero il cinema come punto di vista sulla realtà, il cortometraggio come sguardo personale sul mondo e sulla quotidianità; il video come mezzo per raccontare e raccontarsi. Ragionevolmente differenti, vetrina non competitiva dedicata ad autori Asperger o con disturbi pervasivi dello sviluppo, per film senza limiti di durata, genere e tecnica, che raccontino storie legate alla condizione dello spettro autistico. Sul sito del festival, www.asfilmfestival.org, è disponibile il regolamento completo per partecipare – a iscrizione gratuita - e il modulo di iscrizione. I lavori dovranno essere inviati entro e non oltre l'1 ottobre 2015 via web (wetransfer, dropbox o simili). Le opere della sezione Punti di vista saranno giudicate da una giuria nominata dalla direzione del festival e composta da addetti ai lavori, giornalisti, critici e autori cinematografici che assegnerà il Premio ASFF 2015 e il Premio Confronti.


Poco nota in Italia, la sindrome di Asperger, forma di autismo ad alto funzionamento, è sempre più rappresentata al cinema e in televisione: personaggi con Asperger  sono per esempio lo Sherlock televisivo e il matematico Alan Tourig del film The imitation game, entrambi interpretati da Benedict Cumberbatch o la protagonista della serie The Bridge, interpretata da Diane Kruger. Si parla di Asperger anche nelle serie tv Silicon Valley, CommunityParenthoodBoston Legal, The Big Bang Theory e Grey's Anatomy. Inoltre, sono diversi i volti noti che hanno dichiarato di avere la sindrome di Asperger, tra questi, gli altri gli attori Dan AykroydDaryl Hannah  e la cantante Susan Boyle

Realizzato dall'associazione Not-Equal, AS Film Festival non è un festival sull’autismo, ma un festival cinematografico vero e proprio fatto anche da persone con autismo, che ha lanciato per il secondo anno "Crea il tuo poster", contest gratuito, con scadenza 31 luglio, per la realizzazione della locandina dell'edizione 2015 del festival, per artisti e creativi che si riconoscono nella condizione autistica . “Come in qualunque altro festival – spiegano gli organizzatori - sono previste proiezioni, incontri, ospiti, una giuria, dei premi. Insomma, un festival uguale agli altri. Però diverso!”.


Al link https://vimeo.com/119949949 il video riepilogativo della scorsa edizione.



Per informazioni:



Ufficio stampa:

Carlo Dutto


cell. 348 0646089 (con Whatsapp)


COS’E’ LA SINDROME DI ASPERGER

La Sindrome di Asperger è un disturbo pervasivo dello sviluppo  ed è comunemente considerata una forma dello spettro autistico ad alto funzionamento. I tratti distintivi di una persona Asperger sono: persistente compromissione delle interazioni sociali, schemi di comportamento ripetitivi e stereotipati, attività e interessi molto ristretti. Diversamente dall'autismo classico, non presentano ritardi nello sviluppo del linguaggio o dello sviluppo cognitivo ma sono frequenti disturbi legati all'apprendimento non-verbale, alla fobia sociale e al disturbo schizoide di personalità.

As Film Festival 2014 in 2 minuti from ASFF - AS FILM FESTIVAL on Vimeo.

Post popolari in questo blog

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Il ferro battuto di Pietro Lettieri

Arte e cultura: da Rapone a Londra e Dubai    Rapone. L’idea nasce da Marianna Pinto, una giovane manager di Rapone, da alcuni anni attiva con una grande azienda a Londra. Gira molto per l’Europa e non soltanto, dopo gli studi svolti a Bologna. E’ dunque intenzionata ad esportare il made in Italy, in particolare “una antica arte m a allo stesso tempo nuova che in Italia sta scomparendo: sculture e quadri ed elementi di interior design in ferro battuto.” Il fulcro della galleria e un artigiano/artista di Rapone, Pietro Lettieri in arte Pie.

📰 Segnalazioni in Primo Piano: LA DOTT.SSA STEFANIA LAMANNA: PEDIATRA E SCRITTRICE

La dottoressa Stefania Lamanna rappresenta da tantissimi anni un punto di riferimento importante nel mondo della Pediatria dell’intera zona del Nord Basilicata. Svolge la sua professione con competenza e professionalità dal 1993, assistendo all’evoluzione generazionale di tutti i bambini e delle mamme mettendo a confronto l’epoca precedente e questa, denotando tante differenze sorprendenti, riferisce infatti di aver notato, nella società attuale, una prevalenza di digitalizzazione (soprattutto sotto l’aspetto dei social) piuttosto che aggregazioni interpersonali più partecipate e più vive. Con tutta se stessa si è sempre prodigata in prima persona per curare i bambini in maniera dettagliata, attenta, e soprattutto per ‘’educare’’ le mamme per quanto riguarda l’approccio psicologico, di educazione ed abitudine dei lori figli. La dott.ssa Lamanna sottolinea l’importanza di seguire oculatamente i bambini da 0 a 16 anni circa, affermando che secondo il suo parere professionale ogni

LA VULTUR RIONERO IN IMMAGINI

Un volume di Pasquale De Nicola illustra la storia e gli eventi dal 1920 al 2000 Un pregevole quasi “almanacco calcistico” del sodalizio Vultur Rionero. Questo l’interessante volume dal titolo “ L’orgoglio e la passione bianconera” che ha come sottotitolo “ Storia, immagini, documenti del calcio rionerese dal 1920 al 2000”, autore Pasquale De Nicola, presentato nei giorni scorsi presso il Centro Sociale “Pasquale Sacco”di Rionero alla presenza di un foltissimo pubblico di ex giocatori, ex allenatori, ex dirigenti, oltre che di tifosi e sportivi giovani e meno giovani.