Passa ai contenuti principali

Segnalazione in Primo Piano: Bando MyBook - Prorogata al 10 giugno la scadenza per il contest Myllennium Award 2016 - 9mila euro in palio e pubblicazione con Gangemi editore


MYllennium Award 2016

Prorogate al 10 giugno le iscrizioni gratuite per MyBook, sezione dedicata ai giovani saggisti nell’ambito della seconda edizione del contest MYllennium Award. In palio 9.000 euro in tutto ai 3 vincitori e la pubblicazione con Gangemi Editore. 

Le premiazioni il 6 luglio 2016 a Roma

Prorogata a venerdì 10 giugno la deadline per le iscrizioni a MyBook, sezione dedicata ai giovani saggisti, organizzato nell’ambito della seconda edizione del contest MYllennium Award, premio promosso dal Gruppo Barletta che si rivolge agli under 30, con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze, in termini di creatività e innovazione dei giovani nati tra gli anni Ottanta e i primi anni Duemila. I finalisti della sezione, come delle altre del MYllennium Award, parteciperanno alla cerimonia di premiazione che si terrà il 6 luglio 2016 a Roma. Tutte le informazioni e modalità per partecipare al bando al linkwww.myllenniumaward.org

Il Premio MyBook viene assegnato ai migliori saggi realizzati da giovani ricercatori, professionisti, studiosi e laureati di età inferiore a 30 anni. Il Premio è riservato a opere su tre temi: Geopolitica e IntegrazioneInnovazione e Futuro e Best practices – Storie di successoSaranno selezionati tre saggi per ogni area tematica ai quali verrà assegnato un premio del valore di 1.000 euro ciascuno, oltre alla pubblicazione con Gangemi Editore.


A fine giugno 2016 sarà pubblicato sul sito del concorso l’elenco dei finalisti, che verranno premiati il 6 luglio 2016 a Roma.




Info: 
premio@barlettagroup.com 
tel.06 5140003 

Info stampa: 
Ps Comunicazione di Antonio Pirozzi 
cell. 339 5238132


con la collaborazione di:
Carlo Dutto
cell. 348 0646089

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in Primo Piano: "Il Ritratto dell'Anima" di Carmen Piccirillo edito da Photo Travel Edition di Rionero

Il libro ‘’Il Ritratto dell’Anima’’, pubblicazione d’esordio dalla giovane e valente scrittrice rionerese Carmen Piccirillo, sta ottenendo negli ultimi tempi grande successo e ampia visibilità anche su scala nazionale. L’interessante libro redatto con grande competenza e professionalità dalla 29enne scrittrice di Rionero che alterna la passione per la scrittura a quella per il giornalismo, come ricordiamo, fu presentato con successo nel febbraio dello scorso anno 2020 presso la sala convegni della Biblioteca Comunale di Rionero sita nel suggestivo Palazzo Fortunato alla presenza di una folta ed attenta platea e con tante personalità di spicco dell’ambito della cultura locale. Un libro molto interessante che racchiude al suo interno 24 racconti monoepisodici che sottolineano svariati aspetti immaginativi e realistici come la fantasia, l’importanza di sognare e di perseguire un obiettivo oltre a mettere in risalto alcuni aspetti importanti della personalità dell’autrice come sensibilità,

📰 Segnalazioni in primo Piano: 22 APRILE: 51esima GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Un chiaro esempio di tutela verso l'ambiente arriva dalla realtà rionerese The Factory Best Class    La giornata mondiale della terra, che si celebra ogni anno il 22 aprile, è conosciuta in tutto il mondo come Earth Day, ed è l'evento "green" che riesce a coinvolgere un elevato numero di persone in tutto il mondo, sensibilizzando la salvaguardia dell'ambiente . L'idea di dedicare una giornata alla terra nacque negli anni '60, negli Stati Uniti , subito dopo la pubblicazione del libro manifesto ambientalista, "Primavera Silenziosa" di Rachel Carson, una biologa statunitense che ebbe molto successo e diede origine a notevoli movimenti ecologisti.

📰 Riflessioni di Carmen Piccirillo: IL TEMPO LIBERO DEI RAGAZZI: USARLO NEL MIGLIOR MODO E’ POSSIBILE...

Uno dei problemi principali delle nuove generazioni è la gestione del tempo libero: spesso, il tempo in cui i giovani non sono impiegati nelle svariate attività scolastiche o di studio individuale, è utilizzato in maniera disfunzionale. Un esempio è la modalità relativa al costante attaccamento ai dispositivi elettronici: lo smartphone, il computer, con i quali si cade ciclicamente in uno spasmodico uso dei social network, che, senza dubbio, sono un buon mezzo di interattività, di incontro, di crescita tra persone -soprattutto in un momento così delicato per il mondo intero a causa delle pandemia da covid-19 e delle restrizioni conseguenti, che hanno provocato una mancata possibilità di aggregazioni sociali partecipate- ma se utilizzati in maniera scorretta ed eccessiva, divengono una vera e propria dipendenza patologica che crea non pochi disagi psicofisici, per non parlare delle alterazioni anatomiche come i problemi alla vista che sono in costante aumento. Diminuiscono prog