Segnalazioni in Primo Piano. FESTIVAL AUTORI: HA VINTO L’EMOZIONE


Dopo tre giorni di canzoni e interpreti, di piccoli artisti e di musica d’autore, si è conclusa domenica scorsa a Sanremo la 22esima edizione del Festival degli Autori dedicata a chi crea la musica in Italia con un solo grande vincitore: l’emozione. Si sono esibiti in 27 provenienti da quasi tutte le regioni italiane.

Quella sfida lanciata da Fucecchio nel mese di febbraio scorso, la sfida degli autori con una squadra guidata dal direttore artistico Ermanno Croce (EC Studios Academy), non ha concesso nulla alla nostalgia, a quel lontano 1994, quando Pippo Baudo organizzò un concorso per Autori, legato alla selezione dei giovani per Sanremo, dal quale uscirono brani importanti, che furono abbinati a tanti sconosciuti che si chiamano Bocelli, Giorgia, Irene Grandi, Valeria Visconti, Danilo Amerio, e tanti altri. 


Più semplicemente si è inteso dare un seguito a quell'esperienza, perché solo con il ritorno alla grande qualità si salva la musica italiana e il mercato degli spettacoli. Una sfida con vincitori, quelli che hanno vinto qualcosa di importante, perché in questo Festival i premi servono a fare di un sogno una professione: sono state attribuite borse di studio gratuite a 23 interpreti, per frequentare la EC Studios Academy per un intero anno accademico, poi altre 27 borse di studio (con copertura al 50 % del costo) per lo stesso corso e poi ancora 10 borse di studio Area Sanremo, per l’iscrizione all’evento della Sinfonica. Ancora, 27 borse di studio Piccoli Incanti – dal nome del cd che raccoglie le canzoni del Festival - per i giovani artisti della Compilation, oltre a targhe per la migliore musica, per il migliore arrangiamento, per il miglior testo ed un premio speciale assegnato direttamente dalla Direzione Artistica. 


La Neverland Records di Luca Marci ha premiato il migliore Interprete con un premio discografico che prevede la produzione e la promozione di un singolo, oltre a decretare altre tre uscite discografiche di tre brani in concorso. Si chiude – sottolinea il maestro Ermanno Croce – un evento nel quale abbiamo trovato emozioni da proporre alla discografia, piccoli incanti che ci hanno fatto emozionare, autori ed interpreti che fino all'alba si sono sgolati insieme. Adesso – conclude – ci attende altro lavoro. In tempi di “musica liquida” per rilanciare la musica di qualità e con essa giovani interpreti che durino oltre la settimana sanremese c’è una sola strada: ridare il palcoscenico agli autori. E’ questa la scommessa che – sottolinea il maestro Croce – abbiamo lanciato insieme alla LILT, al Comune di Sanremo, ad n gruppo di artisti, autori, compositori, musicisti ed operatori dello spettacolo. Tanto tempo fa, durante i tempi d’oro della musica – spiega ancora il maestro Ermanno Croce - le case discografiche piccole e grandi erano organizzate con Direttori Artistici , come lo sono ancora oggi, ma c’era un ufficio che era preposto a cercare i brani inediti, anzi, a cercare chi li scriveva, magari creando coppie artistiche dove paroliere e melodista, riuscissero magicamente a trovare quel feeling che portava poi a scrivere un successo dopo un altro, modello Mogol –Battisti o Pace - Panzeri – Pilard o più recentemente Morra – Fabrizio e tanti, tanti altri. Erano i tempi in cui i dischi si vendevano procurando guadagni milionari. Erano i tempi in cui dietro ad ogni nota, a ogni parola, c’era un editore pronto alla critica costruttiva, erano i tempi in cui nascevano le canzoni che ancora oggi, dopo generazioni, emozionano i ragazzi , figli dei nostri figli, cosi come hanno fatto sognare noi. E allora ecco che giunti al 22° anno, abbiamo deciso di ritornare a quel vecchio lab tra autori, addetti ai lavori, musicisti, ed interpreti che ci permetta di scrivere musica come una volta e continuare la stagione delle emozioni. Cala il sipario su una edizione che lascia grande entusiasmo e dà il via alla 23° edizione del Festival degli Autori che tornerà a maggio 2017, con 5 giorni di evento ancora per la LILT di Sanremo, ancora con il sorriso e l’emozione di chi fa della musica e dell’amore un modo di essere.
SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470