SERE D'ESTATE: Musica, Cabaret, intrattenimento...

Appuntamenti in Primo Piano: "Festival Potenza Teatro"


È stata presentata in una conferenza stampa svoltasi oggi, martedì 6 dicembre, a Potenza, in Basilicata, l'ottava edizione del "Festival Potenza Teatro 2016", al via dal prossimo 15 dicembre e che si concluderà il 18, presso lo storico Teatro comunale "Francesco Stabile", in piazza Mario Pagano.
L'iniziativa è promossa dalla compagnia teatrale "Abito in scena", in collaborazione con il "Consorzio Teatri Uniti di Basilicata" sotto la direzione artistica di Leonardo Pietrafesa e Monica Palese. 13 gli spettacoli, alcuni inediti ed allestiti appositamente per il Festival che si alterneranno sul palco potentino dal 16 al 18 dicembre 2016. Si inizierà il 15 dicembre con la stessa compagnia "Abito in Scena" che risiederà per un'intera giornata nella location teatrale, lavorando a nuove messinscene e accogliendo attività formative e di laboratorio. 


"Prospettiva InStabile" è la terza residenza che la compagnia tiene ogni anno, nell'ambito del Festival. Il 16 e 17 dicembre, sarà proposta la Biennale dei Corti Teatrali, concorso di drammaturgia breve, che dal 2008 si ripete ogni 2 anni, dopo una candidatura attraverso un bando nazionale, che anche quest'anno ha registrato un'importante partecipazione con le compagnie scelte che concorreranno alla fase finale che si terrà appunto presso il Teatro "Francesco Stabile", dove i lavori saranno suddivisi in due serate e valutati attraverso una giuria tecnica e da quest’anno anche con il supporto di una giuria del pubblico. 


Ogni spettatore pagante avrà la possibilità di votare il corto attraverso una scheda che gli sarà consegnata insieme al biglietto e il vincitore della sarà decretato dalla somma delle medie delle due giurie con il nome che sarà comunicato venerdì 23 dicembre, alle ore 12.00, sul sito www.abitoinscena.com. Il 18 dicembre, invece, il Festival ospiterà l'interessante lavoro della compagnia "Teatropersona", "L'ombra delle sera". "Teatropersona" crea i propri spettacoli attraverso un lavoro di ricerca teatrale fondato sulla centralità dell'attore e la composizione dell'immagine e parallelamente al lavoro di ricerca, si occupa anche di pedagogia teatrale attraverso seminari e atelier creativi. La compagnia produce, inoltre, spettacoli per bambini e adulti presentati in Italia, Francia, Russia, Svizzera, Polonia, Corea del Sud, Germania, Spagna e questa edizione diventerà un luogo di incontro tra diverse realtà artistiche e culturali. Il "Festival Potenza Teatro", contempla sempre un coinvolgimento significativo del territorio che è presente a vario titolo, arricchendo e supportando l'intera manifestazione con uno spazio creativo d'incontro e di confronto che ha sempre sviluppato percorsi di indagine sul tutto il territorio nazionale. Il Festival non è un insieme di spettacoli, che sicuramente restano caratterizzanti, ma un progetto pensato, dove ogni scelta nasce da una consapevole volontà artistica. I lavori della Biennale saranno caratterizzati dalla diversità dei linguaggi, dai temi e dagli aspetti innovativi. In questi anni il Festival ha sempre individuato fermenti originali che hanno avuto spesso il suo debutto in Basilicata per poi sviluppare un cammino importante, a volte anche internazionale e da anni le compagnie che vi partecipano conoscono il nostro territorio, vivendolo anche attraverso la loro permanenza. Il Festival è supportato in questa edizione dalla Regione Basilicata, presidenza della Giunta regionale, dal Comune di Potenza e dalla "Bcc Laurenzana e Nova Siri" e ha come sponsor la "Motor France". "Abito in Scena" nasce a Potenza, con l'intento di promuovere la cultura attraverso forme artistiche variegate che hanno nella creatività la loro libera sperimentazione e la compagnia produce e distribuisce i propri spettacoli, che sinora sono stati rappresentati in Basilicata e al di fuori dei confini regionali. Attualmente promuove i propri lavori a livello nazionale ed è impegnata da sempre in attività rivolte al superamento del disagio sociale, in tal senso il progetto capofila è "TeatrAbili", un laboratorio che sinora è stato condotto nei Dipartimenti di Salute, Igiene e Mentale, all'interno degli istituti penali minorili e dei centri diurni per l'accoglienza dei disabili. "Abito in Scena", inoltre, opera anche nella sfera del Teatro ragazzi, allestendo spettacoli e laboratori contro il disagio giovanile e per la formazione degli insegnanti e che si propone ancora in veste di corsi sulla società multiculturale, spettacoli in appartamento e sedute di lettura creativa per famiglie. L'ultimo impegno della compagnia è il Progetto "SotTeatro", che si propone di trasferire il Teatro in luoghi non convenzionali, focalizzando l'attenzione del pubblico sul significato in continua evoluzione dei termini sperimentazione e contaminazione ed è anche il nome della sede operativa di "Abito in Scena", a Potenza, in via Angilla Vecchia 37, in cui vengono realizzate durante l'anno, diverse iniziative culturali che uniscono Teatro, musica, poesia e cinema, nell'ottica di uno scambio continuo e di una crescita collettiva. 

Rocco Becce