Appuntamenti in primo Piano: Tra le carte del Regno viaggio nell'Archivio di Stato di Napoli tra fogli e musica



sabato 10 dicembre 2016, h 10:00

A conclusione delle attività del 2016 e in occasione della campagna di tesseramento 2016/2017, un nuovo appuntamento presso l’Archivio di Stato di Napoli in programma per Soci e Simpatizzanti di Siti Reali ONLUS.


Il tour gratuito rientra tra gli itinerari carolini organizzati nell’ambito della manifestazioneAll’epoca di Re Carlo. Nel Mercato del ’700. Napoli Capitale: storia, idee, arte e cultura nel secolo dei lumi, promossa dall’Associazione ONLUS “Siti Reali” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli nell’ambito delle celebrazioni per il Tricentenario dalla nascita di Carlo di Borbone.

Il tour guidato agli spazi monumentali dell’Archivio comprende il chiostro di Marmo, il chiostro del Platano, con i magnifici affreschi rinascimentali, la sala Catasti e la sala Filangieri illustrati sia per gli aspetti storico-artistici che per il patrimonio documentario custodito.

All’interno del percorso si visiteranno le mostre Napoli e il suo proprio re dedicata a Carlo di Borbone e ‘Pour mon camarade Reale. Pablo Picasso, Eugenio Reale e le grandi retrospettive del 1953, dedicata al rapporto tra le due grandi personalità del Novecento in occasione delle mostre allestite a Roma e Milano nel 1953.

A conclusione della visita, alle ore 11.30, si potrà assistere al concerto organizzato dall’Associazione Napolinova in collaborazione con l’Archivio di Stato nella Sala Filangieri (con posti a sedere).

L’Archivio di Stato di Napoli ha sede nell’ex monastero benedettino dedicato ai SS. Severino e Sossio e raccoglie un’ingente quantità di documenti pubblici e privati del Regno di Napoli (dagli archivi della Regia Camera della Sommaria, le Cancellerie delle antiche dinastie, le Segreterie di Stato di epoca vicereale ai documenti degli uffici statali della provincia di Napoli - come Prefettura, Questura, Ufficio distrettuale delle imposte dirette del Catasto provvisorio di Napoli rimasto in vigore fino al 1914). Il monastero ha origini antichissime: fondato dai frati benedettini nel 902, che per scampare al pericolo dei saraceni portano le reliquie di San Severino in un più antico oratorio esistente (dell’VIII secolo) e nel 904 trasferirono anche le reliquie di San Sossio, compagno di martirio di San Gennaro, rinvenute fra i ruderi del castello di Miseno che era andato distrutto nell'855. Il monastero è stato più volte distrutto e ricostruito a partire dal 1490 grazie al contributo di Alfonso d'Aragona e conserva ancora oggi l’aspetto architettonico rinascimentale come testimoniato anche dagli affreschi di Antonio Solario, che raffigurano scende dalla Vita di San Benedetto e sono stati realizzati intorno al 1515.

Prossimo appuntamento in agenda -> 15-16-17-18 dicembre 2016, Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, Napoli.

TOUR GRATUITO | possibilità di rinnovo tessera Siti Reali
INFO: prenotazione obbligatoria entro le 18:00 del 9 dicembre 2016 | appuntamento alle 10:00, ingresso Archivio di Stato di Napoli, piazzetta del Grande Archivio, 5, Napoli | 389.1034905 | booking@sitireali.it | durata prevista 3 ore circa. Come arrivare | in autobus: da piazza Garibaldi R2, 202. Scendere alla fermata di piazza Nicola Amore. Salire per via Duomo e girare per via Lucrezia d’Alagno (terza traversa sulla sinistra) | in metro: linea 1 fermata Università; linea 2 fermata piazza Cavour
SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470