SERE D'ESTATE: Musica, Cabaret, intrattenimento...

Evasion, giornale del libero pensiero 8 Dicembre 2016


Una danza tradizionale di monaci buddisti nel monastero di Sherabling, in India, dedicata al guru Padmasambhava, considerato il primo e più importante diffusore del buddismo in Tibet. (Ashwini Bhatia, Ap/Ansa)

Isis – Continua la guerra al sedicente Stato islamico. Sirte è stata riconquistata dalle forze libiche, sostenute dai raid aerei statunitensi. La città costiera, fino a oggi roccaforte nordafricana dell’Isis, è tornata in mano ai soldati libici dopo oltre sei mesi di combattimenti. Intanto in Iraq le forze di sicurezza hanno lanciato un attacco verso il centro di Mosul, il capoluogo più grande ancora in mano al gruppo terroristico. 

Asia – Due tragedie in due diversi paesi asiatici. In Indonesia, 97 persone sono morte e decine sono rimaste ferite a causa di un terremoto di magnitudo 6.5 che ha colpito l’estremità settentrionale dell'isola di Sumatra. In Pakistan, un aereo con 48 persone a bordo è precipitato. Secondo le autorità, è da escludere che ci siano sopravvissuti. 

Medio Oriente – La città vecchia di Aleppo è tornata dopo quattro anni sotto il controllo dell’esercito di Assad. A oggi si tratta della peggior sconfitta per i ribelli siriani. Anche in Yemen la guerra civile non si ferma. Dopo due anni di conflitto, migliaia di bambini sono in pericolo di vita a causa di una grave carestia. 

Diritti Lgbt – Un tribunale australiano ha stabilito che una bambina di cinque anni nata con gli organi genitali femminili e quelli riproduttivi maschili potrà essere sottoposta a un intervento per rimuovere questi ultimi. Intanto a Malta il parlamento ha votato all’unanimità la messa al bando delle terapie per curare l’omosessualità. 

Stati Uniti – Donald Trump è stato eletto “persona dell’anno” dalla rivista Time. La scelta doveva ricadere su qualcuno che ha “fatto la storia” durante l’anno e che, nel bene o nel male, sarà ricordato in futuro. Nel frattempo il presidente eletto degli Stati Uniti ha annunciato che cancellerà gli ordini dei nuovi Air Force One, definendo “ridicoli” i costi degli aerei.