Appuntamenti in primo Piano: "ESSERE GENITORI...UNA SCELTA CONSAPEVOLE. MAMMA: UN AMORE GRANDE", LA TESTIMONIANZA DI DONATELLA UNGARO.


"Essere genitori...Una scelta consapevole. Mamma: Un amore grande", un evento organizzato dall'UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana) di Basilicata, che doveva tenersi lo scorso 14 gennaio, ma a causa del maltempo è stato programmato per domani sera, sabato 28 gennaio, a Potenza, con inizio alle ore 17.00, nella Sala degli Specchi dello storico Teatro comunale "Francesco Stabile", in piazza Mario Pagano.


Nel corso della serata, la testimonianza di Donatella Ungaro, una donna lucana, che vive in contrada Patacca, una frazione del comune di Avigliano, in provincia di Potenza, sposata con Canio Pace e che insieme gestiscono una pasticceria a San Nicola di Pietragalla che rilascerà la sua testimonianza su come si può essere genitore, dopo aver fatto una scelta diversa, forse neanche facile, chissà, quella di adottare bambini diversamente abili. Donatella Ungaro, dopo aver avuto due gravidanze extrauterine ed aver rischiato la propria vita per avere un figlio naturale, decise in piena condivisione con il marito di voler adottare un bimbo che non aveva una famiglia, e garantire una vita normale come tanti altri e 14 anni fa dalla Casa Famiglia "Associazione Stella del Mattino", del capoluogo lucano, in contrada Costa della Gaveta 142, telefono 0971/55341, adottò Katia, una bimba di tre mesi, affetta dalla sindrome di Down che cresce tra sorrisi e abbracci, circondata dall'amore della sua famiglia, tra i nonni, zii e cugini e in seguito, la decisione di dare un fratellino a Katia e Donatella Ungaro, non si perde d'animo, e presenta una nuova domanda di adozione riuscendo ad adottare anche Donatello Pio, un bimbo di 7 anni, definito "difficile" a causa di traumi, e riabilitato attraverso un continuo percorso con uno psicologo e anni dopo, arriva anche Angela Lucia, una bimba con gravi disfunzioni. 


È quindi una mamma "modello", Donatella Ungaro, per tante madri, e testimonia a tutti che si può diventare mamme, anche non avendo generato un figlio naturale ed è l'amore incondizionato che la rende tale e la sua scelta è caduta su quei fanciulli ritenuti "imperfetti" e abbandonati da genitori naturali, scegliendo di essere mamma, ma degli "ultimi". Un esempio di grande generosità e sacrificio, caratteristiche di una mamma autentica che potrete conoscere domani sera, in una serata davvero speciale per tutti che sarà introdotta da Luciano Sabia, segretario UCSI di Basilicata, con i saluti iniziali di Maria De Carlo, presidente Ucsi di Basilicata, e la presenza di tanti altri ospiti tra cui, Dario De Luca, sindaco della città, Mons. Salvatore Ligorio, Arcivescovo di Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo e con alcune interviste curate da Angela Rondanini, del direttivo Ucsi di Basilicata e, inoltre, gli interventi di suor Liliana Baraldi, di Casa Famiglia "Associazione Stella del Mattino", Clementina Lasala, pediatra, Michele Passarella, psicologo e psicoterapeuta e di Angela Marsicovetere, assistente sociale. 

di Rocco Becce robexdj@gmail.com