Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: Rionero. LA NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO


III edizione

LA NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO
28 gennaio 2017 | 19.00 -23.00

367 licei classici italiani aderenti

Centro Sociale – Rionero in Vulture
I.I.S. “G. Fortunato”
Liceo Classico – Rionero in Vulture

Programma


Saluti istituzionali

Dirigente Scolastico dott.ssa A. Ruggeri

Presidente del Consiglio d’Istituto dott.ssa R. Verrastro

Sindaco di Rionero in V.re dott. Luigi Di Toro

Proiezione video dei 367 Licei Classici aderenti all'iniziativa nazionale

Interviste a Cicerone, Seneca, Dante, Gramsci, Galimberti, G. Colombo, sul tema Otium e negotium da parte di studenti di III A coordinati dalla prof.ssa S. Masiello

Fabulae di Esopo, rappresentazione degli studenti di I e II A-B a cura della prof.ssa A. Foti in collaborazione con la prof.ssa A. Talucci

Folklore celtico a cura della prof.ssa A. Mortella

Processo al Liceo Classico: siamo nani sulle spalle dei giganti?

studenti di IV A coordinati dalla prof.ssa S. Masiello

Teatro in lingua inglese "Satana e le sue tentazioni" da opere di Marlowe, John Milton, Oscar Wilde, a cura del prof. M. Mollica

Carmina Burana a cura di studenti di III A

www.pulchritudo.it con quadri plastici della V A a cura delle proff.sse S. Masiello, M. d’Angelo e A. Mortella

Parole e danze tra passato e presente... II Sirtaki degli studenti coordinati dalle proff.sse M. d'Angelo e D. Allamprese

Lamento di Danae di Simonide (epilogo nazionale) curato dai proff. C. Cordasco e L. Lovaglio

Post popolari in questo blog

Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: Breve dialogo intorno al Presepe di Don Rocco

Rionero in Vulture. - A primo impatto appare come un’opera avveniristica, un’attesa che da primordiale riappare futurista. “Sì, perché le lampade richiamano l'Oriente ... l'assenza di statue ed immagini richiama l'Islam ... Forse un simbolo che Gesù è venuto al mondo per tutta l'umanità anche per i musulmani. Forse un messaggio di rinascita universale...” E’ quanto asserisce Lucia. “Prestando attenzione si sente la cascata della buona novella” ribatte Giovanna. “Da dove si capisce che è un presepe e non una installazione di quelle che vediamo a Venezia nella Biennale di Arte...?” Rammenta Donato. Certo, va visto dal vivo quel presepe che ha realizzato Don Rocco Di Pierro, nella Chiesa Mater Misericordia; eppure, sapendo che è in chiesa si intuisce che si tratta di un presepe... “E se fosse stato allestito in un museo cosa significherebbe? e se fosse stato in chiesa a Pasqua?” Ribatte ancora Donato. Tuttavia, offre una sensazione di quiete, luminosa, aurea per

Il lucano Francesco Di Silvio, produttore del film in concorso a Venezia "Rabin, the last day" di Amos Gitai

Lido di Venezia. E' lucano di Palazzo San Gervasio Francesco Di Silvio, il produttore del film "Rabin, The Last Day" di Amos Gitai, fra i più acclamati e possibile vincitore di un Premio importante alla 72. Mostra del Cinema di Venezia. Lunedì 7 settembre, alla prima del film in Sala Grande, era alle spalle del regista e dell'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il quale ha scelto di venire alla Mostra solo per questo straordinario film; un opera necessaria per capire più a fondo le problematiche del conflitto israelo-palestinese, a partire dall'assassinio del premier Rabin avvenuto venti anni or sono.

Giovedì 30 Agosto 2018