Evasion, giornale del libero pensiero 17 Gennaio 2017


Una persona travestita da silversterklaus a Urnäsch, in Svizzera. I silvesterkläuse sono figure folkloriche legate al capodanno e all’inverno, che riuniti in gruppo cantano lo jodel per dare il benvenuto al nuovo anno. (Michael Buholzer, Afp) 

Italia – A otto anni dalla morte di Stefano Cucchi, la procura di Roma chiude l’inchiesta bis contestando a tre dei carabinieri che lo arrestarono il reato di omicidio preterintenzionale. Gli agenti Di Bernardo, D’Alessandro e Tedesco sono accusati di aver picchiato il ragazzo causandone la morte, mentre altri due indagati risponderanno di calunnia. Cade la perizia secondo cui Cucchi sarebbe morto “per epilessia”. 

Turchia – È stato arrestato a Istanbul l’uzbeko Abdulgadir Masharipov, reo confesso autore della strage di capodanno in cui morirono 39 persone. Intanto, la Turchia si avvia a essere una repubblica presidenziale.

Yemen – Più di 10mila persone sono morte finora nel paese a causa della guerra civile, secondo quanto riporta il coordinatore umanitario Onu per lo Yemen Jamie McGoldrick. Il conflitto tra i ribelli sciiti houti e il governo si è aggravato da marzo 2015, con l'intervento della coalizione a guida saudita a sostegno della fazione sunnita. 

Regno Unito – "Non vogliamo nessuna parziale appartenenza alla Ue". La premier britannica Theresa May sceglie la “linea dura” per la Brexit. Nel suo discorso di oggi annuncia che il paese lascerà il mercato unico europeo, cercando di ottenere accordi di scambio con i membri dell’Unione. Ha concluso con un appello all’unità per rendere il Regno Unito più “globale”. 

Unione Europea – Sono iniziate oggi a Strasburgo le votazioni per eleggere il nuovo presidente del Parlamento europeo. I due candidati principali sono gli italiani Antonio Tajani per i popolari, che risulta essere il favorito, e Gianni Pittella per i social-democratici. Per tre votazioni è necessario il 50 per cento più uno per essere eletti, mentre la quarta prevede il ballottaggio tra i primi due candidati. 

Italia – Il 14 gennaio il Consiglio dei ministri ha dato il via libera ai tre decreti attuativi che completano l’iter normativo della legge sulle unioni civili.

SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470