SERE D'ESTATE: Musica, Cabaret, intrattenimento...

Evasion, giornale del libero pensiero 18 febbraio 2017

Il vulcano Sinabung in eruzione, visto dal distretto di Karo, in Indonesia. Nell’ultima settimana l’attività del vulcano è aumentata, costringendo le autorità a evacuare i villaggi circostanti. (Afp) 

Studiare serve! 
Wang Enlin è un contadino cinese. Proviene da una famiglia povera e da bambino aveva frequentato la scuola solo per tre anni ma quando un’industria chimica gli ha inquinato i terreni ha pensato che studiare legge gli sarebbe servito per rivendicare i suoi diritti. La storia è lunga, nel 2001 i terreni di Wang e dei suoi vicini sono stati inondati dai rifiuti tossici della Qihua Group. A causa dell’inquinamento non è stato più possibile coltivare. Grazie alle prove raccolte negli ultimi 16 anni e allo studio, Wang e i suoi vicini hanno vinto la prima causa. Il tribunale ha stabilito che gli abitanti del villaggio dovranno ricevere da Qihua Group un risarcimento danni pari a circa 100 mila euro. Una commedia di Dario Fo e Franca Rame si intitola: “L’operaio conosce 300 parole, il padrone 1000, per questo lui è il padrone”. Wang ha dimostrato che quando l’operaio studia riesce a vincere sul padrone. (fonte Cacaoelefante)

C’è Luisa? 
Un’idea semplice e geniale per proteggere le donne dalle molestie nei locali pubblici arriva dalla Germania. Basta che la ragazza che si sente minacciata si rivolga al personale del locale dicendo “Ist Luisa da?” che significa “C’è Luisa?” e immediatamente viene accompagnata in un luogo sicuro, oppure le viene chiamato un taxi o in casi più gravi la polizia. L’idea è di Frauen-Notruf Münster, associazione contro la violenza sulle donne di Münster ed è stata pubblicizzata attraverso locandine nei bagni femminili dei locali. Una sorta di Safeword contro i deficienti. 
(Fonte: berlinocacioepepemagazine.com)

Milano tropical 
Davanti al Duomo di Milano fanno bella mostra di sé palme e banani. Il bando del Comune per la sistemazione delle aiuole è stato vinto da Starbucks e l’architetto è Marco Bay. Le nuove piante resteranno nella piazza per i prossimi 3 anni e saranno accompagnate da altre piante fiorite a seconda delle stagioni. Si attendono con ansia le canne cinesi in autunno. Chissà cosa ne pensa Salvini. 
(Fonte: Ansa.it)