Evasion, giornale del libero pensiero 21 febbraio 2017


Un ragazzino guarda i pacchi contenenti beni di prima necessità lanciati dalle Nazioni Unite, vicino al villaggio di Rubkuai, nel nord del Sud Sudan. Nel paese è stata ufficialmente dichiarata l’emergenza dovuta alla carestia. (Siegfried Modola, Reuters/Contrasto) 

Stati Uniti – Dopo le dimissioni di Michael Flynn e il rifiuto di Robert Harward, Trump ha nominato il generale Herbert McMaster come direttore del consiglio per la sicurezza nazionale. Chi è McMaster? Nel frattempo, centinaia di migliaia di cittadini sono scesi in piazza in tutto il paese per protestare contro le politiche di Donald Trump al grido: “Not my president”. Un'inchiesta della Cnn ha rivelato che il presidente possiede in totale 3.643 domini web. 

Iraq – Nel corso del secondo giorno della nuova offensiva intrapresa dall'esercito iracheno, i soldati si sono avvicinati ulteriormente alla periferia sud della parte occidentale di Mosul. Questa zona della città è ancora nelle mani dell’Isis, mentre la parte orientale è già stata riconquistata dall’esercito il mese scorso. 

Francia – L’incontro in programma tra Marine Le Pen e il Gran Mufti Abdellatif Daryan, la più alta autorità dell'Islam sunnita in Libano, è stato annullato. La candidata del Front National si è rifiutata di indossare il velo. Il video che immortala Le Pen rifiutarsi di mettere l’Hijab ha occupato da subito le prime pagine dei giornali. In molti parlano di “propaganda”, uno spot elettorale sfruttato in patria e organizzato consapevolmente. 

Francia – Un milione e mezzo di persone hanno scelto, nel 2016, di non visitare Parigi. È questa la cifra di turisti persa dalla capitale francese in un anno, conseguenza degli attentati che nel corso del 2015 l’hanno colpita. A proposito di queste paure, oggi la polizia francese ha arrestato tre persone sospettate di aver elaborato un progetto, già in fase “sufficientemente avanzata”, per un attentato nel paese. 

Pakistan – Almeno 5 persone sono morte e 15 sono rimaste ferite a Tangi, nel distretto di Charsadda, nel nord ovest del paese durante una sparatoria avvenuta presso una corte distrettuale del Pakistan. L’attacco è stato rivendicato da Jamaat-ur-Ahrar, fazione pakistana dei talebani. I tre attentatori indossavano giubbotti esplosivi e sono tutti morti. 

Italia – Si è dimesso Francesco Spano, direttore dell’Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica (Unar). Il programma Le Iene aveva documentato l'uso improprio dei fondi dell'Unar per finanziare circoli culturali che in realtà si occupavano di prostituzione maschile.

newsletter@tpi.it