Evasion, giornale del libero pensiero 6 febbraio 2017


Una donna piange durante la demolizione dell’insediamento israeliano di Amona, in Cisgiordania, giudicato illegale dalla corte suprema. Il 6 febbraio il parlamento israeliano ha approvato una legge controversa che consente di legalizzare retroattivamente 3.800 alloggi costruiti su terreni privati palestinesi. (Abir Sultan, Epa/Ansa)

Nato – La candidata del Front National Marine Le Pen promette di portare la Francia fuori dalla Nato (oltre che dall’Ue e dall’euro) se dovesse vincere le elezioni presidenziali. Lo ha affermato durante la conferenza dell’estrema destra, sottolineando i suoi obiettivi principali tra i 144 impegni presi in campagna elettorale. Al contrario, Trump ha rassicurato il segretario generale della Nato: gli Stati Uniti continueranno a sostenere l’organizzazione. 

Australia – Tra il 1980 e il 2015 si sono verificati nel paese 4.444 episodi di pedofilia da parte di membri della Chiesa cattolica. Lo ha rivelato una commissione australiana incaricata di indagare in oltre mille istituti. L’età media delle vittime è tra i 10 e gli 11 anni e 1.900 colpevoli sarebbero già stati identificati. 

Afghanistan – Secondo l’Onu, il numero di bambini rimasti uccisi o mutilati nel conflitto in Afghanistan è cresciuto del 24 per cento nel corso del 2016, per un totale di 923 bambini morti e 2.598 feriti. L’alto numero è dovuto soprattutto ai combattimenti sul terreno tra Taliban e forze governative. Intanto, un diplomatico afghano è stato ucciso oggi dalla propria guardia del corpo in Pakistan. 

Romania – Dopo le proteste dei giorni scorsi e nonostante il ritiro del cosiddetto “decreto salva-corrotti” (che avrebbe liberato molti funzionari attualmente in carcere per corruzione), non si fermano le manifestazioni nel paese. Circa 500mila persone hanno riempito le strade di Bucarest e altre città per chiedere le dimissioni del governo di Sorin Grindeanu, ormai senza credibilità secondo i manifestanti. 

Francia – Jean-Luc Melenchon, candidato dell'estrema sinistra alle presidenziali, ha lanciato la propria campagna elettorale ieri comparendo contemporaneamente su un palco di Parigi e uno di Lione. Come? Grazie a un ologramma, presente al suo posto nella capitale. Sempre a sinistra, ma per i socialisti, un altro candidato si prepara alla corsa per le elezioni: è Benoit Hamon. 

Stati Uniti – Ieri, la Corte d'Appello di Washington aveva bocciato il ricorso di Trump sulla sospensione del Muslim ban. Prima del blocco del provvedimento, Angela Merkel aveva chiamato il suo omologo americano per spiegargli come funziona la convenzione di Ginevra. Nel frattempo, l’Europa ha firmato un accordo con la Libia per stabilire un blocco navale che fermi l’immigrazione nel Mediterraneo.
SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470