Evasion, giornale del libero pensiero 7 febbraio 2017


Nella chiesa di Markourkas, a Qaraqosh, danneggiata durante i combattimenti tra l’esercito iracheno e i jihadisti del gruppo Stato islamico. La città, sede della più grande comunità cristiana siriaca dell’Iraq, è stata liberata dall’esercito iracheno nell’ottobre del 2016, nel corso della battaglia di Mosul. (Muhammad Hamed, Reuters/Contrasto) 

Afghanistan – Almeno 20 persone sono rimaste uccise in un’esplosione all’esterno della Corte Suprema di Kabul, capitale del paese. Decine sono i feriti. Secondo il ministro della Salute il numero di vittime è destinato a crescere. L’attacco non è ancora stato rivendicato. Il territorio afghano è controllato solo per i due terzi dall’esercito afghano, il resto è nelle mani dei Taliban. 

Israele – La Knesset ha approvato un controverso provvedimento che legalizza duemila abitazioni costruite illegalmente su terreni privati palestinesi in Cisgiordania. Lo stato ebraico pagherà ai proprietari un indennizzo. Intanto, a Gaza, le forze armate israeliane hanno attaccato alcune postazioni di Hamas, come rappresaglia al lancio di un razzo che ha raggiunto Israele senza provocare danni e senza alcuna rivendicazione. 

Siria – Secondo Amnesty International, il regime siriano di Bashar al-Assad ha segretamente impiccato oltre 13mila persone detenute nel carcere militare di Damasco, soprannominato “Il mattatoio", nel corso dei 5 anni di guerra civile. Le impiccagioni di massa arrivavano a coinvolgere gruppi fino a 50 persone, più volte nel corso della stessa settimana. Amnesty accusa il regime di crimini contro l’umanità. 

Stati Uniti – La Corte d'appello di San Francisco si riunisce oggi per decidere se ripristinare il cosiddetto Muslim Ban voluto da Trump o confermarne la sospensione. Nel frattempo, nel Regno Unito, il presidente della Camera bassa ha dichiarato che Trump non sarà il benvenuto in parlamento, mentre l’ayatollah iraniano Khamenei ha detto che Trump sta mostrando il “vero volto” della corruzione americana. 

Francia – L’ex premier francese Nicolas Sarkozy è stato rinviato a giudizio, insieme ad altri 13 imputati, per finanziamenti illeciti alla sua campagna elettorale presidenziale del 2012. Secondo l’accusa, la società francese Bygmalion intestava le sue donazioni non direttamente alla campagna di Sarkozy, come previsto dalla legge, ma al suo partito, permettendogli quindi di aggirare il tetto massimo di spese. 

Stati Uniti – Sheila è un’assistente di volo. Nel 2011, durante un viaggio da Seattle a San Francisco, nota una coppia strana. Lui è adulto, ben vestito. Lei una ragazzina, scarmigliata e silenziosa. Grazie a uno stratagemma, conferma il suo sospetto: è una vittima di tratta. Viene allertata la polizia e la ragazza è salva. Ma è solo una goccia nel mare dei 7.500 casi segnalati nel paese nel solo 2016.