Evasion, giornale del libero pensiero 3 Marzo 2017


Una lavanderia all’aperto a Calcutta, in India. (Rupak De Chowdhuri, Reuters/Contrasto)

Stati Uniti – Dopo le accuse all’attuale ministro della giustizia Jeff Sessions, altri tre consiglieri del presidente Donald Trump sono sospettati di aver avuto contatti con l’ambasciatore russo a Washington, Serghiei Kisliak. Questo è solo l’ultimo di una serie di scandali che, dall’inizio della presidenza Trump, legano gli Stati Uniti alla Russia. 

Italia – Due migranti originari del Mali sono morti a causa di un incendio che si è sviluppato questa notte all'interno del Gran Ghetto, la baraccopoli nelle campagne tra San Severo e Rignano Garganico, in Puglia. Nel Ghetto abitano alcune centinaia di migranti impegnati nella raccolta dei prodotti agricoli. Mercoledì primo marzo era stato disposto lo sgombero, ma alcune persone si sono rifiutate di lasciare la baraccopoli. 

Iraq – Il Comitato internazionale della Croce Rossa ha riportato che cinque bambini e due donne sono stati ricoverati nell'ospedale di Rozhawa, vicino Mosul, con sintomi da esposizione alle armi chimiche. “L’uso di armi chimiche è severamente vietato dal diritto internazionale. Condanniamo il loro utilizzo”, ha dichiarato Robert Mardini, direttore regionale della Croce Rossa. Il numero elevato di rifugiati in fuga dalla città riempirà in una settimana un campo appena aperto. 

Zimbabwe – Il ministro Saviuor Kasukuwere ha riferito che 246 persone sono morte e altre 2mila sono state costrette a lasciare le loro case a causa delle inondazioni che hanno colpito il paese negli scorsi mesi. Kasukuwere ha fatto appello alla comunità internazionale per ricevere almeno 100 milioni di dollari di aiuti. “C’è bisogno di tende, cibo e medicine. Servono coperte e vestiti, molti rischiano la polmonite”, ha detto. 

Irlanda/Irlanda del Nord – Centinaia di resti appartenenti a bambini tra le 35 settimane e i 3 anni morti intorno agli anni Cinquanta sono stati ritrovati in un ex orfanotrofio cattolico (attivo tra il 1925 e il 1961) a Tuam, nell'Irlanda nordoccidentale. Una commissione di inchiesta stava investigando sulla morte di circa 800 bambini e sulle modalità della loro sepoltura, dopo aver rivelato che gli ospiti di queste strutture soffrivano spesso di malnutrizione e malattie. 
In Irlanda del Nord si è registrata un'affluenza record del 65 per cento alle elezioni per l'assemblea legislativa. Confermato il seggio della leader nazionalista O' Neill. 

SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470