L'Opinione di Marco Lombardi: Dove vai se la talpa non ce l'hai?


Vista la piega che hanno preso le indagini sul caso Consip, alla fine verrà fuori che la famosa talpa, non quella che ha passato ai giornalisti dossier giudiziari secretati, ma quella che ha avvertito Luigi Marroni di essere intercettato, non esiste. Perché in fondo è del tutto comprensibile che, all'approssimarsi delle pulizie di primavera, l'AD di una società che muove miliardi di spesa pubblica  paghi un esperto per bonificare il suo ufficio da eventuali cimici, si spera almeno evitando di far fatturare a carico dell'Ente di appartenenza; benché uno non abbia niente da nascondere, la privacy è comunque una cosa sacra.

Certo alla fine la zolfa non cambia, più potere hai, più tutele puoi permetterti. Così, mentre la nostra classe dirigente prende tutte le precauzioni del caso per respingere chi voglia ficcare il naso nei fatti loro (che spesso pero riguardano l'interesse di tutti), noi comuni cittadini passiamo ore a respingere telefonate promozionali sui nostri numeri non inseriti in elenchi pubblici e a cestinare messaggi pubblicitari che, non si sa come, sembrano il sunto esteso degli acquisti che abbiano fatto negli ultimi sei mesi.