Appuntamenti in Primo Piano: A MELFI GIOCHI E SPORT PER IL LAVORO


Spazio per giocare, divertirsi e fare sport, senza dimenticare il valore del 1° maggio
In occasione della festa dei lavoratori, e per l’importanza di trasferire sempre valori forti alle giovani generazioni, l’Associazione melfita “Arci – La Bottega delle Emozioni” di Mauro Patanella, in stretta e proficua collaborazione con la Uisp e con la Scuola Calcio Iorio, organizza “Giochi e sport per il lavoro”.


“E’ un altro degli importanti momenti che ci contraddistinguono come associazione che ha a cuore lo sport per tutti ma soprattutto il trasmettere, tramite lo sport e la socializzazione, i valori come la liberazione, nell’occasione del 25 aprile, la solidarietà e l’accoglienza come nel caso di far fare attività insieme ai ragazzi di Melfi e della zona con i ragazzi in fuga da guerra e povertà e che sono da noi chiedendo asilo, cosa che abbiamo già provato e che ripeteremo anche per il 1° maggio – ha detto il responsabile dell’evento Mauro Patanella – oltre al valore forte del lavoro, della dignità che esso da all’uomo, rendendo davvero libero, del diritto di tutti ad un lavoro, cosa che ribadiamo con forza in questa manifestazione che ripetiamo ogni anno”. Quindi sport e lavoro, gioco e convinta riflessione sui temi del lavoro e dell’integrazione sociale, questo lo zoccolo duro su cui l’evento si è costruito una sua identità forte nel tempo e che ripete, anno dopo anno, in occasione della festività dei lavoratori. Il tutto nella villa comunale, lunedì 1° maggio, con questo interessante programma. Dalle 9 alle 11, si svolgeranno un torneo ricreativo di bocce, una rassegna giovanile di calcio a 5, una serie di giochi popolari (corsa dei sacchi, tiro alla fune, percorsi nella natura, salti nei cerchi, ecc) ed in particolare “Un pallone per l’integrazione”, ovvero una partita di calcio a 5 tra ragazzi di Melfi ed il gruppo dei richiedenti asilo ospitati sul nostro territorio. Al termine ancora un evento importante, con “Due calci per il lavoro” tra squadra comprendenti lavoratori, operai, artigiani, imprenditori, rsu sindacali opposta ad un team con rappresentanti istituzionali e della società civile. Seguiranno ristoro per tutti e le premiazioni finali.