Emozioni di Gianni Donaudi: Poesie


NAVIGAZIONE SUI MARI DI SIRIO

Abbiamo visto da qui la nostra luna/ morire nel mare

     immenso

          del giorno, / abbiamo accompagnato in silenzio/ all'ultimo
          suo giaciglio
          il sole dei confini.

          La nave di ghiaccio nel cuore/ navigando sulla laguna
     della
          città/ Perse la rotta, nessun gabbiano/ ad indicare
     la
          terra vicina.
           Da allora ho chiuso il libro
          antico/ Che nessuno ha più aperto          
La mia storia è
     polvere di stelle.
         
          Paolo CASTAGNO ( Carignano - TO ) -
         
    
oooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
         
          A BARBARA
         
          "...né mi meraviglierei nell' udire/ lo stesso
     schioccare,
          gli stessi
          crepitii. Solo la mitraglietta  era più veloce del
          timbro a data "
         
          Euguali             
            
          barbari             
                         
                rumori
          Barbara.
            
                         
          Potrai dormire nel mio letto,
          se lo vorrai,
          quand' io             
                         
               sarò       
     
              in ufficio.
         
          Lino D' ALICE ( Napoli ) -
     
         
     ooooooooooooooooooooooooooooooo
         
         
 DECIBELLLL
         
          Attraverso cieli cianotici da antenne/ sature di
     metafisica
          e TV / nonché sotterranei grondanti under- ground
          robotico.../ un feed- back pre- industrialeggiante/
     venoto
          di contemporaneo./ E il naufragar m' è agro- dolce in
          questo under- round/ ai decibellll color lampone.../
     un
          necrologio alla naìferie/ si staglia.
         
          Katia DI STELLA (Torino)
         

ooooooooooooooooooooooooooooo ooooooooooooooooooo
         

AMICA MIA,
         
          teniamoci stretta la mano, / parliamo ancora/ fra
     queste
          briciole di osteria/ dove qualcuno/ ancora se la gioca
     a
          carte:
          senza alpitur/ non c'è più mondo da girare.
          L' amico Juan/ passa in cabina le franchigie
          Scrive : -...non scendo / non ho più voglia di
     angiporti/
          Non so dire ai marò delle birrerie,/ Gilda ha sposato/
     un
          ragioniere dell' Archivio   
          Mentre quì a bordo/ l' odore delle stive al buio/ E'
     come
          l' oppio..." / Volendo respirare forte/ quì c' è la
          nebbia, / nasconde i pennoni di Ostiglia/ e quelche
     airone/
          che si rifiuta di migrare, / parliamo ancora/
     diciamoci
          tyutto il silenzio.
         
          Francesco MANDRINO (MO)
         
ooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
         
         
MI$$
         
          Sedici anni / sculettanti in passerella/ Al mercato
     delle
          illusioni/ - al mercato degli schiavi-
          " Non è un amore, la mia bambina ? " /  " la mia
          piccola sarà una " s t a r " !
          E tu sgrani gli occhini/ di vetro, di bambola, / e ti
          strappi le labbra/ a mostrare l' arte di un dentista.
          " Divina! Divina! / Non assomiglia forse alla Bardot? "
     /
          Offerta come carne/ sul bancone del macellaio.
          E fuori dal serraglio/ donne - / - donne vere - /
     vivono e
          lottano
         
          Gloria BARBERI ( Recco - GE - )
         
          
oooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
         
I SIGNORI DELLA FIAMMA
         
          Vennero / dai giardini pensili/ Sospesi nell' armonioa/
     e da
          fonti infuse/ Di acqua fluorescente/ Che cosa
     illumina/
          Nella veste d' arcano, / I signori della Fiamma; /
     vennero
          su questa Terra/ A germogliare Luce/ E / nella realtà
     di
          nuvole/ la spada aprì un varco/ Perché l' ostacolo
     alla
          via/
          Gemesse un ricordo; / la spada era stata deposta, / le
     mani
          erano vuote/ E sollevate in alto :
          Arma di salvezza/ Non di distruzione..../ Vennero/
     Elevati
          nel tempo / In nome della Vita Una
         
          Giuliana MILONE ( Avellino ) -
         
         
ooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
         
          
LIMITI ESTREMI
         
          Se ci sarà :
          meglio scegliere/ l' esclusione di un risucchiamento/
     i
          margini piuttosto che/ il vortice
          il pensiero lento invece/ del fuggi- fuggi generale
          Se ci sarà l ' out out.
          Se ci sarà / sarà per sopravvivere/ Se ci sarà / lo
          faremo per resistere/ Se ci sarà/ sceglieremo.
         
          LIUBA ( Milano/ Rimini )
         
       
ooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
         
          
PIANTO DI LIBERTA'
         
          La libertà langue/ e la tirannia trionfa! / In ceppi
     io
          vedo/ il Libero Pensiero
          Mentre agonizza sulla forca / la speranza degli
     oppressi.
          Inferno di sangue è il mondo/ sotto la limpida
     indifferenza
          del Cielo .
         
          Postremo Vate ( Fabrizio LEGGER9 - Pinerolo ( TO ) -
         
         
     
oooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
         
          
FUNZIONI DEL CORPO
         
          1. fatto di polvere stellare/ corpo- immagine/
     specchiato
          narciso/ corpo- mito venere da spuma/ corpo- amore
     corpo-
          fame/ corpo- terra.
          2. corpo vissuto come ferita/ desiderio/ vita- che-
     non-
          demorde
          (corpo sacco dell' anima)
          visto come mo (vi) mento/ esperienza (carta assorbente)
          3. corpo unico
                 irripetibile/ primavera del
          corpo
          3.a ("si sveglieranno ed esulteranno " ( Is 26, 19 )

          Felice SERINO ( Torino ) -
         

oooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
         
          

IL CONTE DI MONTECRISTO
         
          Urlami o Dea del Celtico irlandese / L' I.R.A.
     repressa/
          delle arpe suonate a raffica/ Del manager cellulare/
     L'
          illusionwe domestica e addomesticata/ l'
     insopportabile
          volgarità/ Incipiente e coatta.
          La nostalgia di Salò e dei Templari / dell'
     inquisizione e
          del Baffo d' Acciaio
          (l' impotenza è meglio della Potenza/ Diceva Simone
     Weil
          sul sangue di Spagna/ E a volte pare si confondono).
          L' ultimo Avventuriero si è ucciso/ ingoiato nel
     baratro
          pubblicitario/ Di viaggi organizzati/ E scatole di cibi
     per
          animali malati
          E intanto io volo oltre/ il deserto televisivo/ la
     Serbia il
          Kossovo / tiro dritto come Zaratustra/ O Za La Mort.
          Sputo sul Libero MerKato/ dell' eloquenza inutile/
     dell'
          aggressività futile/ della fretta a$$a$$ina/ di menti
     ormai
          dementi/ fracassate al suolo
          calcinato di false speranze/ di un mondo grigiocinico
          Pantano uniforme di razze vendute .
         
          Alberto SORDI ( La Spezia )
         
         
     
oooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
         
          

RITRATTO DELLA DONNA PERFETTA
         
          " Ah, ragazzina, mio mese chiaro, / vieni con me,
     smetti di
          rattristarti! " ( Bella Achmadùlina )
         
          Si puo' trovare una donna perfetta o un ' arte
     perfetta?/ si
          può superare il dosso offrendo una merce assoluta?/
     Forse
          la foto, forse " p h o t o s " che è la prima luce,
     che è
          l' inizio. / ma non cessa il miraggio e la vista magari
     con
          un occhio spalancato/ a fuoco sull' oasi.
          Ma una donna perfetta chi potrà trovarla? / Ben
     superiore
          alle perle è il suo valore( Bibbia ) / Occorre
     Notizia, /
          occorre l' Angelo - Messaggero.
          Se sia nuovo non so, ma alte sono le sue ali.
          Guarda indietro, ma punta sulla luce. / E' l' occhio
          stesso.
          Tornino i volti...
         
          Rita VITALI ROSATI ( Fabriano - AN -)
SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470