Evasion, giornale del libero pensiero 26 Aprile 2017


Una discarica nella periferia di Colombo, in Sri Lanka. Il 15 aprile la frana in una discarica nella periferia di città ha ucciso trentadue persone e più di 140 case sono state distrutte. (Ishara S. Kodikara, Afp)
La Rassegna di Rocco Becce
ESTERO "In Usa è in arrivo il taglio più grande della storia per le tasse. È nella legge di bilancio dove non sono previsti fondi per il muro con il Messico". È quanto detto dal segretario al Tesoro americano, Steve Mnuchin, su quanto proposto dal presidente Donald Trump. In Turchia, l'opposizione ricorre alla Corte Europea chiedendo l'annullamento dell'esito elettorale dopo i tanti dubbi sul risultato dei giorni scorsi. Sono almeno 7, le persone rimaste ferite in un'esplosione avvenuta su di un bus che trasportava studenti, in Turchia, ad Istanbul.
CRONACA La Borsa Affari di Milano chiude oggi a +0,15%, mentre da alcuni dati Istat, l'italia continua inesorabilmente a spogliarsi con un Paese che invecchia e il Sud che si svuota. Al momento sono due le persone rimaste vittime e tre i feriti nell'incidente ferroviario avvenuto la scorsa notte in Trentino, a Bressanone, sulla linea Bolzano-Brennero, dove intorno alla mezzanotte sono stati coinvolti due mezzi tecnici di una ditta esterna che operava in zona. In Piemonte, Davide Vannoni, ideatore del metodo Stamina è stato fermato dai Carabinieri nell'ambito di una nuova inchiesta, dove risulta indagato dalla Procura della Repubblica di Torino, accusato di associazione per delinquere aggravata dalla transnazionalità, truffa aggravata, somministrazione di farmaci non conformi quanto alle attività di trattamento di gravi malattie neurodegenerative. Aveva già pronte le valige per partire all'estero a fare altre sperimentazioni su ammalati. A Potenza, le forze dell'ordine indagano dopo un incendio divampato ieri al "Bronx" del quartiere Bucaletto, non il primo in quella parte della città, che ha distrutto un'autovettura e un prefabbricato, dove dal terremoto del lontano 23 novembre 1980 vivono ancora in condizioni pietose diverse famiglie, che avevano perso le loro abitazioni. In Basilicata, a Spinoso, in provincia di Potenza, nella mattinata di oggi un 54enne è stato ricoverato al San Carlo di Potenza dopo essere stato coinvolto in un incidente con un trattore. A Matera, la Polizia Stradale ha denunciato due persone per un esame di patente truccato nell'ambito di alcuni controlli avviati in collaborazione con la Motorizzazione civile della città dei Sassi. L'Acquedotto Lucano, in una nota stampa, informa che per consentire l'esecuzione di alcuni lavori di collegamento di un tronco di rete idrica a quella già esistente, l'erogazione dell'acqua potabile nella zona alta dell'abitato di Rotondella, in provincia di Matera, sarà sospesa dalle ore 8.00 alle ore 18.00 di domani, salvo eventuali imprevisti. In Puglia, a Bari, Michele Amedeo, un operatore ecologico di 50 anni, è stato ucciso a colpi di pistola ieri sera al rione San Paolo. Sul tragico fatto, indaga la Squadra mobile della Polizia di Stato che ha già interrogato alcune persone. In Calabria, 4 persone sono state arrestate dai militari della Guardia di Finanza, coinvolte in un'inchiesta sulla Protezione civile che riguarda una fattura di 250mila euro pagata per due volte per alcuni servizi di aerei per lo spegnimento di incendi boschivi.
SPETTACOLO All'età di 73 anni, a causa di un tumore all'esofago e per complicanze cardiache, è morto a New York, il regista famoso Jonathan Demme, vincitore di un Oscar. A distanza di circa un'anno, in occasione del 51esimo anniversario del "Centro Artistico Basilicata", ritorna domani al Teatro Comunale "Francesco Stabile" di Potenza la commedia brillante in 2 atti di Dino Bavusi "Li picc' d'la migliera...", insieme agli attori de "La Compagnia Dialettale Potentina di Zi Gerard", con ingresso alle ore 20.30 e sipario alle ore 21.00, in replica venerdì sera. Per informazioni e prevendita dei biglietti, potete telefonare al numero di cell. 339/4811139.
Rocco Becce robexdj@gmail.com

La Rassegna di T.P.I.
Turchia – Almeno 20 persone sono state uccise nel corso dei bombardamenti effettuati da aerei turchi contro i combattenti curdi nella regione irachena del Sinjar e nel nordest della Siria. Gli attacchi fanno parte di una campagna contro i gruppi legati al Partito dei lavoratori curdi (Pkk), considerato fuorilegge da Ankara. Intanto almeno 1.009 persone, sospettate di essere legate alla presunta rete golpista di Fethullah Gulen, sono state arrestate in Turchia in maxi blitz effettuati da 8.500 agenti. 

Mondo – Reporters sans Frontieres (Rsf) ha presentato il rapporto sulla libertà di stampa nel 2017 che denuncia una realtà in cui “gli attacchi contro i media sono diventati ordinari e gli uomini forti sono in ascesa”. La Norvegia si classifica come la nazione migliore, mentre la Corea del Nord è la peggiore. L’Italia guadagna 25 posizioni rispetto allo scorso anno, ma resta “uno dei paesi europei dove più giornalisti sono minacciati”. 

Venezuela – Mentre la ministra degli Esteri venezuelana ha minacciato il ritiro dall'Organizzazione degli stati americani (Osa), si svolge oggi una sessione straordinaria del Consiglio permanente dell'organismo, per esaminare la situazione nel paese. Le proteste stanno andando avanti in diverse città contro il presidente Nicolas Maduro e hanno provocato la morte di 26 persone. All’inizio di aprile, l'Osa aveva fatto sapere che il Venezuela sarebbe stato sospeso se non avesse indetto elezioni generali. 

Stati Uniti – I fondi per il muro con il Messico saranno lasciati fuori dal bilancio che dovrebbe essere approvato venerdì, nonostante Trump rassicuri che “il muro si farà”. Intanto, gli Stati Uniti stanno posizionando un sistema di difesa anti-missili in Corea del Sud, suscitando proteste tra gli abitanti e critiche da parte della Cina. In Germania, Ivanka Trump, invitata a un convegno internazionale dedicato all’imprenditoria femminile, ha lodato il padre per le sue politiche sulle donne, ricevendo fischi dal pubblico. 

Italia – Lo scorso 12 aprile il Senato ha trasformato in legge il provvedimento sulla sicurezza urbana voluto dal ministro dell’Interno Marco Minniti. Tra le novità introdotte dalla legge figurano: la possibilità di arresto in “flagranza differita” per i reati commessi durante le manifestazioni pubbliche; maggiori poteri ai sindaci; ordinanze di allontanamento per l’occupazione delle strutture pubbliche; riqualificazione urbana e mini-daspo per gli spacciatori. Diverse sono state le critiche e le opinioni.