Evasion, giornale del libero pensiero 28 Aprile 2017

Famiglie irachene in fuga dagli scontri tra l’esercito e i jihadisti del gruppo Stato islamico, a Mosul. Dall’inizio dell’offensiva, ad ottobre del 2016, più di 390mila persone sono scappate dalla città. (Maya Alleruzzo, Ap/Ansa) 


La Rassegna di Rocco Becce

ESTERO In Turchia sono stati sospesi altri 9.103 agenti, dopo una maxi-operazione avvenuta ieri e con altri circa mille arresti. 

CRONACA La Banca centrale europea ha lasciato invariati i tassi di interesse, quello principale rimane fermo al minimo storico dello 0,00%, sui depositi a -0,40% e quello di rifinanziamento marginale a 0,25%. Nel Lazio, a Roma, il Tar sospende l'ordinanza contro i centurioni accogliendo le richieste di un gruppo interessato dal semplice fatto che nel caso specifico contestato dal primo cittadino, Virginia Raggi, non ci sono presupposti di tale gravità nel centro storico della Capitale. In Veneto, la Procura della Repubblica di Padova, ha indagato per omicidio colposo aggravato dalla previsione dell'evento, i genitori di Eleonora Bottaro, una 18enne di Bagnoli, morta lo scorso agosto dopo aver rifiutato le cure chemioterapiche. Sono state indagate per omicidio e lesioni colpose, 6 persone, tra cui il sindaco, alcuni amministratori e funzionari pubblici, oltre al direttore dell'hotel per la tragedia in Abruzzo, a Rigopiano, che costò la vita a 29 persone partite verso la montagna con le proprie autovetture e tornate a casa ognuna in una bara, una storia davvero incredibile e che chissà tra quanti anni avrà la sua fine in giro tra avvocati e tribunali e chissà, speriamo di no, per un nulla di fatto, come tante altre tragiche vicende che accomuna tantissimi italiani tra burocrazia e ingiustizie. Una bimba di circa due anni rimasta ferita gravemente dopo una caduta da un triciclo, fatto avvenuto ieri a Rivello, in provincia di Potenza, è stata trasportata all'ospedale Santobono di Napoli. In Puglia, a Melendugno, continuano le proteste contro l'espianto degli ulivi con la Polizia che abbatte le ultime barricate. A Massafra, in provincia di Taranto, i Carabinieri hanno arrestato un pregiudicato e denunciato un'altra persona dopo una sparatoria avvenuta nella piazza Vittorio Emanuele. 

SALUTE In Toscana, alla presentazione del rapporto Aiom, il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, contro la morte, dice si alle tasse sulle sigarette, considerando che sono proprio i giovani il bersaglio delle multinazionali del tabacco, mentre lavorare ad un libro bianco dell'oncologia, sarebbe opportuno anche per le future generazioni, mentre in tanti sono spesso costretti a fuggire per trovare accesso a cure e diagnostica.

La Rassegna di T.P.I.


Ong – La procura di Catania ha aperto un’inchiesta su alcune Ong che operano nel Mediterraneo per salvare i migranti. Sette di queste sarebbero sospettate di contatti con gruppi di scafisti, ma al momento nessuna prova è stata presentata. Ecco cosa sappiamo finora sulle indagini e le polemiche. 

Stati Uniti – “C'è la possibilità che si arrivi a un serio conflitto con la Corea del Nord”, ha detto il presidente Donald Trump durante un'intervista. “Vorremmo trovare una soluzione diplomatica, ma è davvero difficile”. Durante l'incontro nello Studio Ovale, i cronisti hanno notato anche un particolare: sulla scrivania del presidente c’è un pulsante che, una volta premuto, fa arrivare un maggiordomo con una Coca-Cola. 

Francia – La leader del Front National Marine Le Pen ha rivolto un appello ai sostenitori del candidato della sinistra Jean-Luc Mélenchon, affinché votino per lei al ballottaggio. “Facciamo sbarramento a Macron”, ha scritto su Twitter. Intanto, dopo alcune polemiche su presunte affermazioni negazioniste sull'Olocausto, Jean-Francois Jalkh ha rifiutato la nomina a presidente del Front National. Anche il suo sostituto designato Steeve Briois è stato oggetto di un'inchiesta giudiziaria per incitamento all'odio. 

Macedonia – Ieri, dopo l’elezione dell’esponente della minoranza albanese Talat Xhaferi a presidente del parlamento, alcuni manifestanti hanno fatto irruzione nell’aula bloccando all'interno i membri dell’assemblea. La polizia ha utilizzato granate stordenti per disperdere i manifestanti, permettere l'evacuazione dei parlamentari e l'arrivo delle ambulanze. Negli scontri sono rimaste ferite almeno 100 persone, di cui 22 poliziotti e molti deputati. 

Svezia – Una donna di circa 60 anni, che era stata ricoverata in un ospedale per le ferite subite durante l'attacco a Stoccolma, è morta questa mattina secondo quanto ha riferito la polizia svedese. Sale dunque a cinque il bilancio delle vittime dell’attentato dello scorso 7 aprile nel centro della città, in cui un uomo a bordo di un camion aveva investito la folla. Un sospettato era stato arrestato dalla polizia.

SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470