Appuntamenti in Primo Piano: FARM ART FESTIVAL

L’evento si svolgerà in due giornate, 2 e 3 giugno 2017, presso Masseria Terra d’Incontro a Casamassima (Ba) a partire dal primo pomeriggio fino a sera inoltrata. Le giornate vedono il susseguirsi e l’alternarsi di performance artistiche nei vari luoghi della masseria sia coperti che all’aperto. Le arti coinvolte sono pittura, fotografia, land art, moda, cinema, visual art, teatro, danza, performing art, musica e culinaria. Le esibizioni sono pensate alternate tra le arti con un ritmo continuo in modo da mescolare i generi di appartenenza con “effetto sorpresa” per il pubblico. I visitatori saranno liberi di sostare, percepire ed assistere a tutte le performance in programma senza limiti di tempo. 


“La scommessa è dolce e sottile ma non per questo meno impegnativa. Ci si incontra, ci si confronta. I lavori sono curiosi e attraenti ed entrano in colloquio tra loro in un’arte viva e contaminata nella natura. L’artista, l’arte e il pubblico, tre elementi che creano un rapporto con la natura dove entrambi possono trovare ispirazione, bellezza e armonia negli elementi che si contaminano a vicenda, e chi ne fruisce viene proiettato in un altrove naturale nel quale la mano e l’azione dell’uomo perde il suo protagonismo rispetto al rapporto con l'ambiente.  


Ogni artista è rappresentato da opere particolarmente significative della propria ricerca, al fine di creare un percorso che costituisca un paesaggio, un orizzonte visivo e concettuale incentrato sul rapporto tra l’opera e lo spazio che la circonda. Questo è dunque il messaggio che vogliamo trasmettere, un linguaggio che va al di là di quello artistico un messaggio che ci suggerisce una strada percorribile per cercare armonia, equilibrio, sostenibilità, nell'unico mondo che può ospitare la vita, il nostro pianeta. Ed è proprio la sensazione di imminente scomparsa che da al tutto il denso sapore di poesia, quello d’una poesia che ci lascia liberi di pensare, di essere liberi e, forse, di potersi salvare”.  In sintesi “una celebrazione dell’arte e natura: l’Arte per l’Arte”. Miguel Gomez Direttore artistico di Farm Art Festival e di Bibart – Biennale Internazionale di Bari e area Metropolitana


Artisti presenti al Farm Art Festival:
Michele Agostinelli, Simona Carofiglio, Cesare Cassone, Pietro de Scisciolo, Nadia Divittorio, Bar dello Sport, Antonello Gentile, Mario Valerio, Miguel Gomez, Ferruccio Magaraggia, Armando Mele, Giuseppe Mintrone, Michele Napoletano, Nilde Mastrosimone de Troyli, Sergio Scarcelli, Sognando la Ribalta.


Programma: 

Art Farm Festival, Masseria Terra d’Incontro,  Casamassima via degli alberi (sc 34)
 2 giugno ore 17 presentazione del festival e delle opere degli artisti in esposizione
Ore 18.00 performance di musica sperimentale “ è colpa delay”
Ore 19.00 Concerto della Soprano Nadia Divittorio
Ore 20.00 Estratti da “Filomena Marturano” piece teatrale della compagnia Sognando la Ribalta
Ore 21.00  Performance di danza sulla vita di “Frida Kahlo” con Simona Carofiglio
Ore 22.00 Performance di Giuseppe Mintrone e Gregorio Sgarra
Ore 23.00 Dj set con Antonello Gentile


3 giugno 
Ore 18.00 Incontro con l’artista Sergio Scarcelli, “la sua arte il suo Pensiero”
Ore 19.00/20.00 Piece teatrali con Michele Napoletano
Ore 20.30 “A cena con Mondrian”,  sapori,  piatti e i profumi pensati ispirati al celeberrimo artista olandese Piet Mondrian fondatore del "Neoplasticismo". ( su prenotazione)
Dalle ore 20.00 alle 23.00 video art di Miguel Gomez e Nilde Mastrosimone de Troyli

CONTESTO SOCIO-CULTURALE

L’Area Metropolitana di Bari è caratterizzata da un contesto socio-culturale fervido, ricco di competenze, saper fare, spirito di iniziativa e soggetti altamente professionali. Questo concetto è applicabile su più fronti quali i svariati contesti lavorativi, il volontariato, l’economia e via dicendo. In questa sede si vuol porre l’attenzione al mondo dell’arte nelle sue molteplici forme d’espressione. 


Il nostro territorio è fortunatamente colmo di promotori, associazioni e soggetti dediti alla diffusione e promozione dell’arte, ma quello a cui spesso si assiste è il verificarsi di episodi isolati e non in connessione tra loro; sono molteplici gli eventi e le manifestazioni artistiche “monotematiche” che pur costituendosi come momenti preziosi per la comunità, mancano spesso di una visione globale e osmotica delle varie forme d’arte.
Nel contempo si vuol porre l’attenzione sul fatto che le manifestazioni artistiche sono strettamente legate ai contesti urbani mentre  il mondo rurale è visto come una realtà a sé stante, isolata e che non interagisce con le attività cittadine e di conseguenza non adatte ai contesti agricoli.  


SOGGETTI PROPONENTI

Masseria Terra d’Incontro: masseria didattica e fattoria sociale situata nell’agro di Casamassima a circa 1,5 Km dal centro abitato. 
L’azienda agricola multifunzionale è dedita alla didattica promuovendo attività non solo prettamente agricole, ma incentivando laboratori artistici e di artigianato sociale e non. Molte attività hanno una duplice valenza: da un lato tendono a favorire l’inserimento sociale, dall’altro tendono ad educare alle tradizioni ed alla storia della nostra terra.
La masseria è caratterizzata da 16 ettari di terreni coltivati a vigneto, uliveto, ciliegeto e orto con metodi biologici; la struttura è un’architettura del XVIII secolo dal tipico impianto rurale in pietra e con corte interna.
Federico II Eventi: associazione di promozione sociale che si pone l’obiettivo di migliorare la condizione civile e sociale della persona attraverso la promozione di tutte le forme d’arte ovvero attraverso la poesia, la letteratura, la musica, la scienza, l’imprenditoria, l’editoria, la cinematografia, la danza, la televisione, la radio, lo sport, lo spettacolo ed il turismo. L’associazione opera a livello nazionale e internazionale dal 2004.


MISSION

Masseria Terra d’Incontro e Federico II Eventi promuovono un’iniziativa che vede come protagonisti il mondo dell’Arte nelle sue molteplici accezioni e la campagna pugliese con le sue tradizioni culturali ed i suoi paesaggi rurali 
Quello che di seguito si propone è l’inizio di un percorso, ripetibile nel tempo, che celebri ogni forma di espressione artistica simultaneamente e nello stesso luogo e che offra un’esperienza di completa immersione nello sconfinato mondo dell’arte in un contesto suggestivo e carico di storia e tradizioni. L’esperienza consiste nell’ideazione di due giornate ricche di eventi, artisti, manifestazioni, esposizioni e performance che diano vita al Farm Art festival. 
Il contesto rurale è spesso slegato dalle manifestazioni d’arte, a causa della forte settorialità che costituisce la nostra società, tanto che gli eventi artistici avvengono per lo più in contesti urbani. Con il Farm Art festival si vogliono offrire agli eventi artistici “nuovi ed inconsueti spazi” fatti di campagna, uliveti, vigneti ed architetture rurali decentrandoli dagli spazi urbani per un ritorno ai nostri luoghi d’origine: la campagna. La suggestione portata da queste ambientazioni possono ancor più amplificare sensazioni ed emozioni grazie all’elemento natura, alla lontananza dalla città e all’atmosfera avvolgente e spirituale che ne deriva.

SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470