L'Opinione di Marco Lombardi: Dalla pistola al pestello


La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 172 del giugno scorso, ha cassato uno dei provvedimenti spot più gettonati dell'anno. Si tratta dell'iniziativa promossa dal Governatore della Liguria Toti di concedere, a spese della Regione, il patrocinio legale a coloro i quali siano indagati per eccesso di legittima difesa, a prescindere dalla loro effettiva innocenza o colpevolezza.

Ad avviso della Corte, una siffatta norma contribuisce ad accentuare il clima di incertezza e insicurezza sociale, incoraggiando di fatto il fenomeno della giustizia fai da te, che è comunque da considerarsi un comportamento potenzialmente criminogeno e che l'ordinamento italiano contrasta apertamente. I giustizieri “ovvero” della notte liguri sono avvisati, si spera, tuttavia se la Regione dovrà riprendersi indietro i contributi nel mentre erogati, sarà comunque bene che invii i suoi riscossori previo preavviso scritto, con il cartellino bene in vista e, soprattutto, di giorno.