SCOPRI I PIEDI D‘ESTATE di Maria A. Chieppa


La scuola è finita. L’estate è arrivata, e il bel tempo invoglia a stare all’aperto. Quindi tutti a muoversi e a camminare. Bambini e ragazzi uscite fuori e respirate l’aria ludica e la libertà….ma a questa visione idilliaca corrisponde una visione critica. Dove gli spazi per giocare? Dove i giochi? Gli esperti continuano a raccomandare tanto movimento. 

Ma la vita di un bambino è sempre più sedentaria tra cellulari e televisioni. I cortili non ci sono più. Neanche le strade libere per giocare. Allora aumentano gli obesi. Di più in Basilicata. Confrontarsi con altri è inevitabile. Il libro “Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni “ di Jessica Alexander e Iben Sandhal, pubblicato da Newton Compton Editori, dimostra che, oltre ad altri requisisti di relazione ed empatia, per diventare adulti sereni bisogna giocare molto all’aperto da bambini. La Danimarca da 40 anni risulta il paese più felice del mondo in base alla classifica stilata dalle Nazioni Unite. In Finlandia, che ha il sistema educativo migliore del mondo, anche nelle scuole il gioco è fondamentale…. ma ora torniamo a noi. Quali spazi nelle nostre scuole ? Quanta considerazione c’è per il gioco libero? Quali spazi urbani per i ragazzi? Noi adulti abbiamo dimenticato semplicemente il senso del gioco libero per rispettare il mondo dei bambini. Al momento parrocchie e qualche associazione organizzano attività estive. Ma voi genitori? Se volete la felicità dei vostri figli uscite a piedi, almeno d’estate, e insieme a loro, ad esempio, potreste per far conoscere i vari rioni della città. I ragazzi potrebbero scattare foto ,e poi andare in biblioteca e chiedere notizie sulla storia di una chiesa, di una fontana, di un monumento , di un personaggio e di tante altre cose sollecitati dalla curiosità di sapere per realizzare il loro libro dell’estate. Le associazioni potrebbero fissare un giorno a settimana per escursioni in montagna con la Forestale e far conoscere il nostro Vulture, che aspira a diventare Parco. Le istituzioni potrebbero , una volta a settimana, rendere gli spazi liberi dal traffico dove fare giochi di strada, magari organizzandosi con associazioni ed anziani. Quindi, a costo zero, si potrebbe molto se solo lo si volesse. Allora tutti a piedi in libertà. Buona estate ludica per bambini felici e adulti sereni. 

 Movimento Scopri i piedi Maria A. Chieppa