Segnalazione in primo piano: Alla scoperta del Lazio, la terza, entusiasmante e gustosa, tappa della Milano-Taranto


Partiti dalla Toscana, e in particolare da Principina Terra, i concorrenti della 31esima edizione della Milano-Taranto (www.milanotaranto.com) si sono ritrovati nel Lazio già dalla prima fermata della giornata del 5 luglio, quella a Canino, presso l'Oleificio Sociale Cooperativo, dove l'accoglienza, organizzata in collaborazione con il Comune, la Proloco e la società agricola Copa "Asparago verde", è stata davvero eccezionale.

I concorrenti hanno apprezzato sia i prodotti locali sia le tante curiosità che sono state raccontate sulla produzione degli stessi. Presenti anche il sindaco, Lina Novelli, il vicesindaco Augusto Onori e l'assessore Michela Rossi che hanno ringraziato in particolare il Moto Club Veteran S. Martino, l'associazione umbra che organizza l'evento, manifestando alla città di Perugia e alla regione tutta la vicinanza per le difficoltà generate dagli eventi sismici dello scorso anno. In generale, quella a Canino, si è rivelata una tappa assolutamente da ripetere. 


Immersi nella Maremma, i “Tarantini”, nel corso della terza giornata di gara, hanno potuto godere di panorami fantastici e di strade che non hanno concesso un minuto per tirare il fiato: tante curve e dietro ad ognuna un nuovo, straordinario panorama, tra le pianure e i boschi, il mare e le colline, che hanno guidato i 200 in sella fino al meraviglioso Lago del Turano. 


Seconda sosta a Gallese con la sorpresa dell’incontro tra Tito Celoni e Domenico Fiorenza che, facendo emozionare un po' tutti, si sono potuti abbracciare di nuovo dopo tanti anni e tante Milano-Taranto fatte insieme come equipaggio “storico” della Polizia di Stato. 


Sembra che la commozione metta anche un po’ di fame ma per fortuna, sempre a Gallese, grazie alla Proloco cittadina, i centauri hanno potuto assaggiare la deliziosa porchetta locale e le famose fregnacce col Pecorino. 


Poi via di nuovo in moto per un altro tratto di strada impegnativo, ma bellissimo, il passaggio a Poggio Mirteto e poi la fermata a Castel di Tora e la gustosa accoglienza della Proloco a base di umbricelli, sulle rive del lago, rilassante e suggestivo, soggetto di migliaia di scatti da parte dei concorrenti. 


Calorosissima anche l’accoglienza a Subiaco, ad opera del Comune, con tanto di speaker che ha annunciato i piloti uno per uno: una vera e propria parata, tra la curiosità dei cittadini intervenuti, in un festoso caos di gente, traffico e rombi dei motori che i vigili urbani hanno cercato di gestire al meglio. 


Ultimo breve tratto attraverso i freschi e ospitali Altipiani di Arcinazzo e poi l’arrivo in una Fiuggi già piena di turisti: cena, un po’ di chiacchiere e il meritato riposo in attesa dell’impegnativa tappa del 6 luglio, tra Molise e Puglia.


Meteo



Reportage fotografico eventi

Interviste Redazionali

Contro-Video

Basilicata Sport

Musica Live

Spettacoli e Teatro

Festival de Cinema di Venezia

Cultura

Sere d'Estate

Basilicata Inchieste

Vivi il Medioevo

Sagra del Pecorino di Filiano

Basilicata Filmati inediti

Eventi Filiano

Eventi Lavello

Eventi Rapone

Eventi Rionero in Vulture

Venosa

Brienza

Eventi Potenza

Eventi Rapolla

Eventi Melfi

Eventi Barile

Eventi Vaglio Basilicata

Monticchio

Ripacandida

Atella

Acerenza

Palazzo San Gervasio

San Mauro Forte

Maschito

Ginestra

Pescopagano

Forenza

Altri Comuni della Basilicata

Etichette

Mostra di più
SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470