Segnalazioni in Primo Piano: Ancora un po' di Lazio, Molise e Puglia per la quarta giornata della Milano-Taranto


Lasciato Fiuggi intorno alle 8 di giovedì 6 luglio, con un po’ di divertente caos che ha rotto la tranquillità del risveglio mattutino di residenti e turisti, i concorrenti della Milano-Taranto hanno dapprima attraversato un percorso panoramico che li ha condotti a Ferentino dove Massimo Datti, presidente del Moto Club Ferentino, ha mobilitato tutto il paese e le autorità: in Piazza Matteotti c’erano il sindaco Antonio Pompeo, l'assessore Massimo Gargano e il presidente della Proloco Luigi Sonni e, al centro della piazza, faceva bella mostra di sé la Cimatti di Orlando Fusco che ha partecipato alla Mita negli anni ’89, ’90 e ’91.

Simpatici gli striscioni di Veroli che, lungo il tragitto, hanno salutato il passaggio dei “Tarantini” verso la Valle di Comino, in un percorso attraverso piccoli Comuni come San Biagio Saracinisco dove la rombante carovana di centauri in sella a moto old-style ha fatto affacciare da balconi e finestre molti degli abitanti, incuriositi. Il passaggio attraverso il Molise è stato un susseguirsi senza fine di curve e tornanti, salite e discese, all’ombra di boschi incontaminati e silenziosi che hanno dato ai motociclisti quasi la sensazione di disturbare tutta quella quiete. 


Un percorso impegnativo, ma originale ed estremamente divertente, soprattutto per chi ha voluto dare un “filo di gas” in più del solito. A Sessano del Molise, grazie all'inesauribile Giancarlo Valente, e anche a Mario Mariani che ha collaborato all’organizzazione, i concorrenti si sono trovati in presenza di una seria candidatura per il titolo di “Miglior ristoro 2017”. Si è mobilitato praticamente tutto il paese con esibizioni folkloristiche e pranzo a base di un menu tipico locale con patate e fagioli come piatto forte. 


L’accoglienza è stata organizzata in collaborazione con il Comune, che ha offerto il patrocinio, e con la HDI Assicurazioni, l’associazione di formazione manageriale Adiform e il Rotary Club di Isernia. 


Erano presenti anche il Presidente del Consiglio regionale Vincenzo Cotugno, l'assessore regionale Massimiliano Scarabeo, l'assessore allo Sport del Comune di Isernia, Antonella Matticoli, e anche Mary Cristinzio, Miss Mondo Molise. 


Ancora panorami e montagne fino a Jelsi dove le donne del paese sono molto indaffarate per preparare la festa del grano che si tiene a Sant’Anna: qui la Proloco ha fatto gustare ai concorrenti una buonissima pasta preparata in una originalissima e gigante padella. 


 Salutato il Molise, in sella sotto le pale eoliche di Volturara Appula, usciti da un bosco fresco e ombroso, ai “Tarantini” si è rivelato, sorprendente e bellissimo, il giallo arso dal sole della Puglia, con il Gargano e il mare sullo sfondo. 


 A Torremaggiore l’accoglienza, organizzata da Comune, Vespa Club Torremaggiore e bar Pausa Caffè, è stata a base di frutta fresca, graditissima, e del famoso "grano cotto" che è andato a ruba. 


Ultimi chilometri di rettilineo tra gli ulivi per raggiungere San Giovanni Rotondo che ha accolto la 31esima edizione della Milano-Taranto con un’esibizione folkloristica e il saluto del sindaco Costanzo Cascavilla e del vicesindaco Nunzia Canistro. 


 Insomma, la quarta tappa è stata lunga e molto impegnativa, ma ha interessato strade bellissime, ancora più belle da fare in moto, e paesaggi che hanno visto l’alternarsi di boschi e distese di grano, colline, valli e pianure. 


Forse, per viste e panorami, è stata la giornata più bella della maratona, ma chissà cosa attende i centauri nelle prossime due tappe: venerdì 7 luglio si riparte di buon mattino per una full-immersion quasi tutta pugliese e un breve sconfinamento anche in Basilicata.


SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470