Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: Evento Internazionale di Mail Art Fotografica - FotoApPosta 2017

Evento Internazionale di Mail  Art Fotografica - FotoApPosta 2017
a cura di Giuseppe Di Meo

Santa Maria Capua Vetere - Music Lab

Vernissage Venerdì 27 ottobre ore 18,30

Perché mail art e bellezza talvolta coincidono
Spesso, parlando di mail art, mi ritorna in mente l’episodio del “Riccetto e la rondine” raccontato da Pier Paolo Pasolini in "Ragazzi di vita", un romanzo scritto  nel 1955. Ebbene, questa vicenda narra di un ragazzo che, tra il dileggio degli amici, tutti appartenenti al sottoproletariato romano, si tuffa con impeto, inzuppandosi tutto e rischiando perfino di essere trascinato via dalla corrente del fiume,, pur di salvare una rondinella che sta per affogare. Egli compie un gesto totalmente gratuito , eseguito senza volere nulla in cambio. Ebbene, questo episodio riesce molto bene ad esprimere l’essenza stessa dell’arte postale: ovvero la sua gratuità. Tutto quanto circonda questa pratica artistica difatti lo è: gli artisti donano le loro opere, i promotori di mostre lavorano gratuitamente all’organizzazione della mostra stessa e così via. E in un mondo come quello in cui viviamo, che ha fatto del denaro, del mercato e dell’andamento dei titoli in borsa  le sue uniche ragioni d’essere, una pratica artistica che è per sua natura completamente gratuita, è di per se stessa bella. Possiamo quindi affermare, senza timore di essere smentiti che, fatte queste premesse, mail art e bellezza talvolta addirittura coincidono.
Angela Caporaso


Elenco degli artisti partecipanti:
Angela Caporaso (Campania – Italia)
Antonio Sassu (Veneto – Italia)
Barbara Cantiello (Campania – Italia)
Cristiane Ziegler (Brasile)
Giorgio Tani (Toscana – Italia)
Giorgio Paparella (Liguria – Italia)                           
Lino Aldi (Lombardia – Italia)
Luigi Sala (Lombardia – Italia )
Lucia Leone (Puglia – Italia)
Mariano Fanini (Lazio – Italia)
Mario Ingrosso (Lombardia – Italia)
Miguel Zavarof   (Francia)
Pierpaolo Limongelli (Puglia – Italia)
Roberto Rognoni (Lombardia – Italia)
Roberto Scala (Campania – Italia)
Teresa De Quartery (Campania – Italia)
Valeria Di Maggio (Puglia – Italia)
Vito Lisi (Campania – Italia)

La mostra è visitabile fino al 4 novembre 2017

Music Lab  -  p.zza Mazzini, 15 - S. Maria Capua Vetere (Caserta)

Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Addio a Walter Golia

Nella primavera del 2006 dopo un certosino lavoro di raccolta fondi (23 tra istituzioni pubbliche, 11 Comuni lucani, Regioni, Proloco, Comunità montane, Associazioni culturali, il CineClub De Sica-Cinit di Rionero, la famiglia Doino; qui e nel Limburg in Belgio, aziende, la Fiat Sata di Melfi...) il film si concretizza: siamo a Bella nella sala consiliare del Comune e stiamo provinando bambini in quantità per formare la classe di quinta elementare che vedremo spesso nel film nella parte lucana, sotto l'abile e amorosa cura del maestro, interpretato magistralmente da Ulderico Pesce. Abbiamo soprattutto da trovare piccoli interpreti per quattro ruoli sfaccettati, Armando, Egidio, Vito e Mario. Armando ed Egidio ci saranno in tutto il film, in Lucania e nel Limburg. Quello che mi fa tremare i polsi è trovare l'interprete di Armando, il figlio più giovane di Michele Acucella (Franco Nero) e di Vitina (Valeria Vaiano), che lo dovrà raggiungere in Belgio, a ricongiungers…