L'Opinione di Marco Lombardi: Razza eletta


Un po' Erick Packer, milionario senza scrupoli in Cosmopolis di Don De Lillo.
Un po' Patrick Bateman, yuppie sadico torturatore in American Psycho di Bret E. Ellis.
Un po' robot umanoide giapponese di ultima generazione.
Un po' l'uomo Ken delle quarantadue chiurgie plastiche.
Magari sarà anche per l'assonanza nel nome con il colonnello pazzo di Apocalypse Now, ma questo Sebastian Kurz che si appresta ad essere il prossimo cancelliere autriaco, qualcosa d'inquietante ce l'ha, eccome.
SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470