TRACCE di Rocco Brancati: DOMENICO MONTESANO, matematico


(Potenza, 22 dicembre 1863 – Napoli, 1 Ottobre 1930) "Il Montesano di origine lucana fu insigne matematico, degno allievo di Luigi Cremona, insegnò dapprima nell'Università di Bologna, poi in quella di Napoli dal 1893. Affrontò importanti studi, tra cui quelli sulle trasformazioni cremoniane, sulle congruenze lineari, sulle curve gobbe algebriche.

Lasciò un Trattato di geometria proiettica. Nel 1962 gli fu dedicato a Chiaiano un tratto della via Agnano-Miano."(Gianni Infusino, Le nuove strade di Napoli: saggio di toponomastica storica, A.Gallina, 1987) A Potenza la città dove nacque il 22 dicembre 1863, nè a Montemurro paese d'origine della famiglia non c'è una strada dedicata a questo insigne personaggio. Sul "Giornale di Basilicata" (Anno XX, n.40, 4-5 ottobre 1930) nel commemorare l'illustre figlio di Basilicata si legge: "Attivissimo e geniale nei suoi studi, aveva una larghissima produzione scientifica nota ed appezzata anche all'estero: varie sue monografie furono tradotte in lingua Giapponese. Ebbe per vario tempo l'incarico di ff. Rettore Magnifico della R.Università di Napoli, Socio dell'Accademia Pontaniana e dell'Accademia Reale delle Scienze fisiche e matematiche, era attualmente vice presidente di quest'ultima. Prescelto dal Ministero in incarichi di fiducia per inchieste, ispezioni, esami, era stato anche quest'anno incaricato di presiedere la Commissione per gli esami di Maturità classica nel R. Liceo Tasso di Salerno, ed in tale funzione, nella prima prova della sessione autunnale, fu improvvisamente colpito dal morbo che lo trasse a morte il giorno seguente, 1^ ottobre". La commemorazione ufficiale fu fatta dal professor Gaetano Sforza l'8 novembre 1930 in seno alla Reale Accademia delle Scienze Fisiche e Matematiche a Napoli. "Figlio di Leonardo Antonio, avvocato valoroso, e di Isabella Schiavone. Egli era nato a Potenza il 22 dicembre 1863; e la pronta vivacità dello ingegno, sorretta da forte volontà e costante fermezza dei propositi, gli fecero percorrere trionfalmente il curriculum scolastico e la carriera scientifica, permettendogli di conseguire: a 21 anni la laurea in matematiche pure, presso la Regia Università di Roma; a 24, per titoli, la libera docenza in geometria proiettiva, dopo aver ottenuta per un anno la borsa di perfezionamento; a 25 per concorso, la cattedra di straordinario di geometria proiettiva e descrittiva nella Regia Università di Bologna ed a 30 ancora per concorso, la cattedra di straordinario di geometria proiettiva nella nostra facoltà". I genitori, l'avvocato Leonardo Antonio (al secondo matrimonio) e la madre Isabella Schiavone (figlia del notaio Domenicantonio di Ferrandina e di Berardina Bianculli da Montemurro) ebbero nove figli (Alessandro, Domenico, Luigi, Giuseppe Ferruccio (1868-1961, psichiatra), Vincenzo, Elisa, Elvira, Adelina e Rosa). Domenico Montesano sposò a Napoli il 13 novembre del 1891 Elvira Imperatrice, nata a Melfi il 18 marzo 1875 ed ebbero anche loro otto figli: Isabella, Leonardo, Rosa, Giuseppe, Roberto, Maria, Paola, Antonio. L'intera attività di docente e di ricercatore si svolse a Napoli. Nel 1903 fu preside della facoltà di Scienze Matematiche. Montesano diventò ordinario di Geometria proiettiva nell'ateneo napoletano e distribuì agli studenti le sue dispense pubblicate per la prima volta nel 1899 con il titolo "Lezioni di Geometria" che sarà poi utilizzato da Leonardo Sinisgalli per uno dei suoi documentari che vinsero sezioni del Festival del Cinema di Venezia nei primi anni Cinquanta. Su "La Basilicata nel mondo" (Anno III, n.5, Ottobre 1926) in un lungo articolo dedicato a Montemurro, Domenico Montesano, cugino del matematico, ricorda tra l'altro "...non posso non dire che un risveglio sembra travagli il mio fatale paesello, venti volte distrutto, venti volte risorto sulle sue rovine. Dall'impianto della luce elettrica al progetto per le fognature...è tutto un programma di fede e di sacrificio, nella speranza che Montemurro ritorni ad essere quello, che fu un giorno, operoso e rinomato paese".


Meteo



Reportage fotografico eventi

Interviste Redazionali

Contro-Video

Basilicata Sport

Musica Live

Spettacoli e Teatro

Festival de Cinema di Venezia

Cultura

Sere d'Estate

Basilicata Inchieste

Vivi il Medioevo

Scuola

Sagra del Pecorino di Filiano

Basilicata Filmati inediti

Archivio Telecento

Eventi Filiano

Eventi Lavello

Eventi Rapone

Ruvo del Monte

Eventi Rionero in Vulture

Venosa

Brienza

Eventi Potenza

Eventi Rapolla

Eventi Melfi

Eventi Barile

Eventi Vaglio Basilicata

San Fele

Castel Lagopesole

Monticchio

Ripacandida

Atella

Acerenza

Palazzo San Gervasio

San Mauro Forte

Maschito

Ginestra

Pescopagano

Forenza

Altri Comuni della Basilicata

Live ClassicRock

Live ClassicRock

Etichette

Mostra di più
SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470