Schermi Riflessi di Armando Lostaglio: The Slider Diretto da Carlo Fusco


Sta per uscire anche in Italia il film di Carlo Fusco THE SLIDER (Produzione Italia- Romania) dopo aver raccolto consensi in America ed altre parti del mondo. The slider è nella lista ufficiale dei 265 film usciti nelle sale negli Stati Uniti.

Lista ufficiale MPAA, unico film indipendente europeo diretto da un Italiano. E un grande orgoglio italiano e lucano, al di là dei provincialismi. Il regista Carlo Fusco, di origine potentina ma americano di adozione, ci offre un film introspettivo, inquietante per certi aspetti. E’ un genere non facile quello che mette in luci il suo THE SLIDER; rimane di certo adatto ad un pubblico specifico, avvezzo a tematiche riflessive, psicologiche, introspettive. Aspetti intrinseci che scrutano i labirinti della mente cercando di interpretarne le esternazioni possibili, prima ancora che nelle interazioni con l'ambiente, dunque. 


Come un giogo onirico, i primi piani del dolore restano calibrati nella visione complessiva di una luce fredda, si affacciano verso un racconto che vede il rapporto di coppia e quello della maternità/paternità il centro di una imperfetta individualità che fa fatica a relazionarsi con l'ambiente, e oltre, col mondo contemporaneo. La difficoltà relazionale sarà insita in ogni epoca, è compagna dell'uomo nel suo rapporto con se stesso, nella coppia, con l'ambiente contiguo. La perdita di un bambino diventa scatenante: la caduta nella irrimediabile depressione, il tentativo di una fuga nell’abisso e la fine incombente. 


La pressoché perfetta interpretazione dei protagonisti - Ieva Lycos e Bruce Davison - e di un cast che da prova di totale immersione nel dramma, contribuisce a portarci in un incubo riuscito, come hanno saputo fare autori di consolidata esperienza e scuola. Carlo Fusco si candida, dunque, a percorrere un tracciato di non facile traguardo, alla luce di un linguaggio che tuttavia rimane fondante nella storia stessa del Cinema.
SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470