Illustrazioni Satiriche di Danilo Santini


Il titolo di questo post potrebbe essere “io odio”. La mia pagina del resto potrebbe benissimo chiamarsi "odio il mondo".Un odio che nasce da questa profusa ignoranza ,succube di un potere mediatico verticistico tale da annientare completamente le coscienze arrivando a sovvertire ogni riferimento alla verita'.
Sono furente e non ho scritto sulla pagina per tutto questo tempo proprio perché non riesco a far convogliare questa tensione in un discorso che abbia un filo logico. La scuola, il razzismo, la violenza, le ronde, la televisione, i giornali , l'assenza di prospettive per il futuro. Un caos che sta portando inevitabilmente all'anarchia socio culturale,dove minoranze spesso trovano terreno fertile per poter ergersi a paladini di valori.Vedo presentatrici di telegiornale che farebbero meglio a passare ad altri lavori (premesso che siano in grado di trovarne un altro) accusare internet di diffondere violenza , maschilismo e omofobia: a differenza delle veline,velone e per ultime escort che la diretta televisiva ci delizia ogni giorno ,ove suddette presentatrici non spendono neanche una parola.Cosi accade che ,semmai nella mia eterosessualita' esprimo repulsione di fronte alla plateale carnevalata esibizionista del “gay pride”,vengo tacciato di omofobia sovvertendo completamente il mio favore in difesa di minoranze ove mi sono sempre battuto(compresi gli omosessuali) nella sua discrezionalita',per poi sentire i tg inondare questo popolo di pecoroni di una messe enorme di volgari insulti razzisti,con flussi di psicologi e opinionisti che nel grottesco totale annebbiano le menti del telespettatore ignaro e immobile di fronte a questo fiume di merda che quotidianamente viene distribuita.Queste vecchie ciabatte, che dovrebbero essere da tempo interrate, invocano ronde di mitomani per proteggere il cittadino dallo straniero accusato di tutti i mali sociali ai danni delle cittadinanza ,senza neanche un accenno al prelievo di fondi destinati alle forze dell'ordine per garantire sicurezza.Questa valanga di garantisti che si affollano per uno spazio tv in preda a un fariseismo dove prevede immunita' per se stessi o per i pochi amici solidali con le loro idee sono l'aspetto piu' colorito di tanto degrado.Tutti questi moralisti senza morale che si ergono a difesa dei diritti verso i perseguitati,sono gli stessi persecutori.In questi conflitti di ipocrisia totale,questo paese vegeta nell'ignavia totale idealizzando questi guru della televisione come messia portatori di liberta'.Scorrendo indietro nella storia,spesso mi chiedo se questa non sia la peggiore generazioni ove potevo vivere e altrettanto spesso trovo una risposta affermativa in tal senso.E' vero che ogni tratto della storia ha avuto i suoi contrasti,ma una differenza sostanziale li aiutava a progredire;”Lottare per un ideale”.
SIDERURGIKATV Testata giornalista Registrata al Tribunale di Potenza. num. Reg. Stampa 470