Schermo Riflessi: DONNE DI FEDE PER LA PACE a Melfi e a Potenza


“Women of Faith for Peace” è l’encomiabile progetto di “donne di Fede per la Pace, espressione dell’Associazione di donne, leader nelle varie comunità religiose in diverse zone in conflitto e in situazioni difficili, guidato dalla regista e scrittrice Lia Giovanazzi Beltrami. 


Nel 2017 un video sul lavoro svolto dalle “Women of Faith for Peace" ha ricevuto a Venezia il Leone d'Oro per la Pace, un prestigioso e storico riconoscimento italiano. La regista Beltrami è stata altre volte ospite in Basilicata a cura del CineClub “Vittorio De Sica”: l’ultima volta in occasione dell’8 marzo scorso quando nel Duomo trecentesco di Atella ha presentato agli alunni della locale scuola media il suo recente documentario “The wonderfull Tapestry of Life” (il meraviglioso tappeto della vita), mentre con il suo ultimo lavoro “Alganesh” è stata premiata pochi giorni in un Festival in Cina. Anche il CIF (Centro italiano Femminile) di Rionero in Vulture aveva invitato la regista per iniziative legate alla donna e alle violenze in più parti del mondo. Ed in questi giorni la Presidenza Provinciale del Centro Italiano Femminile di Potenza, in collaborazione con l’associazione “Women of Faith for Peace e la Presidenza del Consiglio Regionale di Basilicata, l'Università degli Studi di Basilicata e il Liceo Classico Q. O. Flacco di Potenza ha organizzato un evento culturale denominato “La via della pace passa anche per le donne” per celebrare questo premio cinematografico. Il premio conferito alla Beltrami rappresenta – per il CIF - un riconoscimento per l'impegno e l’esempio di come le migliori intelligenze e sensibilità femminili superino le differenze culturali, religiose e sociali a vantaggio della pace dell’umanità. L’evento, cui ha dato un contributo il CineClub “Vittorio De Sica” – Cinit, ha visto la proiezione del corto premiato a Venezia e le testimonianze della stessa regista Beltrami, insieme ad Olha Vozna dall’Ukraina (Ambasciatrice di Pace), appartenenti alla stessa associazione. L'iniziativa mira ad evidenziare l'importanza oggi del ruolo delle donne nel dialogo intereligioso e culturale per la pace in Terra Santa e nel mondo. L'evento è stato realizzato a Melfi presso il Centro Culturale Nitti, presente anche il Vescovo della Diocesi mons. Ciro Fanelli, il consigliere regionale Franco Mollica e il presidente del “De Sica” Armando Lostaglio (che ha moderato i lavori) ed i promotori CIF Rena Galgano (Melfi), Antonella Viceconti (provinciale Potenza) e la responsabile regionale Raffaella Bisceglia. Il giorno successivo a Potenza, presso l'aula Magna del Liceo Classico Flacco, affollatissima presenza di studenti che hanno colto la magnifica occasione di confrontarsi, oltre che con la regista Beltrami ed Olha Vozna,con persone di elevato livello culturale ed attive nella solidarietà come Andrea Morghen ed il musicista Alberto Beltrami (presnti pure a Melfi) promotori anche del XXI Religion Today Film Festival da poco conclusosi a Trento cui ha preso parte (unico italiano) nella Giuria Internazionale anche il lucano Armando Lostaglio presidente del “De Sica”. L’iniziativa Women of Faith for Peace avrà possibilmente ulteriori sviluppi nel corso dei mesi prossimi, con l’idea di un cortometraggio da girare in Basilicata. 

Commenti