Sport: Eccellenza Lucana: Vultur - Moliterno 3 - 2


9. giornata - 4 Novembre 2018

ECCELLENZA LUCANA 9° GIORNATA:   VULTUR – MOLITERNO 3-2 la cronaca
VULTUR (4-2-3-1): Brescia; Nano, Larotonda, Toglia, Pezzella; Capezzuto, Salvia; Lorusso (12’st Rizzi), Luciano (12’st Sciretta), Marino (46’st Clementi); Di Tolve. A disp.: Biondi, Salcino, Alvino, Palladino, Carino, De Simone. All.: Natale.
MOLITERNO (4-2-3-1): Mangone; BrunoPascuzzo V., Mastrangelo, Iodice (30’pt Petraglia); Vaccaro, Nyandemoh; Padin, Appella, Amatruda; Di Giacomo. A disp.: Scelzo, Popovici, Bancone, Davies, Pascuzzo C., Gioiello, Risolino, Rocco. All.: Albano.
ARBITRO: Cicchetti di Matera. ASSISTENTI: Cappiello e Brindisi di Matera.
AMMONITI: Nano (VR); Vaccaro, Nyandemoh (M). RECUPERO: 1’pt; 3’st.
RETI: 9’st Di Giacomo (M), 22’st Salvia (VR), 25’st Marino (VR), 32’st Padin (M), 36’st Nano (VR).
NOTE: Giornata autunnale e sintetico in ottime condizioni. Durante l’intervallo presentato il nuovo inno della Vultur scritto e cantato dall’artista Mario Liti. SPETTATORI: Circa 600 con una decina da Moliterno.
RIONERO: Scoppiettante vittoria per 3-2 della Vultur Rionero sul Moliterno al termine di una gara vibrante e sconsigliata ai deboli di cuore. Le reti tutte nella ripresa con il secondo tempo di gioco davvero al cardiopalma e ricchi di colpi di scena, dopo un primo tempo noioso e avaro di emozioni e soprattutto giocato al piccolo trotto da entrambe le squadre. La vittoria va alla Vultur per via del maggiore tasso tecnico ed esperienza, ma tanto di cappello al coriaceo Moliterno che ha spaventato oltre modo l’undici vulturino. Passando alla gara, dopo una fase di studio, gli ospiti si vedono al 14’ con Appella (assist da sinistra di Amatruda) che dal limite manda di poco alto e al 24’ con Amatruda che ci prova dai 20 metri, ma Brescia blocca. Timidi tentativi dei locali al 25’ con Di Tolve (cross da destra di Salvia) che ci prova in area con la nuca ma Mangone blocca, al 30’ con un insidioso corner da destra di Marino sul quale la difesa ospite libera con Mastrangelo scongiurando pericoli e al 35’ quando Pezzella in area non aggancia la sfera su suggerimento di Capezzuto. L’occasione più ghiotta per i rioneresi capita, però, al 41’ quando da un cross da destra di Salvia è Marino a provarci da ottima posizione trovando il ‘’muro’’ di un avversario e sul prosieguo dell’azione, il tiro dai 30 metri di Larotonda è deviato in modo fortunoso in corner dal portiere Mangone. In chiusura di tempo l’arbitro sorvola su un leggero contatto in area ospite di Petraglia su Marino. Nella ripresa, dopo solo 1’, un tiro dal vertice destro di Salvia sfiora l’incrocio opposto. Come un fulmine a ciel sereno arriva il vantaggio ospite al 9’ quando Di Giacomo da due passi corregge a rete una punizione da sinistra di Pascuzzo mentre al 16’ un insidioso corner rasoterra da destra di Appella è messo in angolo di piede da Brescia. La Vultur prova a scuotersi al 19’ con un tiro dal limite sinistro di Marino che Mangone blocca in due tempi. Il meritato pari arriva al 22’: punizione dal limite di Marino che sbatte sotto la traversa e sulla ribattuta Salvia insacca. Sulle ali dell’entusiasmo arriva anche il vantaggio al 25’ quando su una punizione dalla distanza di Rizzi dal vertice destro il portiere ospite respinge, ma sulla ribattuta Marino è impeccabile a mettere in rete. Gli ospiti pervengono al pari al 32’ quando su cross da sinistra di Appella è Padin a correggere in rete di testa da due passi. Il pari pare mortificare oltremodo i rioneresi che con grinta, convinzione e dinamismo iniziano a premere trovando il vantaggio al 36’ quando Marino si invola sulla destra e dalla linea di fondo mette in mezzo l’area per l’accorrente Nano che realizza da pochi passi facendo esplodere i 600 del ‘’Corona’’. La Vultur sfiora il poker in varie circostanze, infatti al 42’ il portiere ospite Mangone si oppone prima ad un tiro da sinistra di Rizzi e ad uno dal limite di Marino, mentre al 1’ di recupero si supera ancora su una punizione dal limite di Rizzi e poi sulla ribattuta nega la gioia del gol a Di Tolve. Al triplice fischio finale la Vultur può festeggiare nel modo migliore con i propri tifosi una vittoria importante con le note del nuovo inno ufficiale ‘’Brigante Bianconero’’ scritto dall’artista romano Mario Liti.
Francesco Preziuso

Commenti