Appuntamenti in Primo Piano: IL 14 E IL 19 APRILE A VIETRI DI POTENZA L’EDIZIONE NUMERO 43 DE “LA PASQUA DEL SIGNORE”




Il 14 e 19 aprile a Vietri di Potenza si terrà l’edizione numero 43 de “La Pasqua del Signore”, u na iniziativa che da anni viene riconosciute tra le più belle e partecipate del Sud Italia, tanto da richiamare tantissime persone anche da regioni limitrofe.


Una ottantina i figuranti che prenderanno parte all’iniziativa patrocinata dal Comune di Vietri d i Potenza ed organizza dalle associazioni di volontariato Pro Loco e Teatrando. Si tratta di una manifestazione che richiama a raccolta ogni anno l’intera comunità, e con l’avvicinamento, in ogni edizione, di giovani figuranti. Una manifestazione che riesc e ad “incastonarsi” bene nelle location particolari dove le varie scene si svolgeranno. 


L’iniziativa prenderà il via nella Domenica delle Palme, il 14 aprile alle ore 10:00 , con l’ingresso di Gesù a Gerusalemme, presso il piazzale della Chiesa dell’Annunzi ata. Seguirà la processione verso la Chiesa Madre e l’incontro di Gesù con i bambini nell’area antistante la Chiesa. 


Il Venerdì Santo, 19 aprile, le tanto attese rappresentazioni che prenderanno il via alle ore 17:30 presso Piazza del Popolo. Nell’ordine, verranno messi in scena il Processo di Gesù davanti a Caifa, la comparsa di Gesù davanti ad Erode, il Processo davanti al procuratore Ponzio Pilato, la Flagellazioone e condanna a morte. Poi, sempre da Piazza del Popolo, prenderà il via la storica Via Cruc is, che attraverserà le principali vie e vicoli del centro abitato, fino al ponte di collegamento tra il centro abitato e Santa Domenica. Qui, su un crepuscolo e con scenografie uniche e particolari, e nelle vicinanze di uno strapiombo di circa 100 metri, si terrà la scena della Crocifissione, poi il Pianto della Madonna e la Pietà. Seguirà la processione con Cristo Morto e Madonna Addolorata, partendo dalla vicina casa di riposo. 


“ La storica Via Crucis vivente di Vietri – dichiara il sindaco, Christian Gio rdano - rappresenta una delle rappresentazioni viventi della Passione di Gesù più spettacolari della Basilicata e probabilmente del Sud Italia. U n vero orgoglio per la nostra comunità, sia per la capacità di attrarre visitatori sia per la capacità di coinv olgere giovani e meno giovani in un evento ricco di emozioni e tradizione”. 


Commenti