L'Opinione di Marco Lombardi: Miscela Nord

Le fondamenta elettorali della Lega di Salvini, primo partito italiano, sembrano solide come il cemento. Il cemento delle grandi opere, dei cantieri sbloccati, delle sospensioni al codice degli appalti, nel bomba libera più mattone per tutti. Non la Lega dei localismi, delle piccole imprese, del mito naturista di tradizione celtica. Oggi il ponteggio surclassa Pontida e ben accetto è l’oltraggio al dio Po se lo smaltimento fluviale non a norma si renda necessario. E’ cosa risaputa che i grandi leader della nostra storia recente nutrano il loro carisma con acqua, cemento e tanta, troppa, sabbia, giganti dai piedi d’argilla. Il consenso leghista è il frutto di una miscela che ha nella betoniera, non nell’ampolla, collocazione elettiva. La lega di metalli con cui era forgiata la scure di Thor, lanciata contro il collo dei ladroni romani, è solo un lontanissimo ricordo.

Commenti