Appuntamenti in Primo Piano: Trofeo Banda da giro, vince ancora Ailano

I campani sono anche la miglior Banda Operistica. Noicattaro è la miglior Banda Sinfonica 

Il Gran concerto bandistico “Città di Ailano” , è proprio il caso di dirlo, ritorna vincitor. In concorso con Grande Orchestra di Fiati “Ligonzo” Città di Conversano, Gran Concerto Musicale Città di Noicattaro e Grande Orchestra di Fiati “Annoscia” Bari , il complesso musicale, diretto dal maestro Nicola Samale, si riconferma vincitore assoluto del concorso del Fiati Festival Ferrandina - Raduno bandistico nazionale , conquistando per il secondo anno di fila il “Trofeo Banda da Giro”. E la Banda di Ailano si aggiudica anche il primo posto nella sezione “Banda operistica”. Al secondo posto la Banda di Noicattaro diretta da Giovanni Minafra . Podio invertito nella sezione “Banda Sinfonica” dove il Gran concerto musicale Città di Noicattaro soffia lo scettro del primato ad Ailano, seconda. Terza classificata in entrambe le sezioni la Banda “Annoscia” di Bari , diretta da Giovanni Pellegrini. E’ stato assegnato, con voto unanime di esperti e pubblico, alla “Ligonzo” di Conversano”, diretta da Angelo Schirinzi, il premio “Banda in parata”, per essersi particolarmente distinta durante la parata inaugurale . Premio speciale al flicorno tenore Domenico De Caro della Banda di Noicattaro, come miglior esecutore. A decretare i vincitori dell’edizione 2019 del Fiati Festival Ferrandina una giuria di altissimo profilo, presieduta da Filippo Cangiamila , compositore, direttore d’orchestra, direttore artistico e musicale dell’Italian Brass Band, direttore della banda musicale dell’Esercito Italiano. Al suo fianco Mario Ciervo , violoncellista, compositore e direttore d’orchestra, docente presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e Filippo Lattanzi , percussionista e clinician internazionale, direttore artistico del World PercussionMovement, e docente di percussioni presso il conservatorio Niccolò Piccini di Bari. Archiviata con successo la prima giornata del Raduno bandistico nazionale, dedicata alla tradizione delle bande da giro, oggi il primo “sconfinamento” verso altre declinazioni della musica d’insieme. Protagonista assoluto Filippo Lattanzi, considerato uno tra i percussionisti più acclamati della scena internazionale. Definito dalla rivista specializzata statunitense, Percussive Notes “uno dei più interessanti interpreti ed esponenti del panorama mondiale” e le sue incisioni discografiche “catalizzatrici, attente ai dettagli stilistici e con una lucida visione storico-filologica dimostrata da pochi interpreti”, Lattanzi ha al suo attivo concerti da solista in tutto il mondo e cinque CD da solista, con moltissime prime registrazioni assolute e prime esecuzioni italiane di brani per marimba sola e Concerti per marimba e percussioni. Endorser della Adams Brass instruments, a conclusione di una giornata di master class, nel chiostro di San Domenico, alle ore 21, regalerà al pubblico del Fiati Festival Ferrandina una perfomance musicale di altissimo livello, accompagnato dal l’Orchestra Fiati “Giovanni XXIII” di Pianezza diretta dal maestro Antonio Zizzamia e con la partecipazione speciale di Francesco D'Aniello- percussioni, Anna Lisa Pisanu- flauto , Giovanni Astorino- violoncello . E giovedì 25 luglio sarà ancora grande musica con il doppio concerto dell’ Italian Brass Band : alle 19, in quintetto al chiostro di San Domenico e alle 22.30 al gran completo in piazza Plebiscito.

Commenti