Passa ai contenuti principali

Schermi Riflessi: Un giorno con Fabrizio De Andrè, storie di musica arte e cultura



 Scanzano Jonico (Mt). Un giorno con Fabrizio De Andrè, storie di musica arte e cultura è l’evento che il 12 Agosto 2019 ore 19:30 si terrà a Scanzano Jonico nella corte del Palazzo Baronale, per iniziativa di Filippo Scilleri. Nel corso dell'evento sarà ufficializzata l'intitolazione a Fabrizio De Andrè dell'Istituto Comprensivo Scolastico di Scanzano Jonico, cui perverrà un messaggio della Signora Dori Ghezzi-De Andrè. L’intero progetto culturale ha il patrocinio morale proprio della Fondazione Fabrizio de Andrè onlus, d’intesa con il Comune di Scanzano Jonico, Regione Basilicata, Provincia di Matera, Proloco Scanzano Jonico ed il supporto del CineClub “Vittorio De Sica” - Cinit. Prodotto da Vincenzo Zambrella, il programma prevede a Palazzo Baronale (dal 7 al 12 Agosto) la mostra di pittura dal titolo “Se non sono gigli...” dell'artista Pasquale Gesualdi. Mentre il 12 Agosto, nella Corte Palazzo Baronale, si svolgerà una conferenza sul cantautore genovese: "De Andrè storie, emozioni e parole". Discuteranno Pasquale Pinto, Filippo Scilleri, Armando Lostaglio, Graziana Di Biase, Pasquale Gesualdi, Giovanni Andreulli, Natale Federico, Filomena Pinca. Mary Rita Tracanna. Nella serata, in Piazza Don Luigi Sturzo, si terrà il concerto "ProgettoMusicaleDeandrè" Tour il viaggio Filippo Scilleri canta Faber. Un giorno con Fabrizio De André è dunque l’occasione non solo per ricordare i venti anni dalla sua scomparsa, quanto anche quella di manifestare l’immutato affetto verso questo grande poeta e musicista del panorama culturale non soltanto italiano. Sarà anche una delle rare volte che verrà toccato il tema del cinema in De André. A trattarlo è Armando Lostaglio, critico di cinema (fondatore del “De Sica”) orientando l’ intervento su “Il senso di De André per il Cinema”. La canzone d’autore italiana ha spesso raccontato storie che al cinema avrebbero potuto fungere da soggetto. Fabrizio De André ha realizzato poemi in musica, pur lambendo talvolta l’ermetismo; in quasi tutti i brani viene evocato un senso di comunanza sociale, di solidarietà, di anarchia creativa che in non poche occasioni propongono situazioni visive da grande schermo. Di questo e di molto altro si tratterà a Scanzano Jonico, “all’ombra dell’ultimo sole”.

Commenti

Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Intervento del Vescovo Diocesi di Melfi mons. Ciro Fanelli sull’importanza del Cinema

“Eccellenza, Le saremmo grati se potesse scrivere pochi righi sulla importanza del Cinema nella conoscenza di tematiche importanti come quelle trattate nella Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati” Un caro saluto. Armando Lostaglio” E’ quanto abbiamo chiesto a mons. CIRO FANELLI, Vescovo della Diocesi di Melfi Rapolla Venosa, intervenuto con un suo elevato dialogo alla proiezione del film dei Fratelli Dardenne “L’età giovane”, uno dei 4 film della Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati, promossa da ARCI, CineClub V. DE SICA – Cinit e Parrocchia SS. Sacramento, nell’ambito della Estate Rionerese sostenuta dal Comune con la ProLoco. Ecco il suo intervento: Il Cinema: uno strumento per una chiarificazione dell’esistenza La persona cresce nella sua umanità nella misura in cui si approccia alla realtà con la sua intelligenza (la ragione) e con la sua sensibilità (il cuore): ragione ed emozioni sono le grandi luci con le quali e…