Passa ai contenuti principali

Schermi Riflessi: Un giorno con Fabrizio De Andrè, storie di musica arte e cultura



 Scanzano Jonico (Mt). Un giorno con Fabrizio De Andrè, storie di musica arte e cultura è l’evento che il 12 Agosto 2019 ore 19:30 si terrà a Scanzano Jonico nella corte del Palazzo Baronale, per iniziativa di Filippo Scilleri. Nel corso dell'evento sarà ufficializzata l'intitolazione a Fabrizio De Andrè dell'Istituto Comprensivo Scolastico di Scanzano Jonico, cui perverrà un messaggio della Signora Dori Ghezzi-De Andrè. L’intero progetto culturale ha il patrocinio morale proprio della Fondazione Fabrizio de Andrè onlus, d’intesa con il Comune di Scanzano Jonico, Regione Basilicata, Provincia di Matera, Proloco Scanzano Jonico ed il supporto del CineClub “Vittorio De Sica” - Cinit. Prodotto da Vincenzo Zambrella, il programma prevede a Palazzo Baronale (dal 7 al 12 Agosto) la mostra di pittura dal titolo “Se non sono gigli...” dell'artista Pasquale Gesualdi. Mentre il 12 Agosto, nella Corte Palazzo Baronale, si svolgerà una conferenza sul cantautore genovese: "De Andrè storie, emozioni e parole". Discuteranno Pasquale Pinto, Filippo Scilleri, Armando Lostaglio, Graziana Di Biase, Pasquale Gesualdi, Giovanni Andreulli, Natale Federico, Filomena Pinca. Mary Rita Tracanna. Nella serata, in Piazza Don Luigi Sturzo, si terrà il concerto "ProgettoMusicaleDeandrè" Tour il viaggio Filippo Scilleri canta Faber. Un giorno con Fabrizio De André è dunque l’occasione non solo per ricordare i venti anni dalla sua scomparsa, quanto anche quella di manifestare l’immutato affetto verso questo grande poeta e musicista del panorama culturale non soltanto italiano. Sarà anche una delle rare volte che verrà toccato il tema del cinema in De André. A trattarlo è Armando Lostaglio, critico di cinema (fondatore del “De Sica”) orientando l’ intervento su “Il senso di De André per il Cinema”. La canzone d’autore italiana ha spesso raccontato storie che al cinema avrebbero potuto fungere da soggetto. Fabrizio De André ha realizzato poemi in musica, pur lambendo talvolta l’ermetismo; in quasi tutti i brani viene evocato un senso di comunanza sociale, di solidarietà, di anarchia creativa che in non poche occasioni propongono situazioni visive da grande schermo. Di questo e di molto altro si tratterà a Scanzano Jonico, “all’ombra dell’ultimo sole”.

Commenti

Post popolari in questo blog

Segnalazioni in Primo Pino: Un romanzo di fantascienza italiana nato tra Lombardia e Basilicata

Un ragazzo del Sud mette a frutto le sue qualità informatiche per creare un mondo migliore dopo la morte di suo fratello, l’ennesima morte bianca. Un libro di fantascienza italiana, nato tra Lombardia e Basilicata. Il quadro è Milano ed il suo hinterland, ma anche Gallarate che gravita come la Luna intorno al suo aeroporto internazionale di Malpensa, con i suoi mille voli giornalieri. Tutto parte al Sud, in terra lucana. Rocco “rappresenta” un po’ tutti i ragazzi buoni d’Italia: volenterosi, intelligenti e umili. Dopo la morte del fratello, a causa di un incidente sul lavoro, l’ennesima morte bianca , decide, ormai trent’enne, di riscriversi all’Università e dedicarsi allo studio dell’Intelligenza Artificiale . Finalmente potrà usare le sue innate qualità. Il progetto per lui è chiaro sin dall’inizio, ma quello che gli succederà andrà oltre quanto preventivato, portandolo ai bordi dell’Universo e prendendo contatto con una specie aliena, i SyborgX. Rocco non compi

Reportage. In questo momento nel mondo: Norvegia, Fiji, Scozia, Thailandia

Le migliori vignette sulla vittoria di Donald Trump alle elezioni Usa