Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: De l’acerba e cruda diva – Donne Cinema Basilicata

 Con l’apertura del nuovo anno scolastico riprende il percorso cinematografico ... de l’acerba e cruda Diva, il verso di Isabella Morra che ha ispirato il progetto: Sequenze di Donne: il Cinema e la Basilicata. Protagonista è il Liceo Artistico “Carlo Levi” di Rionero in Vulture, con la Dirigente Antonella Ruggeri che esprime piena soddisfazione per il lavoro già svolto nella scorsa primavera grazie alla originalità e la competenza alla base della iniziativa, che pone la Donna al centro del confronto culturale legato al cinema d’autore. Il programma si concretizza infatti nel creare le condizioni affinché l’arte del Cinema e dell’audiovisiva educhi gli studenti della scuola secondaria di II grado alla comprensione semantica delle immagini e alla loro bellezza. L’ideazione è della Associazione Manthano presieduta da Antonio Fedota, Maria Sansone e Luigi Chiera, con il particolare contributo del CineClub “ Vittorio De Sica ” – Cinit presieduto da Armando Lostaglio, che aveva già tenuto le prime lezioni. Della partnership fanno parte l’Accademia Belle Arti “ Michelangelo ” di Agrigento e New Form ente accreditato al MIUR. Aveva aperto la rassegna il film “ Rocco e suoi fratelli ” di Luchino Visconti analizzato insieme al regista Rocco Talucci, e prevede altri 5 film. Pertanto, mercoledì 2 ottobre – ore 15,00 – nell’auditorium del Liceo Artistico “Carlo Levi” di Rionero, si proseguirà con il piano formativo dei docenti, propedeutico alla visione del secondo film che gli studenti avranno modo di vedere ed analizzare il giorno seguente: “ I Basilischi ” che la regista di origini lucane Lina Wertmüller diresse nel 1963. Dopo l'esperienza come aiuto regista di Federico Fellini per il film Otto e mezzo , la regista (oggi 91enne) debutta proprio con questo film, di cui cura anche il soggetto e la sceneggiatura (con musiche di Ennio Morricone) e lo gira anche nella sua Palazzo San Gervasio, ai confini con la Murgia pugliese . Il film rimane un “cult” nella storia del Cinema , e contribuirà al riconoscimento internazionale della regista che culminerà il prossimo anno con l’assegnazione del Premio Oscar alla Carriera. “ Sequenze di Donne – Cinema e Basilicata ”, grazie al coinvolgimento di registi e critici, offrirà dunque ai partecipanti la possibilità di essere protagonisti attivi e anche critici in grado di analizzare le opere in maniera edotta ed autonoma. Il prodotto finale è la realizzazione di un portale web cinematografico, con una formazione attiva sugli strumenti a cura dei docenti Antonio Di Palma e Francesco Verderosa, Catia Calitri. Dell’ I.I.S. "G. Fortunato" Liceo Artistico sono coinvolte le classi 4^grafica, 5^grafica e 5^design. “In coerenza con le azioni ministeriali del Piano Nazionale Cinema per la Scuola – sostiene una delle promotrici Maria Sansone – la Rassegna cinematografica si incardina sulla tematica della figura femminile, in relazione al contesto territoriale lucano, in diverse fasi storiche e oltre che agli alunni e ai docenti, intende rivolgersi anche alle famiglie e agli stakeholders , ossia quei portatori di interessi comuni, con le “Conversazioni con il pubblico”, per cui l’opera cinematografica diventa strumento educativo all’interno dei percorsi curriculari.”

Commenti

Post popolari in questo blog

📰 Segnalazioni in Primo Piano: "Il Ritratto dell'Anima" di Carmen Piccirillo edito da Photo Travel Edition di Rionero

Il libro ‘’Il Ritratto dell’Anima’’, pubblicazione d’esordio dalla giovane e valente scrittrice rionerese Carmen Piccirillo, sta ottenendo negli ultimi tempi grande successo e ampia visibilità anche su scala nazionale. L’interessante libro redatto con grande competenza e professionalità dalla 29enne scrittrice di Rionero che alterna la passione per la scrittura a quella per il giornalismo, come ricordiamo, fu presentato con successo nel febbraio dello scorso anno 2020 presso la sala convegni della Biblioteca Comunale di Rionero sita nel suggestivo Palazzo Fortunato alla presenza di una folta ed attenta platea e con tante personalità di spicco dell’ambito della cultura locale. Un libro molto interessante che racchiude al suo interno 24 racconti monoepisodici che sottolineano svariati aspetti immaginativi e realistici come la fantasia, l’importanza di sognare e di perseguire un obiettivo oltre a mettere in risalto alcuni aspetti importanti della personalità dell’autrice come sensibilità,

📰 Segnalazioni in primo Piano: 22 APRILE: 51esima GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Un chiaro esempio di tutela verso l'ambiente arriva dalla realtà rionerese The Factory Best Class    La giornata mondiale della terra, che si celebra ogni anno il 22 aprile, è conosciuta in tutto il mondo come Earth Day, ed è l'evento "green" che riesce a coinvolgere un elevato numero di persone in tutto il mondo, sensibilizzando la salvaguardia dell'ambiente . L'idea di dedicare una giornata alla terra nacque negli anni '60, negli Stati Uniti , subito dopo la pubblicazione del libro manifesto ambientalista, "Primavera Silenziosa" di Rachel Carson, una biologa statunitense che ebbe molto successo e diede origine a notevoli movimenti ecologisti.

📰 Riflessioni di Carmen Piccirillo: IL TEMPO LIBERO DEI RAGAZZI: USARLO NEL MIGLIOR MODO E’ POSSIBILE...

Uno dei problemi principali delle nuove generazioni è la gestione del tempo libero: spesso, il tempo in cui i giovani non sono impiegati nelle svariate attività scolastiche o di studio individuale, è utilizzato in maniera disfunzionale. Un esempio è la modalità relativa al costante attaccamento ai dispositivi elettronici: lo smartphone, il computer, con i quali si cade ciclicamente in uno spasmodico uso dei social network, che, senza dubbio, sono un buon mezzo di interattività, di incontro, di crescita tra persone -soprattutto in un momento così delicato per il mondo intero a causa delle pandemia da covid-19 e delle restrizioni conseguenti, che hanno provocato una mancata possibilità di aggregazioni sociali partecipate- ma se utilizzati in maniera scorretta ed eccessiva, divengono una vera e propria dipendenza patologica che crea non pochi disagi psicofisici, per non parlare delle alterazioni anatomiche come i problemi alla vista che sono in costante aumento. Diminuiscono prog