Passa ai contenuti principali

News Settembre 2019

17 Settembre 2019
Quando Greta incontra Obama: "Io e te siamo una squadra"
Dopo aver attraversato l'Atlantico su una barca zero emissioni ad energia solare, l'attivista adolescente Greta Thunberg è stata ricevuta da una delle persone più importanti d'America: l'ex presidente Barack Obama.
I due si sono incontrati a Washington. Lì l'ambientalista svedese è impegnata a promuovere la battaglia in difesa del pianeta e parteciperà ad entrambi i vertici in programma all'Onu alla vigilia dell'Assemblea Generale, il Youth Climate Summit, sabato, e il Climate Summit, lunedì. In un video condiviso dalla Obama Foundation martedì, si vedono Greta e Obama "darsi il pugno"; l'ex presidente USA ha affermato: "Io e te siamo una squadra".

17 Settembre 2019
Ronde xenofobe al confine sloveno
Le inchieste mediatiche, gli arresti, le condanne del governo non fermano in Slovenia le ronde xenofobe, sul confine a nord di Maribor, di un gruppo paramilitare. Sono guidate da Andrej Šiško, ex candidato alle presidenziali e capo del movimento extraparlamentare di estrema destra Slovenia Unita.
"L'unica soluzione qui è che impieghiamo truppe militari alla frontiera", dice un membro della milizia, "È come se avessero aperto le porte delle prigioni dicendo: 'Prego, uscite'".

17 Settembre 2019
La Francia raddoppia il cordone di sicurezza: pillole di iodio entro 20km dalla centrale nucleare
La Francia allarga il perimetro di sicurezza intorno alle sue centrali nucleari e distribuirà gratuitamente compresse di iodio necessarie a proteggere la tiroide da elementi radioattivi a circa 2,2 milioni di persone che vivono nelle vicinanze delle centrali nucleari.
L'agenzia di regolamentazione nucleare del paese, ASN, ha reso noto martedì le persone che vivono in un'area compresa tra 10 e 20km da una delle 19 centrali nucleari EDF - incluse 200mila istituzioni, tra cui le scuole - riceveranno una lettera in cui verranno date indicazioni sulla farmacia più vicina in cui poter ritirare le compresse.
16 Settembre 2019
Pd, ora lo scisma è ufficiale: Renzi si stacca per creare nuovo gruppo
Renzi - che lunedi sera ha telefonato al Premier Conte per comunicare la creazione di un nuovo gruppo alla Camera e uno al Senato - ha assicurato pieno appoggio al governo; ma è certo che, con questa operazione, avrà molto piu margine per condizionarne gli equilibri.

16 Settembre 2019
Tunisia adesso è ufficiale: al ballottaggio Saied e Karoui
Nabil Karoui , in carcere in attesa di giudizio con l'accusa di frode fiscale, da anni dalle frequenze della sua televisione 'Nessma' predica la ridistribuzione della ricchezza, accompagnata da politiche sociali e di investimento in grado di ridurre il gap tra i ricchissimi e il ceto meno abbiente, a corroborare l'immagine di Robin Hood la fondazione che ha creato dopo la morte del figlio. I suoi detrattori lo descrivono come un uomo senza scupoli e portabandiera del più becero populismo.
Nabil Karoui, magnate dei media, ribattezzato il Berlusconi tunisino
Una ricchezza sfacciata la sua, dicono, che contrasta con lo stile sobrio di Kais Saied, professore di diritto, conservatore intenzionato a non trasferirsi nel palazzo presidenziale e rimanere nel suo appartamento. A favore del ripristino della pena di morte, contesta uguaglianza ereditaria tra uomini e donne e favorevole a una politica più decentralizzata rispetto alla capitale, con il fine di ridurre corruzione e il tradizionale peso dei politici nella capitale.

16 Settembre 2019
Elezioni, Israele si divide su Netanyahu
Sono le seconde elezioni in un anno, le seste in sei anni. Netanyahu nello scorso aprile aveva ottenuto il quinto mandato, il quarto consecutivo, ma non è poi riuscito a formare un governo perché gli è mancato l'appoggio di Avigdor Liebermann, ex ministro della Difesa e oggi leader del partito di destra Israel Beytenu.

13 Settembre 2019
L'Argentina ha fame
L'Argentina ha fame e questo dramma diventa tema di campagna elettorale. La povertà è aumentata in modo esponenziale in questi mesi a causa della caduta del valore del peso argentino, della contrazione dell'economia nazionale e del contemporaneo aumento del costo della vita.
Aumentano le mense per poveri e le organizzazioni civiche che si prodigano per i meno fortunati che diventano sempre di più.

13 Settembre 2019
Vienna non vuole una centrale nucleare ai confini
Gli austriaci non vogliono una vecchia centrale nucleare ai confini. C'è tensione fra Praga e Vienna a proposito della centrale di Dukovany.
Altrii due reattori dovrebbero essere costruiti per rispondere alle esigenze energetiche della Cechia. Una motivazione che non commuove l'Austria che ha inviato il ministro di sostenbilità economica e turismo Maria Patek a discutere con il governo.

13 Settembre 2019
Operazione Yellowhammer, parlamentari infuriati: "Dovremmo essere in Parlamento"
I parlamentari britannici, ma anche anche soprattutto i cittadini del Regno Unito, sono rimasti indignati dalla pubblicazione del rapporto sull'Operazione Yellowhammer, il documento di cinque pagine che descrive lo scenario peggiore possibile in caso di "No Deal Brexit".
Dopo la sospensione del Parlamento per cinque settimane, un'altra bufera sul governo di Boris Johnson.

12 Settembre 2019
La storia di Younes, bambino iraniano vittima delle sanzioni statunitensi
Younes è un bambino di sette anni, vive a Teheran con la famiglia ed è una vittima indiretta delle sanzioni statunitensi contro l'Iran. Da circa un anno è affetto da adrenoleucodistrofia, una malattia genetica molto rara: avrebbe avuto bisogno di un trapianto di midollo osseo, ma causa delle restrizioni legate alle sanzioni il bambino non si è potuto sottoporre agli esami necessari.

12 Settembre 2019
In quali paesi UE ci si preoccupa di più per il clima? (spoiler: non in Italia)
La Svezia, patria della più famosa attivista ambientale contemporanea, Greta Thunberg, è anche il paese che ha più a cuore il cambiamento climatico in Europa. Lo rivela un nuovo studio di Eurobarometer.
Il sondaggio indica come il 50% degli svedesi pensi che il riscaldamento del pianeta sia il problema più serio che il mondo si trovi ad affrontare di questi tempi. In Italia, questa percentuale scende al 90%.

12 Settembre 2019
Ursula vara Commissione "diversa come l'Europa".
Durante la presentazione della squadra di commissari europei di Ursula von der Leyen, la nuova presidente ha affermato che il nuovo esecutivo riflette al suo interno "la diversità dell'Europa". Peccato che, anche in questa legislatura, i commissari siano tutti bianchi.
Il paradosso si ripete anche nel nuovo Parlamento europeo dove gli europarlamentari BME (Black and Minority Ethnic) sono appena il 5% del totale: 36 su 751. Lo evidenzia l'European Network Against Racism (Enar) in uno studio pubblicato all'indomani delle elezioni continentali: in esso viene indicato che, a fronte del 5% di rappresentanza parlamentare, le minoranze etniche costituiscono il 10% della popolazione europea (Eurostat non ha dati in merito). Politico, che al tema aveva dedicato una serie di articoli, stima che almeno 50 milioni di cittadini europei appartengano a minoranze etniche

11 Settembre 2019
Venezuela: schierato esercito al confine con la Colombia
Il governo venezuelano di Nicolas Maduro ha dispiegato alcune unità dell'esercito al confine con la Colombia con lo scopo di effettuare esercitazioni militari. Mezzi blindati, batterie anti-aeree, lanciarazzi mobili e un elicottero: queste le dotazioni sul campo secondo quanto afferma l'agenzia di stampa spagnola Efe.

11 Settembre 2019
Nassiriya, condannato il generale Stano: "Sottovalutò rischi e allarmi"
Il generale Bruno Stano, alla guida della Brigata Sassari durante la missione italiana in Iraq, è stato condannato in sede civile a risarcire le famiglie delle vittime della strage di Nassiriya.
La strage, nella quale persero la vita 19 italiani (12 carabinieri, cinque militari dell'esercito e due civili), avvenne il 12 novembre 2003.

11 Settembre 2019
La Xylella minaccia gli olivi di tutta Europa
Era nato con la Seconda Repubblica Francese e aveva svettato in salute lungo tutto il secolo breve, passando indenne due conflitti mondiali: oltre 200 anni di vita per l'olivo abbattutto in un parco di Mentone in Costa Azzurra. Stessa sorte per altri due olivi secolari, eradicati e bruciati perché colpiti dalla Xylella, il batterio killer che sta devastando la Puglia e che minaccia l'Europa, come una piaga biblica. Unico intervento possibile resta, sinora, quello dell'abbattimento degli alberi.
Il batterio della Xylella Fastidiosa è spietato. Entra nella linfa della pianta e la asciuga completamente. Attualmente non esiste una cura e c'è il rischio reale di diffusione dell'epidemia.
10 Settembre 2019
Commissione Ue, Paolo Gentiloni agli Affari economici e monetari
La nuova Commissione sarà composta da 14 uomini e 13 donne. I popolari sono nove, i socialisti dieci, i liberali sei.

10 Settembre 2019
"Acque radioattive di Fukushima gettate nell'oceano pacifico", dice ministro giapponese
Il Giappone è diviso sulla sanità mentale del ministro dell'ambiente Yoshiaki Harada. Una persona instabile? Un provocatore? Oppure soltanto un politico che ha voluto dire la verità?

10 Settembre 2019
Colombia: la strage silenziosa
In Colombia non si può più non definirla una strage. Centinaia di leader sociali, candidati politici indipendenti ed ex membri delle Farc, non tanto dissidenti che hanno ripreso le armi, ma membri smobilitati, sono stati uccisi in questi ultimi mesi. L'avvicinarsi di elezioni amministrative importanti, non ultima quella di ottobre per la carica di sindaco di Bogotà, rendono la situazione sempre più difficile.

9 Settembre 2019
Il bluff di Boris Johnson in Irlanda
Tutti i fuoriusciti del partito conservatore stanno dicendo in queste ore che Boris Johnson punta ad arrivare al no-deal con la Brexit per sfruttare la ricaduta elettorale. Eppure il premier che questo lunedì si è recato a Dublino per incontrare il suo omologo Leo Varadkar, continua ad assicurare partner ed avversari che lui punta a un dialogo con l'Unione Europea. Malgrado il fatto che anche Bruxelles ha fatto sapere di non avere ricevuto nuove proposte al riguardo.

9 Settembre 2019
Il tifone Faxai sconvolge Tokyo
Soffia un vento fortissimo a Tokyo. Almeno 30 feriti e oltre 900mila abitazioni senza corrente elettrica sono il primo bilancio del passaggio del tifone Faxai sulla capitale giapponese, con forti raffiche di vento ad oltre 200 km/h e piogge torrenziali.

9 Settembre 2019
The Brief From Brussels: tutti gli uomini e le donne di Ursula Von der Leyen
"I commissari che provengono dagli Stati membri più grandi dell'Unione Europea di solito ottengono i portafogli più importanti - spiega Jon Worth, docente presso il College of Europe -. I commissari dovranno poi ricevere l'approvazione del Parlamento europeo. Ogni commissione parlamentare valuterà il commissario competente.

6 Settembre 2019
Madrid, sempre più inquilini finiscono in strada per il caro affitti
Sono più di 300 le famiglie che a A Torrejon de Ardoz, nella periferia di Madrid, stanno lottando per le loro case. I loro appartamenti sono stati venduti ad un fondo d'investimento e chi non è disposto a pagare un affitto maggiorato dell'80 per cento dovrà andarsene,
Jessica Hinojosa e suo marito vivono con il loro bambino in 55 mq dal 2010, ma non potranno permettersi il nuovo affitto di 860 euro.

6 Settembre 2019
NASA e ESA unite per deviare gli asteroidi diretti verso la Terra
Settimana prossima ricercatori e ingegneri spaziali si incontreranno a Roma per discutere di come deviare asteroidi pericolosi diretti verso la Terra.
L'ambizioso progetto, noto come Asteroid Impact Deflection Assessment (AIDA), vedrà riuniti esperti dell'agenzia spaziale americana NASA e i colleghi dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA).
6 Settembre 2019
Parola ad un conservatore iraniano: "L'Europa non adempie agli impegni di comprarci il petrolio"
Parlando ai nostri microfoni, Shariatmadari ha accusato gli europei di non rispettare gli impegni assunti con l'Iran nell'ambito dell'accordo nucleare, formalmente chiamato Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA).

5 Settembre 2019
Il secondo governo Conte (M5S-PD) giura al Quirinale
Nasce il governo Conte-bis: 21 ministri, di cui 7 donne; 10 sono di M5s, 9 del Pd e 1 di Leu; c'è anche un tecnico, la ex prefetto Lamorgese all'Interno. Di Maio è agli Esteri. Con 47 anni di media, è il più giovane esecutivo della Repubblica. Stamattina alle 10 il giuramento al Quirinale, poi domani la fiducia alla Camera.

5 Settembre 2019
Germania: condannati a 13 e 12 anni i pedofili di Lügde
Si è chiuso a Lügde, una piccola cittadina a sud ovest di Hannover, uno dei piu' grandi processi di abuso su minori mai celebrati in Germania: i due imputati sono stati riconsociuti colpevoli di violenze sessuali su almeno 32 minori, abusi, perpetrati negli anni in un campeggio nel Nordreno-Vestfalia. I due sono stati condannati a 13 e 12 anni di prigione in ragione di Oltre 450 episodi di gravi abusi aggravati dalle riprese video delle violenze diffuse su chat on line. Le vittime, all'epoca dei fatti, avevano tra i 5 e gli 11 anni.

5 Settembre 2019
Brexit, i Conservatori perdono pezzi
Ora la gara è a chi lascia il governo. Tra i nuovi scontenti della gestione del dossier Brexit da parte di Boris Johnson c'è anche suo fratello Jo, che si è dimesso da ministro dell'Università spiegando di sentirsi "stretto tra il dovere di lealtà familiare e la difesa dell'interesse pubblico"

4 Settembre 2019
Amazzonia, in agosto andato in fumo l'equivalente di 4.2 milioni di campi da calcio
Lo scorso agosto, in Amazzonia ci sono stati 30.901 focolai di incendio, quasi il triplo dello stesso mese dell'anno precedente (10.421 focolai). L'area bruciata nel periodo è stata di 29.944 km², l'equivalente di 4,2 milioni di campi da calcio. Queste sono le cifre allarmanti fornite dagli ultimi dati raccolti dall'Istituto brasiliano di ricerca spaziale (INPE).

4 Settembre 2019
Iran: "torneremo ad accordo nucleare se linea di credito verrà accettata"
Un alto funzionario iraniano ha detto mercoledì che Teheran tornerà all'accordo nucleare se gli Stati Uniti accetteranno una linea di credito petrolifera del valore di 14 miliardi di euro offerta dai funzionari francesi.

4 Settembre 2019
Uk: governo in minoranza. Johnson: "Elezioni"
Il governo britannico è finito in minoranza in parlamento su un voto per il controllo dell'agenda legislativa. I 301 No e i 328 Si, oltre ad avvicinare una legge che impedirà una Brexit senza accordo, scatenano anche il premier Boris Johnson, che è tornato a brandire l'arma delle elezioni anticipate, ormai l'ultima possibilità per portare il paese fuori dall'Unione europea entro il 31 ottobre nonostante una opposizione mai così ampia.
3 Settembre 2019
La furia dell'uragano Dorian si abbatte sulle Bahamas
Era atteso, ma - nonostante l'allerta sia stata lanciata senza ritardi - Dorian ha investito le Bahamas con tutta la violenza degli uragani di categoria 5: piogge torrenziali e venti oltre i 350 chilometri orari si sono abbattuti sull'arcipelago.

3 Settembre 2019
L'Amazzonia continua a bruciare e Bolsonaro annuncia la sua partecipazione all'assemblea Onu
Migliaiadi incendi continuano a devastare l'Amazzonia, l'ultimo si è verificato a Machadinho dell'Est, nello Stato braisliano della Rondônia, va ad aggiungersi alle decine di migliaia di incendi boschivi nella che hanno colpito la più grande foresta pluviale del mondo durante la stagione secca di quest'anno.

3 Settembre 2019
Deputati bavaresi "rischiano il carcere" per non applicare divieto di circolazione ai diesel
La Corte di giustizia dell'Unione europea inizia oggi, martedì 3 settembre, ad esaminare la possibilità per i tribunali tedeschi di comminare sentenze di carcerazione ai politici che non mettano al bando i veicoli più inquinanti.

2 Settembre 2019
Caraibi sferzati dall'uragano
Continua a fare paura, nel Sud degli Stati Uniti e nell'intera regione caraibica, il passaggio dell'uragano Dorian, che ha causato in alcune località piogge torrenziali e venti da record, vicini ai 300 chilometri orari.

2 Settembre 2019
Brexit: settimana decisiva in parlamento e nei tribunaliQuella che si apre è una settimana potenzialmente decisiva nel tortuoso percorso del Regno Unito verso la Brexit. Questo martedì i deputati dell'opposizione cercheranno di imporre il loro ordine del giorno.

2 Settembre 2019
L'inferno di Moria, il campo per i rifugiati dell'Isola greca di LesbosQuasi 11.000 persone. È il numero ingombrante dell'Isola greca di Lesbos, Moria, dove dalla crisi che l'ha travolta, nel 2015, gli arrivi quotidiani spesso superano le centinaia di unità. Secondo le statistiche dell’Alto commissariato per i Rifugiati delle Nazioni Unite, le nazionalità più numerose sono afgane mentre seguono quelle siriane. Tremila in tutto i minori presenti a Moria, 240 gli ultimi arrivati tra loro.

fonte Euronews

Commenti

Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Intervento del Vescovo Diocesi di Melfi mons. Ciro Fanelli sull’importanza del Cinema

“Eccellenza, Le saremmo grati se potesse scrivere pochi righi sulla importanza del Cinema nella conoscenza di tematiche importanti come quelle trattate nella Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati” Un caro saluto. Armando Lostaglio” E’ quanto abbiamo chiesto a mons. CIRO FANELLI, Vescovo della Diocesi di Melfi Rapolla Venosa, intervenuto con un suo elevato dialogo alla proiezione del film dei Fratelli Dardenne “L’età giovane”, uno dei 4 film della Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati, promossa da ARCI, CineClub V. DE SICA – Cinit e Parrocchia SS. Sacramento, nell’ambito della Estate Rionerese sostenuta dal Comune con la ProLoco. Ecco il suo intervento: Il Cinema: uno strumento per una chiarificazione dell’esistenza La persona cresce nella sua umanità nella misura in cui si approccia alla realtà con la sua intelligenza (la ragione) e con la sua sensibilità (il cuore): ragione ed emozioni sono le grandi luci con le quali e…