Passa ai contenuti principali

Segnalazioni in primo Piano: Esce ‘Quel che Avvicina al Bene’: da Fuori Luogo un nuovo singolo per il cantautore LUCIANO NARDOZZA


La “ disillusione ” ha un valore positivo: quando crollano sogni e aspettative capiamo che abbiamo spostato eccessivamente il nostro centro di forza verso l ’’ esterno. E possiamo dunque ri-centrarci ... . A sei mesi dall ’ uscita del suo secondo lavoro discografico da cantautore solista - Fuori Luogo - Luciano Nardozza torna in radio a cantare delle diverse sfumature dell ’ esperienza umana su questa terra, con la profonda leggerezza che lo contraddistingue. E lo fa con il vivace brano dal titolo “ Quel Che Avvicina al Bene ” , secondo estratto dall ’ album, in radio dal 20 novembre dopo il fortunato singolo di lancio “ Beata Ingenuit à” . “ Quel che Avvicina al Bene è la riscoperta dell'amore senza troppi ‘ orpelli ’ , quello che resta, nonostante ogni strappo e ogni scossa. L'amore che ci fa ripartire da noi per godercela un po ’ , senza prendere tutto sempre sul serio . L'amore che senza sforzo si irradia da noi verso gli altri e ci libera dalle maschere che indossiamo solo per ottenerlo da fuori ” racconta Luciano Nardozza, che del brano - cos ì come dell ’ intero album è autore di testi, musica e arrangiamenti, nonch é produttore. A sottolineare l ’ impeto verso una maggiore “ leggerezza" nelle relazioni (una leggerezza pregna e al contempo scevra da orpelli e aspettative, che il brano esprime) è anche il linguaggio del videoclip che accompagna il singolo , per la regia di Leopoldo Caggiano : il protagonista si muove alacremente in un mondo affollato e colorato ma fuori fuoco; i contorni sono sfumati e distorti, proprio a rimarcare che il centro restiamo noi. Seguendo il filo conduttore della ricerca interiore, l ’ album Fuori Luogo - da cui il singolo “ Quel che Avvicina al Bene ” è estratto - si snoda con un coinvolgente sound pop-rock attraverso dieci brani inediti, a comporre un disco fuori dal tempo, come la musica, come le emozioni, come lo spirito . Distribuito da Pirames International, Fuori Luogo e il singolo “ Quel che avvicina al bene ” sono disponibili sulle principali piattaforme streaming e store digitali.


Cantautore, chitarrista , attivo sulla scena musicale italiana dal 2017 col suo primo album in italiano "Di Passaggio ” , indagine sulle emozioni che caratterizzano le varie fasi di una storia d'amore. Finalista a Capitalent 2017 (tra oltre 4000 proposte), vincitore del Festival Villeggendo 2017, sul podio al Varigotti Festival ’ 18, finalista al Premio De Andr é 2019 , targa Riccardo Mannerini 2019 per il miglior testo , ama tantissimo suonare live (l'album è stato portato in giro per l'Italia in oltre 30 citt à diverse ). A maggio è uscito il suo secondo album che lo vede collaborare con artisti quali Gianluca Misiti (tastierista per Daniele Silvestri, Max Gazz è ) e Piero Monterisi (batterista per PFM, Tiromancino, Daniele Silvestri ) e il cui primo singolo “ Beata Ingenuit à” è entrato alla posizione n.33 della Classifica Italiana Indipendenti.


Segui Luciano Nardozza su : YOUTUBE - SPOTIFY - ITUNES FACEBOOK @lucianonardozzamusic INSTAGRAM lucianonardozza www.lucianonardozza.it

Commenti

Post popolari in questo blog

📷 Servizi Fotografici: Rionero. Inaugurazione Centro Fitness RF TRAINING (2 Ottobre 2021)

 

📷 Servizi Fotografici: Pro-Loco Ruvo del Monte. Presentazione del libro "L'Angolo di Armando" (13 Novembre 2021)

 

📰 Appuntamenti in primo Piano: 4^ Edizione DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore - Città di Eboli. Presentazione del libro “Il Monolite” di Paolo Itri

Eboli . Il 13 novembre, alle ore 18:00, presso Bistrot Patù, ci sarà la presentazione del libro “Il Monolite – Storie di camorra di un giudice Antimafia”, edito dalla casa editrice Piemme, nell'ambito della Rassegna Letteraria DiVini Libri Chiacchierata con l'Autore. L'autore Poalo Itri, di origine Cilentane, nel suo libro ci racconta, attraverso le sue esperienze lavorative da magistrato, di quanto la Camorra può essere pericolosa. Il Palazzo di Giustizia napoletano è il più grande d'Italia, e probabilmente del mondo. Dopo anni trascorsi tra le sue mura, per il giudice Paolo Itri l'impressione è ancora quella di trovarsi di fronte al «monolite» di 2001. Odissea nello spazio. Un caos labirintico in cui ogni giorno si scrivono nuove pagine della tragedia e della commedia umana, un avamposto da cui Itri, con gli altri magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha condotto per lungo tempo la tormentata battaglia dello Stato contro la camorra