Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: Il Mito e la Poesia Passeggiata letteraria


Sabato 28 dicembre ore 17.00 Museo Archeologico Nazionale Jatta – Ruvo di Puglia Ruvo di Puglia - città di LiberEroi e LiberAttori è un ricco e articolato percorso di promozione e sensibilizzazione alla lettura, realizzato dal Comune di Ruvo di Puglia con il finanziamento del Mibac Centro per il Libro e la Lettura. Affidataria dell'esecuzione del progetto è l'Associazione Culturale Calliope, impegnata da anni nella diffusione del valore della lettura, che ne realizzerà i contenuti in collaborazione con le Associazioni Kuziba, Tra il dire e il fare, In Folio, La Capagrossa, La Mancha, Librogirotondo, Tra dire e fare e la Libreria L'Agorà-Bottega delle Nuvole, realtà firmatarie, insieme alle Istituzioni Scolastiche ruvesi e al Comune di Ruvo di Puglia del locale Patto per la Lettura siglato il 12 dicembre 2017. Nell’ambito del progetto Ruvo di Puglia - città di LiberEroi e LiberAttori, l’Associazione culturale In folio, in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale Jatta, propone Sabato 28 dicembre 2019 alle ore 17.00 la Passeggiata letteraria “Il mito e la poesia”. Una insolita passeggiata pomeridiana all’interno del Museo Archeologico al tempo degli dèi e degli uomini raffigurati sui reperti. Un percorso attraverso alcuni dei più noti Miti raccontati sui vasi presenti nelle sale museali. Una immersione tra il fascino della storia e la potenza narrativa della pittura. La poesia del manufatto artistico che ha attraversato il tempo e lo spazio, del tratto raffinato del ceramografo, della vita e delle vicende delle divinità e del loro mondo leggendario. Leggeremo di Niobe, Efesto e le Nereidi, Eracle e Le Esperidi, Bellerofonte, Talos, le loro storie d’amore e di guerra, di passione e indifferenza, di coraggio e paura. Un altro modo di visitare il Museo e di avvicinarsi alla lettura delle opere in esso ospitate, ognuna gemma preziosissima. La passeggiata ha una durata di circa 1 ora. È previsto un numero massimo di 20 partecipanti, con possibilità di realizzare due turni. 

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail infolio.associazione@gmail.com oppure al numero 345.6383783. Ritrovo alle ore 16.45 presso il Museo Archeologico Nazionale Jatta in Piazza - Bovio, 35. Si raccomanda la massima puntualità. Per essere aggiornati su tutte le iniziative di Ruvo di Puglia. 

LiberEroi e LiberAttori è possibile consultare il sito www.leggoaruvo.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Galleria Fotografica: Lavello. Miss Miss In4missima (19 Settembre 2020)

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Schermi Riflessi: Intervento del Vescovo Diocesi di Melfi mons. Ciro Fanelli sull’importanza del Cinema

“Eccellenza, Le saremmo grati se potesse scrivere pochi righi sulla importanza del Cinema nella conoscenza di tematiche importanti come quelle trattate nella Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati” Un caro saluto. Armando Lostaglio” E’ quanto abbiamo chiesto a mons. CIRO FANELLI, Vescovo della Diocesi di Melfi Rapolla Venosa, intervenuto con un suo elevato dialogo alla proiezione del film dei Fratelli Dardenne “L’età giovane”, uno dei 4 film della Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati, promossa da ARCI, CineClub V. DE SICA – Cinit e Parrocchia SS. Sacramento, nell’ambito della Estate Rionerese sostenuta dal Comune con la ProLoco. Ecco il suo intervento: Il Cinema: uno strumento per una chiarificazione dell’esistenza La persona cresce nella sua umanità nella misura in cui si approccia alla realtà con la sua intelligenza (la ragione) e con la sua sensibilità (il cuore): ragione ed emozioni sono le grandi luci con le quali e…