Passa ai contenuti principali

Segnalazioni in Primo Piano: “NEET - le Origini del Male” il secondo episodio della trilogia “Fiabe dal Futuro” del progetto musicale lucano 2eleMenti, premiato all’Amarcort Film Festival di Rimini


Lo scorso maggio vedeva la luce “NEET - le Origini del Male” il secondo episodio della trilogia Fiabe dal Futuro del progetto 2eleMenti. Un vero e proprio corto musicale 100% lucano, nato da un’ idea di Vito Coviello e Vito Santamato con la regia di Alessandro Freschi. Ed è ancora un successo. Dopo il volo diretto per Los Angeles – che ha fruttato al duo il primo premio al Los Angeles Film Festival per il cortometraggio musicale “La Fabbrica del Talento” – il duo di musicisti rientra in patria, in quel di Rimini, dove ha avuto l’opportunità di partecipare all’Amarcort Film Festival, una ‘sette giorni’ patrocinata dalla Fondazione Federico Fellini e dedicata interamente al cinema “breve”, in cui sono stati presentati più di 150 cortometraggi realizzati in tutto il mondo. NEET, l’ultima produzione dei 2eleMenti, si è presentato in punta di piedi, ma senza timore del confronto da cui, si sa, se ne esce sempre arricchiti; alla fine ne è venuto fuori livido ma vittorioso, con l’assegnazione del premio Cantarel e con tanto di critica positiva: «Un vero e proprio cortometraggio visionario e coraggioso, capace di stupire attraverso l’uso non scontato di citazioni e riferimenti alla Lewis Carrol o Tim Burton». Non è certo una novità che i 2eleMenti siano esponenti di un’arte visionaria, ma se a dirlo è Diego Spagnoli – che i più ricorderanno come direttore di palco e presentatore dei concerti del sempreverde Vasco Rossi – e se il premio viene loro assegnato nella città natale del grande Federico Fellini, allora questa volta il traguardo assume un sapore ancor più particolare. A conferma di ciò abbiamo la testimonianza dello stesso Vito Coviello, membro del duo, che afferma come «dietro la parvenza fantastica, visionaria che può facilmente essere paragonata a quella di Burton, sentiamo di avere un forte debito con Fellini». D’altronde sin dai primi frame del cortometraggio s’avverte una forte critica nei confronti della decadenza morale generata non dal benessere economico, come avveniva in Fellini, ma dalla congiuntura economica negativa del nostro presente, che viene qui declinata nella storia di Nico Gidori, neolaureato in cerca di un lavoro che sia alla sua altezza ma che inevitabilmente cadrà nel circolo vizioso di un’esistenza senza scopo. Ancora una volta, quindi, i 2eleMenti stupiscono la scena nazionale con un gioiello audiovisivo di prim’ordine, perfetto connubio fra dimensione musicale e immagini. Un prodotto di «grande efficacia narrativa», immagine al vetriolo di una generazione confusa, disillusa e disumana a cui il mondo anglosassone ha dato un nome ben preciso: NEET, per l’appunto.

Commenti

Post popolari in questo blog

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Appuntamenti in Primo Piano: Premiazione concorso letterario nazionale a Venosa (PZ)

Domenica 23 agosto a partire dalle ore 17 nel rispetto delle normative covid (con ingressi regolamentati e solo su invito) a Venosa, nella magnifica cornice storica del castello ducale 'Pirro del Balzo', si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso letterario nazionale 'Engel Von Bergeiche', a cura dell'omonima Associazione artistico-letteraria. Una 9° edizione dal tema “Una goccia, per alleviar le pene di Mater Terra!”, con il patrocinio dell'amministrazione comunale e dedicata al poeta e scrittore Angelo Calderone, originario della ridente comunità del Vulture di Ruvo del Monte e autore apprezzato in Italia e all'estero con numerose coppe e targhe vinte in concorsi prestigiosi. Un modo significativo e di alto valore sociale per ricordare il conterraneo prematuramente scomparso nel 2011 che ha sempre con onore e piacevoli ricordi rispettato il valore e l'attaccamento per le sue origini in terra lucana. Il tema quest’anno ha come leitmotiv l’at…

Schermi Riflessi: Intervento del Vescovo Diocesi di Melfi mons. Ciro Fanelli sull’importanza del Cinema

“Eccellenza, Le saremmo grati se potesse scrivere pochi righi sulla importanza del Cinema nella conoscenza di tematiche importanti come quelle trattate nella Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati” Un caro saluto. Armando Lostaglio” E’ quanto abbiamo chiesto a mons. CIRO FANELLI, Vescovo della Diocesi di Melfi Rapolla Venosa, intervenuto con un suo elevato dialogo alla proiezione del film dei Fratelli Dardenne “L’età giovane”, uno dei 4 film della Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati, promossa da ARCI, CineClub V. DE SICA – Cinit e Parrocchia SS. Sacramento, nell’ambito della Estate Rionerese sostenuta dal Comune con la ProLoco. Ecco il suo intervento: Il Cinema: uno strumento per una chiarificazione dell’esistenza La persona cresce nella sua umanità nella misura in cui si approccia alla realtà con la sua intelligenza (la ragione) e con la sua sensibilità (il cuore): ragione ed emozioni sono le grandi luci con le quali e…