Passa ai contenuti principali

Appuntamenti in Primo Piano: Piombino in love


IL FOGLIO LETTERARIO 
EDIZIONI IL FOGLIO 
Editori in Piombino dal 1999 
www.ilfoglioletterario.it - www.edizioniilfoglio.com 

 Il Foglio Letterario presenta: Piombino in love - divagazioni d’amore lungo il corso del Cornia - a cura di Gordiano Lupi. Un’antologia narrativa e poetica di ambientazione maremmana a tema amore, che indaga il sentimento in ogni sua angolazione. Un altro tassello letterario prodotto da una squadra di provata esperienza: gli autori del Foglio Letterario, una casa editrice che dal 1999 racconta Piombino, il Val di Cornia e l’Isola d’Elba. La Provincia come terra d'amore, non solo inteso come sentimento romantico ma in tutte le sue forme e declinazioni. Ogni autore ha portato la sua personale esperienza, il suo stile, il suo modo di raccontare l'amore. Tutti i generi letterari sono ben rappresentati: narrativa di formazione, noir, horror, generazionale, fantastico, storico - leggendario, grottesco, giornalistico, cronaca nera. E poi ci sono le poesie, chieste a penne importanti del territorio Maremmano (e non solo), infine le foto liriche (un racconto per immagini) di Riccardo Marchionni. Un libro che è un vero e proprio omaggio alla provincia, una dichiarazione d'amore per una terra che si specchia nel Mar Tirreno e si affaccia sull'Isola d'Elba. Piombino in love contiene un vecchio racconto di Aldo Zelli, il più importante scrittore piombinese del Novecento e alcune liriche di Maribruna Toni, autrice che è un simbolo letterario per la nostra Casa Editrice. Il libro è dedicato a Franco Micheletti, che amava Piombino, scrittore recentemente scomparso. Presentazione: sabato 8 febbraio, ore 16 e 30, a Piombino, presso Sala Unitre. Via Fucini (ex pretura). Conduce Fabio Canessa. 


Racconti: Fedeltà di Aldo Zelli, Sogno di primavera di Gordiano Lupi, Randagi di Roberto Saporito, Una malattia dell’immaginazione di Federico Guerri, Quell’amore chiamato altruismo di Stefano Tamburini, Edoardo e Giovanna di Francesca Lenzi, Fumo di Dianora Tinti, Andrea e Anna di Emilio Guardavilla, Tre bottoni d’oro di Francesca Ghiribelli, I nostri universi di Beatrice Bargiacchi, Al centro del cuore di Anna Maria Scaramuzzino, La consistenza di un ricordo di Federico Regini, Piazza Bovio mon amour di Vincenzo Trama, Quasi una poesia di Francesca Montomoli, I quesiti del Cherubino di Giulia Campinoti, E allora? di Stefano Giannotti, La chimica in amore di Maria Mazzei, L’ultima carezza di Lucilla Lazzarini, Storia di un abbraccio di Andrea Fanetti, Historia Piombinae calamitatum mearum - Un amore impossibile alla Corte del Principato di Piombino - di Patrice Avella. Un racconto lungo: Anna di Umberto Bartoli. Poesie: Tre poesie di Maribruna Toni, La Venere di Piombino di Miria Signori, Due poesie di Lidia Guerrieri, Due poesie di Cinzia Demi, Il filo d’oro di Roberto Mosi, Tu di Laura Lupi, Due poesie di Riccardo Fulcheris. Conclude l’opera il racconto fotografico Emozioni di mare, di Riccardo Marchionni, autore degli scatti che accompagnano i racconti (un contributo è di Usitania Massei). 

 Gordiano Lupi Direttore Editoriale www.infol.it/lupi

Commenti

Post popolari in questo blog

Segnalazione in primo Piano: Tornare ad incontrarsi. L’Associazione “Donne 99” di Tito si ritrova per ricominciare

In maggio ho raccontato la capacità dell’Associazione “Donne 99” di Tito di stare insieme e sostenersi con un gruppo su WhatsApp. Finalmente il 3 settembre, dalle 17,20 alle 18,30, con Luisa Salvia, presidente dell’Associazione, 12 “ragazze” dell’Associazione si sono ritrovate per riprendere le attività nella biblioteca comunale “Lorenzo Ostuni”. Con loro sono tornato io Mario Coviello, presidente del Comitato Provinciale Unicef di Potenza, per riprendere gli incontri del percorso #Unicef sulle emozioni “Non perdiamoci di vista” che avevamo interrotto nel mese di febbraio. Angela 1 e 2, le due Carmela, Serafina, Donata, Giovanna, Teresa, Lina, Maria, Luisa, in cerchio, con la mascherina e rispettando le distanze, hanno cominciato a raccontare, guardandosi finalmente negli occhi, i mesi del Covid. Certo si erano sentite a lungo per telefono e in videochiamate, si erano ritrovate in chiesa, al supermercato, ma avere tempo per raccontarsi guardandosi negli occhi, trovando le parole in un…

Appuntamenti in Primo Piano: Premiazione concorso letterario nazionale a Venosa (PZ)

Domenica 23 agosto a partire dalle ore 17 nel rispetto delle normative covid (con ingressi regolamentati e solo su invito) a Venosa, nella magnifica cornice storica del castello ducale 'Pirro del Balzo', si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso letterario nazionale 'Engel Von Bergeiche', a cura dell'omonima Associazione artistico-letteraria. Una 9° edizione dal tema “Una goccia, per alleviar le pene di Mater Terra!”, con il patrocinio dell'amministrazione comunale e dedicata al poeta e scrittore Angelo Calderone, originario della ridente comunità del Vulture di Ruvo del Monte e autore apprezzato in Italia e all'estero con numerose coppe e targhe vinte in concorsi prestigiosi. Un modo significativo e di alto valore sociale per ricordare il conterraneo prematuramente scomparso nel 2011 che ha sempre con onore e piacevoli ricordi rispettato il valore e l'attaccamento per le sue origini in terra lucana. Il tema quest’anno ha come leitmotiv l’at…

Schermi Riflessi: Intervento del Vescovo Diocesi di Melfi mons. Ciro Fanelli sull’importanza del Cinema

“Eccellenza, Le saremmo grati se potesse scrivere pochi righi sulla importanza del Cinema nella conoscenza di tematiche importanti come quelle trattate nella Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati” Un caro saluto. Armando Lostaglio” E’ quanto abbiamo chiesto a mons. CIRO FANELLI, Vescovo della Diocesi di Melfi Rapolla Venosa, intervenuto con un suo elevato dialogo alla proiezione del film dei Fratelli Dardenne “L’età giovane”, uno dei 4 film della Mostra “Effetto Notte. Il cinema dei diritti negati, promossa da ARCI, CineClub V. DE SICA – Cinit e Parrocchia SS. Sacramento, nell’ambito della Estate Rionerese sostenuta dal Comune con la ProLoco. Ecco il suo intervento: Il Cinema: uno strumento per una chiarificazione dell’esistenza La persona cresce nella sua umanità nella misura in cui si approccia alla realtà con la sua intelligenza (la ragione) e con la sua sensibilità (il cuore): ragione ed emozioni sono le grandi luci con le quali e…