Passa ai contenuti principali

L'pinione di Marco Lombardi: Il silenzio dei sindacati sulla Fase tre


Il piano Colao e la kermesse degli stati generali segnano un punto di svolta nel rilancio del paese. Il dibattito freme e il taglio dello stesso vira decisamente e comprensibilmente su questioni economiche. Il governo sta facendo uno sforzo enorme, soprattutto perchè non passa giorno senza che le categorie produttive colpite dalla crisi lo attacchino a causa di misure di sicurezza ritenute troppo rigide. Si sa, il principio di cautela cozza con la crescita del fatturato che, realisticamente, è oggi la priorità, tuttavia non è di buon auspicio la sostanziale irrilevanza in questa dialettica dei rappresentanti sindacali, con le associazioni più importanti scomparse dalla scena. Eppure quando si parla di linee guida produttive i diretti interessati sono proprio i lavoratori, da cui discende la responsabilità civile e penale dei datori di lavoro nei riguardi della loro integrità psico-fisica. Una marginalizzazione che preoccupa, soprattutto quando si parla di allentare le precauzioni nel passaggio alla fase tre e di introdurre uno scudo penale rispetto a tali responsabilità, a vantaggio di coloro che non applichino i protocolli di sicurezza, quasi che questa violazione fosse ritenuta ormai un qualcosa di scontato.

Commenti

Post popolari in questo blog

Segnalazioni in Primo Pino: Un romanzo di fantascienza italiana nato tra Lombardia e Basilicata

Un ragazzo del Sud mette a frutto le sue qualità informatiche per creare un mondo migliore dopo la morte di suo fratello, l’ennesima morte bianca. Un libro di fantascienza italiana, nato tra Lombardia e Basilicata. Il quadro è Milano ed il suo hinterland, ma anche Gallarate che gravita come la Luna intorno al suo aeroporto internazionale di Malpensa, con i suoi mille voli giornalieri. Tutto parte al Sud, in terra lucana. Rocco “rappresenta” un po’ tutti i ragazzi buoni d’Italia: volenterosi, intelligenti e umili. Dopo la morte del fratello, a causa di un incidente sul lavoro, l’ennesima morte bianca , decide, ormai trent’enne, di riscriversi all’Università e dedicarsi allo studio dell’Intelligenza Artificiale . Finalmente potrà usare le sue innate qualità. Il progetto per lui è chiaro sin dall’inizio, ma quello che gli succederà andrà oltre quanto preventivato, portandolo ai bordi dell’Universo e prendendo contatto con una specie aliena, i SyborgX. Rocco non compi

Reportage. In questo momento nel mondo: Norvegia, Fiji, Scozia, Thailandia

Le migliori vignette sulla vittoria di Donald Trump alle elezioni Usa